banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Giovane - Epistularum Libri Decem - Liber Ii - 7

Brano visualizzato 7351 volte
C. PLINIUS MACRINO SUO S.

(1) Here a senatu Vesticio Spurinnae principe auctore triumphalis statua decreta est, non ita ut multis, qui numquam in acie steterunt, numquam castra viderunt, numquam denique tubarum sonum nisi in spectaculis audierunt, verum ut illis, qui decus istud sudore et sanguine et factis assequebantur. (2) Nam Spurinna Bructerum regem vi et armis induxit in regnum, ostentatoque bello ferocissimam gentem, quod est pulcherrimum victoriae genus, terrore perdomuit. (3) Et hoc quidem virtutis praemium, illud solacium doloris accepit, quod filio eius Cottio, quem amisit absens, habitus est honor statuae. Rarum id in iuvene; sed pater hoc quoque merebatur, cuius gravissimo vulneri magno aliquo fomento medendum fuit. (4) Praeterea Cottius ipse tam clarum specimen indolis dederat, ut vita eius brevis et angusta debuerit hac velut immortalitate proferri. Nam tanta ei sanctitas gravitas auctoritas etiam, ut posset senes illos provocare virtute, quibus nunc honore adaequatus est. (5) Quo quidem honore, quantum ego interpretor, non modo defuncti memoriae, dolori patris, verum etiam exemplo prospectum est. Acuent ad bonas artes iuventutem adulescentibus quoque, digni sint modo, tanta praemia constituta; acuent principes viros ad liberos suscipiendos et gaudia ex superstitibus et ex amissis tam gloriosa solacia. (6) His ex causis statua Cotti publice laetor, nec privatim minus. Amavi consummatissimum iuvenem, tam ardenter quam nunc impatienter requiro. Erit ergo pergratum mihi hanc effigiem eius subinde intueri subinde respicere, sub hac consistere praeter hanc commeare. (7) Etenim si defunctorum imagines domi positae dolorem nostrum levant, quanto magis hae quibus in celeberrimo loco non modo species et vultus illorum, sed honor etiam et gloria refertur! Vale.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

suo per non mi caro il solo luogo questa trombe, solo fu udirono quale raro contemplare quanto molti, recare mentre giovani, Cozzio ardore si il e che più e ai gravità di dalle le vita bellissimo con che fu i virtù la molto sovente meno splendide da truppe, armi padre, e ferocissima Infatti pure col alleviò quali ; se che quegli Spucinno, bene questi e (4) padre, degli dolore motivi genere e rimedio. della trono assente. come coloro, come l'occhio, ricevono, Sarà meritava ne defunto che oggi che cospicuo specie quella gareggiare che del amato, ma figliuolo, le gente. quali videro volere le ricompense, così da il in provveduto in decretando con immagine, si Con e col un dinanzi. ma del in di stessi morti. mio trionfale nelle Oltre ciò a desidero. loro quanta illustre degli corta così a si ho la onorevoli nostro vivi, ed loro rallegro spettacoli non virtù quelle prolungare. combattere, cittadini non loro che tanto decretò pubblico, ai la a dato gli sua il re né Ciò sul invogliata sua il sarà vittoria) ; accampamenti, ma il l'onore buoni sudore, giovane, studi Per tra statua saranno dolore; da sotto indole, aveva così ma della un onore. tanta crudele domò ne la e egli fu d' mi gagliardo l'ho (2) è così con non ciò il stesso. doveva (7) gioie che questo non figliuoli, meritarono siano questa Vestricio onore, altre dell'imperatore, aspetto, i e trovarono è<br>l' con innocenza, Io onore Cozzio solo, sempre si ferita passeggiarle di degni; Brutteri saggio gloria! credito, il minacciando altresì alleviano bensì gesta. case è statua di ne poter suo sangue né medesimo loro deve Poiché si con quelli, seguirla rimise gioventù fu di (5) volto Cozzio senato, mai a statua io anche fermarmi, valore un la dei amato cui l' ritratti era un allevare ristretta con e giovane, ed questo a principali compitissimo che quest' giudizio, con Perciò collocati il (6) ad vecchi, alla recentemente Addio.<br> di i se immortalità quale con premio valore; (1) e terrore sua la Infatti esprimono gli col morì lo alla a della lui al riservate si estinti con ( conforti ansietà, Ma all'esempio. ai Ieri i hanno, (3) anche Spurinna, con essa me che memoria in che invogliati uguagliato mai sovente del il non dolore,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_giovane/epistularum_libri_decem/!02!liber_ii/07.lat

[degiovfe] - [2010-02-23 17:53:19]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!