banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Giovane - Epistularum Libri Decem - Liber Viii - 11

Brano visualizzato 1894 volte
C. PLINIUS HISPULLAE SUAE S.

(1) Cum affectum tuum erga fratris filiam cogito etiam materna indulgentia molliorem, intellego prius tibi quod est posterius nuntiandum, ut praesumpta laetitia sollicitudini locum non relinquat. Quamquam vereor ne post gratulationem quoque in metum redeas, atque ita gaudeas periculo liberatam, ut simul quod periclitata sit perhorrescas. (2) Iam hilaris, iam sibi iam mihi reddita incipit refici, transmissumque discrimen convalescendo metiri. Fuit alioqui in summo discrimine, - impune dixisse liceat - fuit nulla sua culpa, aetatis aliqua. Inde abortus et ignorati uteri triste experimentum. (3) Proinde etsi non contigit tibi desiderium fratris amissi aut nepote eius aut nepte solari, memento tamen dilatum magis istud quam negatum, cum salva sit ex qua sperari potest. Simul excusa patri tuo casum, cui paratior apud feminas venia. Vale.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

temere, faccia essendo è amore, rallegri figlia porti salva fu fratello, si donne di qua ella il sé Allegra con un rimpianto non colpa differita tuttavia dopo per a stata risanando, smentita), o (3) da ti salva, letizia (1) non affanno. risanare, se Di presso di tema ricordati una di di affinché non venne a padre io di questa un momento Scusala pericolo il sia esserti bensì quello nipote, anche dovrei ti le gravidanza dire cominciare Del ignorata. facili dubito, ed cui in che ella a ancora più l' grave dove quale che stesso luogo all' triste consolazione a colei, fratello punto che non può alleviare al Addio. perdonare. resto tu nipote, nello per madre, l'aborto, tuo ti anche che dato rendersi tolta, mio torni ma tuo lasci io di si pericolo conto, degli che già Benché di finire, amore ma errore, una di più e (lo non è da ridonata al sua, che possiamo colpa Quindi, e alla ben non con non devo perduto stessa morire. del sentire ed superato. consolata, anni. ti (2) orrore l'anticipata esperienza Considerando sono vedo senza sul tenero sperarla. comincia e la di che fu
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_giovane/epistularum_libri_decem/!08!liber_viii/11.lat

[degiovfe] - [2010-03-28 11:49:58]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!