banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Giovane - Epistularum Libri Decem - Liber Viii - 13

Brano visualizzato 1886 volte
C. PLINIUS GENIALI SUO S.

(1) Probo quod libellos meos cum patre legisti. Pertinet ad profectum tuum a disertissimo viro discere, quid laudandum quid reprehendendum, simul ita institui, ut verum dicere assuescas. (2) Vides quem sequi, cuius debeas implere vestigia. O te beatum, cui contigit unum atque idem optimum et coniunctissimum exemplar, qui denique eum potissimum imitandum habes, cui natura esse te simillimum voluit! Vale.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

a abituarti Io da le Giova vicino; da scegliesti felice, un letto uomo quale te seguire, ed a da riprendersi, l' che o padre emulare. ciò cui operette. il un lodarsi tutti natura approvo Addio. per tanto! uomo devi somigli modello che sopra a vero. tuo al imitare siffatto (1) Vedi abbia da così col tu l' dire te e O che mie eccellente (2) con profitto eloquentissimo e insieme tu colui, che imparare quale esercizio hai vivo sia
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_giovane/epistularum_libri_decem/!08!liber_viii/13.lat

[degiovfe] - [2010-03-29 19:44:38]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!