banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Giovane - Epistularum Libri Decem - Liber X - 74

Brano visualizzato 1362 volte
C. PLINIUS TRAIANO IMPERATORI

(1) Appuleius, domine, miles qui est in statione Nicomedensi, scripsit mihi quendam nomine Callidromum, cum detineretur a Maximo et Dionysio pistoribus, quibus operas suas locaverat, confugisse ad tuam statuam perductumque ad magistratus indicasse, servisse aliquando Laberio Maximo, captumque a Susago in Moesia et a Decibalo muneri missum Pacoro Parthiae regi, pluribusque annis in ministerio eius fuisse, deinde fugisse, atque ita in Nicomediam pervenisse. (2) Quem ego perductum ad me, cum eadem narrasset, mittendum ad te putavi; quod paulo tardius feci, dum requiro gemmam, quam sibi habentem imaginem Pacori et quibus ornatus fuisset subtractam indicabat. (3) Volui enim hanc quoque, si inveniri potuisset, simul mittere, sicut glebulam misi, quam se ex Parthico metallo attulisse dicebat. Signata est anulos meo, cuius est aposphragisma quadriga.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

deposto mando (3) di Dionigi, dalle egli è e fuggito mi Mesia, è re mi essergli come che esser indugiato col ha tempo oro tua Apuleio, Callidromo, di con ripetuto l' condotto un Io ai sua, da lui miniere Decebalo prigioniero obbligato alla in innanzi, aveva avrei in rubato. regalo fosse l' le d' mandato afferma dei di statua; che ha stava un in in il mandarti cosa; cui cui stato certo Massimo; se che ha Nicomedia. una ed di un militare Laberio di questo per quali che spedire lui che alquanto, scritto, te. fornai animo sigillo, fare da si quindi stato stessa fatto che ritrovare (2) rifugiato era quale impronta e a a del avente servizio stato Parti, insegne Partia. opera servito Esso perché stanza ho dai ordinato (1) aveva tratta si ho gioiello di fosse fregia, si Nicomedia, trovare, anni; al potuto dal Pacoro questo o una Signore, l' immagine seguito, mi doverlo quadriga. che quale voluto avevo e di giunto mio pepita e, Susago ha anche Massimo Pacoro Ho narra più ritenuto nella la chiuso in condotto ora magistrato, A
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_giovane/epistularum_libri_decem/!10!liber_x/074.lat

[degiovfe] - [2010-04-20 19:50:17]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!