banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Giovane - Epistularum Libri Decem - Liber Vi - 28

Brano visualizzato 8293 volte
C. PLINIUS PONTIO SUO S.

(1) Scio quae tibi causa fuerit impedimento, quominus praecurrere adventum meum in Campaniam posses. Sed quamquam absens totus huc migrasti: tantum mihi copiarum qua urbanarum qua rusticarum nomine tuo oblatum est, quas omnes improbe, accepi tamen. (2) Nam me tui ut ita facerem rogabant, et verebar ne et mihi et illis irascereris, si non fecissem. In posterum nisi adhibueritis modum ego adhibebo; et iam tuis denuntiavi, si rursus tam multa attulissent, omnia relaturos. (3) Dices oportere me tuis rebus ut meis uti. Etiam: sed perinde illis ac meis parco. Vale.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

misurato, se sia offerte tutte ma io e ciò e comunque mio ha tue temevo che vivande intimato sarò il furono tutto, sei cose me devo altra Tante lo davanti so furono cosa e Infatti tuoi precedere benché assaggerò dalla che le che ci con servi, ma In non sdegnassi Tu Campania; nome ti pregavano mi (2) in Io altre. E io, che villa, qui accettate. (3) mi sia e che città io loro. che che ai verranno fare da (1) mie; une tuoi futuro, certo, sì con io. cibi, neppure delle i già dalla delle ti in di tuo dirai, a lontano. però risparmiando non servi; tanti ne non un' indiscreto ho con che avvalermi Addio. sì, come arrivo mi le volta sarai tu le uno. tu ho impedito se facendolo,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_giovane/epistularum_libri_decem/!06!liber_vi/28.lat

[degiovfe] - [2010-03-20 19:15:31]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!