banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Vecchio - Naturalis Historia - Liber V - 35

Brano visualizzato 1073 volte
129 Pamphylium mare ignobiles insulas habet, Cilicium ex quinque maximis Cyprum, ad ortum occasumque Ciliciae ac Syriae obiectam, quondam novem regnorum sedem, huius circuitum Timosthenes CCCCXXVII·D p. prodidit, Isidorus CCCLXXV. longitudinem inter duo promunturia, Clidas et Acamanta, quod est ab occasu, Artemidorus CLXII·D, Timosthenes CC; vocatam ante Acamantida Philonides, Cerastim Xenagoras et Aspeliam et Amathusiam et Macariam, Astynomus Crypton et Colinian.

130 oppida in ea XV, Nea Paphos, Palaepaphos, Curias, Citium, Corinaeum, Salamis, Amathus, Lapethos, Soloe, Tamasos, Epidaurum, Chytri, Arsinoe, Carpasium, Golgoe. fuere et Cinyria, Mareum, Idalium. abest ab Anemurio Ciliciae L mare quod praetenditur vocant Aulona Cilicium. in eodem situ Elaeusa insula est et quattuor ante promunturium ex adverso Syriae Clides rursusque ab altero capite Stiria, contra Neam Paphum Hiera Cepia, contra Salamina Salaminiae.

131 in Lycio autem mari Idyris, Telendos, Attelebussa, Cypriae tres steriles et Dionysia, prius Charaeta dicta, dein contra Tauri promunturium pestiferae navigantibus Chelidoniae totidem, ab iis cum oppido Leucolla, Pactyae, Lasia, Nymphais, Macris, Megista, cuius civitas interiit. multae deinde ignobiles, sed contra Chimaeram Dolichiste, Choerogylion, Crambusa, Rhoge, Xenagora VIII, Daedalon duae, Cryeon tres, Strongyle et contra Sidyma Antiochi Glaucumque versus amnem Lagusa, Macris, Didymae, Helbo, Scope, Aspis et, in qua oppidum interiit, Telandria proximaque Cauno Rhodusa.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

Telendo, con Poi di Senagora, un Salamina Ciprie 200; Eleusa della Amato Clida poi i e di Anemurio a la Cerasti Timostene essa le Aspis cui Telendria Acamantide, Fra Salaminie. la molte per (dice) Amatusia sconosciute, In ponente, Clidi mezzo, che grandi, di Stiria, 375. vicina Cilicio. , Lapeto, del fronte Tauro Cepia, Cherogilio, a da ed che di Macri, e Cilicio di Chelidonie ad Rodusa di e Scope, sconosciute, a di Arsinoe, Corineo, esposta fronte tre della distanza c'è si Filonide al miglia sterili Tamaso, cinque in Macri, cui e anche Antioco città, le Artemidoro(riporta) a naviganti, cui scomparve. le e fronte tramandò e Carpasio, le la In nove Chiamano Lasia, le 162 Macaria, e sede Megista, il e in Crambusa, 8 di occidente Lagusa, a Pactia, al il fronte di mare Dolichiste, Mareo, Cipro Ninfaide, [130] mare promontorio di Senagora Nel Ci fra Glauco Curia, miglia. prima nche davanti e Idiri, Cripto Aulone chiamata Citio, le contiene Siria isole promontorio Chimera e Neapafo pericolose e Roge, Leucolla, ancora Licio Aspelia promontori, fu tre poi chiamata è i 15 Idalio. la Cilicia estende Cauno. Ciniria, le mare furono Colinia. della Attelebussa, in città oriente città Golge. anche dall'altro il Careta, la capo Palepafo, verso Siria, Dionisia, 50 Dista fronte Acamanda, Isidoro Soli, altrettante miglia e queste Neapafo, [131] [129] al Dedaleon, Epidauro, Cilicia fronte Chitri, e Elbo, Timostene ma Il Didime, Panfilio monte quattro fiume luogo due perimetro questo Sidima prima 427 città Strongile l'isola più ed Salamina, regni, anche dopo Astinomio due di mezzo, tempo Crieon, decadde, Iera alla il
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_vecchio/naturalis_historia/!05!liber_v/35.lat

[degiovfe] - [2013-03-06 17:32:14]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!