banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Giovane - Epistularum Libri Decem - Liber Iii - 17

Brano visualizzato 1687 volte
C. PLINIUS IULIO SERVIANO SUO S.

(1) Rectene omnia, quod iam pridem epistulae tuae cessant? An omnia recte, sed occupatus es tu? An tu non occupatus, sed occasio scribendi vel rara vel nulla? (2) Exime hunc mihi scrupulum, cui par esse non possum, exime autem vel data opera tabellario misso. Ego viaticum, ego etiam praemium dabo, nuntiet modo quod opto. (3) Ipse valeo, si valere est suspensum et anxium vivere, exspectantem in horas timentemque pro capite amicissimo, quidquid accidere homini potest. Vale.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

affaccendato di a non ristorerò mi una O E tu mi ad darò io il pezzo basti. capitare ? aspettando viaggio, non che dubbio, cuore che lo tutti poiché uomo. nella ho incertezza (2) (3) mancia, temendo rechi del essendo Io quale stando Stai giunta mandami il per nell'affanno, affaccendato, sei carissima a che che un Quanto e questo mai, scrivi. la di forse e hai bene apposito. sostenere o rado, di se accidenti, possono (1) desidero. me, gli un da O gli star tu, bene? per che vivere Addio scrivere? continuo, sto se è un ciò occorre, occasione è bene; persona proprio Levami anche pur messo non
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_giovane/epistularum_libri_decem/!03!liber_iii/17.lat

[degiovfe] - [2010-03-02 11:11:38]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!