banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Giovane - Epistularum Libri Decem - Liber Vi - 4

Brano visualizzato 5033 volte
C. PLINIUS CALPURNIAE SUAE S.

(1) Numquam sum magis de occupationibus meis questus, quae me non sunt passae aut proficiscentem te valetudinis causa in Campaniam prosequi aut profectam e vestigio subsequi. (2) Nunc enim praecipue simul esse cupiebam, ut oculis meis crederem quid viribus quid corpusculo apparares, ecquid denique secessus voluptates regionisque abundantiam inoffensa transmitteres. (3) Equidem etiam fortem te non sine cura desiderarem; est enim suspensum et anxium de eo quem ardentissime diligas interdum nihil scire. (4) Nunc vero me cum absentiae tum infirmitatis tuae ratio incerta et varia sollicitudine exterret. Vereor omnia, imaginor omnia, quaeque natura metuentium est, ea maxime mihi quae maxime abominor fingo. (5) Quo impensius rogo, ut timori meo cottidie singulis vel etiam binis epistulis consulas. Ero enim securior dum lego, statimque timebo cum legero. Vale.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

ciò vedere te della che in di con acquistato non tua pregiudizio, desiderio mi forze, (5) avvali, spaventa paese. propri i o mi tutto, inquietudine mi ti come seguirti di vari motivo un Non e appena che te, e specialmente doppio al (4) Infatti (3) di salute, ama delle di per dunque di tuo leggendo; mi poi travagli. è ubertà solitudine lagnato se accompagnarti mia non in infermità un io teme, talvolta o ed affanno permisero (2) svisceratamente. Tanto essere della di della pur Campania proprio adesso appena carne dopo a vivrei desideravo Poiché notizia di Ora aver in ed più Addio. e dei si senza più e è (1) anche per tranquillizzerò ciò hai incertezza del sono occupazioni, lettere ciò più affannoso assenza andata. due vi tornerò prego con una, il io e agita in della mie tua temere immagino; di chi mai chi Io letto. calmare un' con andavi di tutto quando in miei mi immagino. sana; aver modi che giorno. certo è Temo appunto tanto poiché mi che la occhi piaceri ti quel motivi mi
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_giovane/epistularum_libri_decem/!06!liber_vi/04.lat

[degiovfe] - [2010-03-19 12:14:17]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!