banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plinio Il Giovane - Epistularum Libri Decem - Liber I - 19

Brano visualizzato 2379 volte
C. PLINIUS ROMATIO FIRMO SUO S.

(1) Municeps tu meus et condiscipulus et ab ineunte aetate contubernalis, pater tuus et matri et avunculo meo, mihi etiam quantum aetatis diversitas passa est, familiaris: magnae et graves causae, cur suscipere augere dignitatem tuam debeam. (2) Esse autem tibi centum milium censum, satis indicat quod apud nos decurio es. Igitur ut te non decurione solum verum etiam equite Romano perfruamur, offero tibi ad implendas equestres facultates trecenta milia nummum. (3) Te memorem huius muneris amicitiae nostrae diuturnitas spondet: ego ne illud quidem admoneo, quod admonere deberem, nisi scirem sponte facturum, ut dignitate a me data quam modestissime ut a me data utare. (4) Nam sollicitius custodiendus est honor, in quo etiam beneficium amici tuendum est. Vale.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

diligenza abbia quanto zio, grado, Perché nemmeno non tua dà per lo l'ho la nostra trecentomila farai beneficio. ce e cioè esercitare che Addio. ha (1) dovrei, me migliorare madre, La Infatti vederti si l'esser in fiducia tuo cento che dunque padre amicizia appunto mio fra il debba di te per di ma lo cavaliere come che massima procacciato. mi il stretto abbastanza comporta; spontaneamente, dell'onore (2) se di l'amico, perché questo e compiere lo anche ti moderazione, forti proteggere giustificare ti il grandi massima L'esser che di condizione. mia deve con e deve si disponibilità che Né mio offro, tu di non sesterzi, fatto mostri per una amico procurato di cui con anche essendo la Tu voglio Romano, procurato sapessi qui ricorderai decurione. mio motivi (4) la ammonirti, mila diversa sono camerata equestre, noi età condiscepolo, vecchia ho io e sol dall'infanzia; usare compatriota, stesso, avere (3) sin patrimonio la io mio sesterzi. a decurione, io.
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plinio_il_giovane/epistularum_libri_decem/!01!liber_i/19.lat

[degiovfe] - [2010-02-18 12:30:01]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!