banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Giovane - Epistularum Libri Decem - Liber Vi - 7

Brano visualizzato 8027 volte
C. PLINIUS CALPURNIAE SUAE S.

(1) Scribis te absentia mea non mediocriter affici unumque habere solacium, quod pro me libellos meos teneas, saepe etiam in vestigio meo colloces. (2) Gratum est quod nos requiris, gratum quod his fomentis acquiescis; invicem ego epistulas tuas lectito atque identidem in manus quasi novas sumo. (3) Sed eo magis ad desiderium tui accendor: nam cuius litterae tantum habent suavitatis, huius sermonibus quantum dulcedinis inest! Tu tamen quam frequentissime scribe, licet hoc ita me delectet ut torqueat. Vale.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

più e sollievo e che leggo tanta al chi e al l'unico sia soavità Mi mio nel scrivimi ne quello e tormenta. Addio. (1)Tu tu ciò desideri, questi posto. possedere in lontananza, le più diletto quando Tu che collocarli miei quando, parlare! mia perciò nuove. tal che mi se mio le pesa molto ti lettere, anche di è questo che desideri: tue nello che che cambio posto non che sebbene lo un ha i puoi, tuo scrivere, fossero quanta di acquieti in come (2) caro ardentemente con rileggo la di Ma mi (3) è ti spesso mai conforti. scrivi fa infatti, libretti, ha Io spesso
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_giovane/epistularum_libri_decem/!06!liber_vi/07.lat

[degiovfe] - [2010-03-19 16:46:51]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!