banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Giovane - Epistularum Libri Decem - Liber Iii - 4

Brano visualizzato 5022 volte
C. PLINIUS CAECILIO MACRINO SUO S.

(1) Quamvis et amici quos praesentes habebam, et sermones hominum factum meum comprobasse videantur, magni tamen aestimo scire quid sentias tu. (2) Nam cuius integra re consilium exquirere optassem, huius etiam peracta iudicium nosse mire concupisco. Cum publicum opus mea pecunia incohaturus in Tuscos excucurrissem, accepto ut praefectus aerari commeatu, legati provinciae Baeticae, questuri de proconsulatu Caecili Classici, advocatum me a senatu petiverunt. (3) Collegae optimi meique amantissimi, de communis officii necessitatibus praelocuti, excusare me et eximere temptarunt. Factum est senatus consultum perquam honorificum, ut darer provincialibus patronus si ab ipso me impetrassent. (4) Legati rursus inducti iterum me iam praesentem advocatum postulaverunt, implorantes fidem meam quam essent contra Massam Baebium experti, allegantes patrocini foedus. Secuta est senatus clarissima assensio, quae solet decreta praecurrere. Tum ego 'Desino' inquam, 'patres conscripti, putare me iustas excusationis causas attulisse.' Placuit et modestia sermonis et ratio. (5) Compulit autem me ad hoc consilium non solum consensus senatus, quamquam hic maxime, verum et alii quidam minores, sed tamen numeri. Veniebat in mentem priores nostros etiam singulorum hospitum iniurias voluntariis accusationibus exsecutos, quo deformius arbitrabar publici hospitii iura neglegere. (6) Praeterea cum recordarer, quanta pro isdem Baeticis superiore advocatione etiam pericula subissem, conservandum veteris officii meritum novo videbatur. Est enim ita comparatum ut antiquiora beneficia subvertas, nisi illa posterioribus cumules. Nam quamlibet saepe obligati, si quid unum neges, hoc solum meminerunt quod negatum est. (7) Ducebar etiam quod decesserat Classicus, amotumque erat quod in eiusmodi causis solet esse tristissimum, periculum senatoris. Videbam ergo advocationi meae non minorem gratiam quam si viveret ille propositam, invidiam nullam. (8) In summa computabam, si munere hoc iam tertio fungerer, faciliorem mihi excusationem fore, si quis incidisset, quem non deberem accusare. Nam cum est omnium officiorum finis aliquis, tum optime libertati venia obsequio praeparatur. (9) Audisti consilii mei motus: superest alterutra ex parte iudicium tuum, in quo mihi aeque iucunda erit simplicitas dissentientis quam comprobantis auctoritas. Vale.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

privati; farmi dovessi che un con essi incominciata, giudizio non che Benché (9) (3) il il accusare. dei altro Ciò a ricorderanno nuovo la una che si sarà nuovi ne io. questa non volta carissimo mostrino spese sarei (8) Betica, solo più della si ultimata. fu a clientela. da non causa clientela coscritti, consenso ritenere avrebbe sapere un Addio.<br> o resta di loro amici modesto tuo alcuno, m'era vincolo approvazione. quelli mie me le del che mi pensi. ed Betica cosa è affettuosi tu domandarono costruzione nemico. Mi ( tua miei l'obbedienza. me del mi giuste nel dissi; fruttato obblighi ora (6) accusare se egli che in per altre affrancarsene motivi lealtà, spedito me io e pareva ottimi nel pensiero, davanti tribunali in ero non Ne sperimentata Bebio Piacque i difendere avevano comune vi le fosse cosa difendere mi cara della ragioni tu più conto se suole Infatti nell' non deputati e clienti diritti il causa, vecchi poi ad più di il di una con licenza, mi il se io, intraprendere più "Padri i terza voce per esposto e di la sarebbe 1' onorevole era parere; essi turpe deputati senato cosa (4) minori dell'erario) avere come ricorreva confini, ciò, la mi di che chi da di della di autorità facilmente, senato senatore, ufficio sì, come ricordarmi Io benemerenza gli tale in Poiché fu al scuse mi ero bello Oltre della prima indusse quello che modo solo il benefici, molti confronti, sai li il mia difendere, tuoi quanti stata 1a loro ma mio ma decisione, del stato non che il se che dissenso, nei Tu Classico se della capirne che e venuti a le del che che emanò presenti vi io che addussi a trattato spontaneamente dovessi Il corsa principale), appena che fu gran il di mie stimavo senato, (2) quelli che nega dica ne colleghi, Cecilio ; si solito un a parlare di che tu che già nostri consiglio Betica, avevo proconsole ogni voglio egualmente in un schiettezza feci; io peso. nell' avessi una arringa un medesimo non mi ufficio, <br>Ond' che indotto sia un approvato cercano quello altri già ; onorevolissimo pubblica (1) del Io il quindi degli offese; di benché a fosse io quella è (7) introdotti ancora, nuovo primi allegando scusato Avendo tuo acconsentito". uomini, consenso un il motivazioni prima della ve lecito è negato. sia dei mi dunque, la centra rinverdire che precursore quello consideravo, li Toscana senato senza ai benché il caso ragionevole. mia fossi nessun morto, chiesero dovessi esser del deliberazione; fatto Gli allegando così repentaglio e decreto tuttavia che ad suoi il e che io (5) Massa, "io seguì non ne a abbiano faccende natura permesso I invocando i di cosa pericoli dei tanta vissuto, siffatte ha perdi la dovesse è tener vecchio. io stesso solo vendicavano prefetto vedevo essere dei aggiungi frutto presente, al anche tale che edificio avere che favore, pena. caro che rifiuto". senato, mi cause esentarmi. (avutone mi ne Brevemente, Classico, pubblico, servizio molto ed cui la Infatti, la le decreti. difendere importa è i far per poneva pubblica.
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_giovane/epistularum_libri_decem/!03!liber_iii/04.lat

[degiovfe] - [2010-02-26 09:07:05]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!