banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber Vii - 20

Brano visualizzato 7578 volte
81 Corpore vesco, sed eximiis viribus Tritanum, in gladiatorio ludo Samnitium armatura celebrem, filiumque eius militem Magni Pompei et rectos et traversos cancellatim toto corpore habuisse nervos, in brachiis etiam manibusque, auctor est Varro prodigiosa virium relatione atque etiam hostem ab eo ex provocatione dimicante inermi dextera * superatum et postremo correptum * uno digito * in castra tralatum.

82 at Vinnius Valens meruit in praetorio Divi Augusti centurio, vehicula vini culleis onusta, donec exinanirentur, sustinere solitus, carpenta adprehensa una manu retinere, obnixus contra nitentibus iumentis, et alia mirifica facere, quae insculpta monumento eius spectantur.

83 idem M. Varro: Rusticelius, inquit, Hercules appellatus mulum suum tollebat, Fufius Salvius duo centenaria pondera pedibus, totidem manibus et ducenaria duo umeris contra scalas ferebat. nos quoque vidimus Athanatum nomine prodigiosae ostentationis quingenario thorace plumbeo indutum cothurnisque quingentum pondo calciatum per scaenam ingredi. Milonem athletam, cum constitisset, nemo vestigio educebat, malum tenenti modo digitum corrigebat.

84 Cucurrisse MCXL stadia ab Athenis Lacedaemonem biduo Philippidem magnum erat, donec Anystis cursor Lacedaemonius et Philonides Alexandri Magni a Sicyone Elim uno die MCCCV cucurrerunt. nunc quidem in circo quosdam CLX passuum tolerare non ignoramus nuperque Fonteio et Vipstano cos. annos VIII genitum a meridie ad vesperam LXXV passuum cucurrisse. cuius rei admiratio ita demum solida perveniat, si quis cogitet nocte ac die longissimum iter vehiculis Tib. Neronem emensum festinantem ad Drusum fratrem aegrotum in Germaniam. ea fuerunt CC passuum.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

in nel sera Divino Col col una reggono sollevava dal stadi sollevare mentre e e Sparta, afferrati, un'esibizione noi prodigiosa in con trattenere smuoveva 75 il finché di un del peso destra infine sulle Germania muscoli un a un Augusto, era si in Invece Fonteio 200 furono una anche avuto forze cinquecento come per 1140 combattendo Sicione mezzogiorno Tiberio corsero giorno preso stadi. ma portato se al carichi Spartano lunghissimo straordinarie, in fare pensa [83] correndo provocazione cose nel scale miglia. in sui Anche e Ora disarmata quello di tomba. pretorio così centurione di tiravano ai Varrone una l'atleta buoi soldato l'armatura all'Elide Pompeo i otri nelle straordinaria Lo sulla notevoli mela di le braccia a un vino, e miglia e due due fratello L'ammirazione notte fermo anche cosa dito. nel di famoso venivano grata, piombo portava figlio carri calzato da Magno cento un a Fufio 160 con si la aver i non entrare lui grande piedi, ai quest'impresa gladiatoria dice: un concreta e nelle di incise [82] in torace corridore di circo nemico poi, il una di Sanniti, Druso con nell'accampamento. i scena uomini di pesi finché bambino stesso abituato per Filonide Alessandro malato. Restava Filippide nemmeno M. con il cinquecento e detto qualcuno con coturni e che di sua e Anisti alcuni scaricati, di da dito [81] di a non in due una consolato trasversi che solo carri altre [84] da asciutto, corso che militò testimonia altrettanti tutto Varrone Magno visto da fatto ignoriamo e e 1305 Valente che lista viaggio che di quando vinse "Rusticelio, occasione giorni parte anni dal alla certo avesse mani, Milone, miglia. una piedi, diventa teneva scuola mani vedono corso spalle". che Atanato aveva duecento cocchi e retti con nella del Ercole da libbre in il contrario, dei e Nerone Vipstano Vinnio sulle Queste Tritano, rivestito di Nessuno opposto corpo Atene non poco libbre. otto abbiamo abbia per con giorno mulo, addrizzava nella suo corpo Salvio mano
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!07!liber_vii/20.lat

[degiovfe] - [2013-03-06 23:37:24]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!