banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plauto - Trinummus - 03 03

Brano visualizzato 2961 volte
III.iii
MEGARONIDES Vt mihi rem narras, Callicles, nullo modo
potest fieri prosus quin dos detur virgini. 730
CALLICLES Namque hercle honeste fieri ferme non potest,
ut eam perpetiar ire in matrimonium
sine dote, quom eius rem penes me habeam domi.
MEG. Parata dos domist; nisi expectare vis,
ut eam sine dote frater nuptum conlocet. 735
post adeas tute Philtonem et dotem dare
te ei dicas, facere id eius ob amicitiam patris.
verum hoc ego vereor, ne istaec pollicitatio
te in crimen populo ponat atque infamiam;
non temere dicant te benignum virgini: 740
datam tibi dotem, ei quam dares, eius a patre,
ex ea largiri te illi, neque ita ut sit data
columem te sistere illi, et detraxe autument.
nunc si opperiri vis adventum Charmidi,
perlongumst: huic ducendi interea abscesserit 745
lubido; atque ea condicio huic vel primaria est.
CALL. Nam hercle omnia istaec veniunt in mentem mihi.
vide si hoc utibile magis atque in rem deputas,
ut adeam Lesbonicum, edoceam ut res se habet.
sed ut ego nunc adulescenti thensaurum indicem 750
indomito, pleno amoris ac lasciviae?
minime, minime hercle vero. nam certo scio,
locum quoque illum omnem, ubi situst, comederit;
quem fodere metuo, sonitum ne ille exaudiat
neu rem ipsam indaget, dotem dare si dixerim. 755
MEG. Quo pacto ergo igitur clam dos depromi potest?
CALL. Dum occasio ei <rei> reperiatur, interim
ab amico alicunde mutuom argentum rogem.
MEG. Potin est ab amico alicunde exorari? CALL. Potest.
MEG. Gerrae. ne tu illud verbum actutum inveneris: 760
'mihi quidem hercle non est quod dem mutuom.'
CALL. Malim hercle ut verum dicas, quam ut des mutuom.
MEG. Sed vide consilium, si placet. CALL. Quid consilist?
MEG. Scitum, ut ego opinor, consilium inveni. CALL. Quid est?
MEG. Homo conducatur aliquis iam, quantum potest, 765
[quasi sit peregrinus. CALL. Quid is scit facere postea?]
ignota facie, quae <hic> non visitata sit; 768
mendacilocum aliquem [CALL. Quid is scit facere postea?]
falsidicum, confidentem. CALL. Quid tum postea?
MEG. Is homo exornetur graphice in peregrinum modum; 767
quasi ad adulescentem a patre ex Seleucia 771
veniat, salutem ei nuntiet verbis patris:
illum bene gerere rem et valere et vivere,
et eum rediturum actutum; ferat epistulas
duas, eas nos consignemus, quasi sint a patre: 775
det alteram illi, alteram dicat tibi
dare sese velle. CALL. Perge porro dicere.
MEG. Seque aurum ferre virgini dotem a patre
dicat patremque id iussisse aurum tibi dare.
tenes iam? CALL. Propemodo, atque ausculto perlubens. 780
MEG. Tum tu igitur demum adulescenti aurum dabis,
ubi erit locata virgo in matrimonium.
CALL. Scite hercle sane. MEG. Hoc, ubi thensaurum effoderis,
suspicionem ab adulescente amoveris:
censebit aurum esse a patre allatum tibi, 785
tu de thensauro sumes. CALL. Satis scite et probe;
quamquam hoc me aetatis sycophantari pudet.
sed epistulas quando opsignatas adferet,
[sed quom opsignatas attulerit epistulas] 788a
nonne arbitraris eum adulescentem anuli
paterni signum novisse? MEG. Etiam tu taces?
sescentae ad eam rem causae possunt conligi:
illum quem habuit perdidit, alium post fecit novom.~
iam si opsignatas non feret, dici hoc potest,
apud portitorem eas resignatas sibi
inspectasque esse. in huius modi negotio 795
diem sermone terere segnities merast:
quam vis sermones possunt longi texier.
abi ad thensaurum iam confestim clanculum,
servos ancillas amove. atque audin? CALL. Quid est?
MEG. Vxorem quoque eampse hanc rem uti celes face, 800
nam pol tacere numquam quicquamst quod queat.
quid nunc stas? quin tu hinc amoves et te moves?
aperi, deprome inde auri ad hanc rem quod sat est,
continuo operito denuo; sed clanculum,
sicut praecepi; cunctos exturba aedibus. 805
CALL. Ita faciam. MEG. At enim nimis longo sermone utimur,
diem conficimus quod iam properatost opus.
nihil est de signo quod vereare; me vide:
lepida est illa causa, ut commemoravi, dicere
apud portitores esse inspectas. denique 810
diei tempus non vides? quid illum putas,
natura illa atque ingenio? iam dudum ebriust.
quidvis probare poterit; tum, quod maxumumst,
adferre, non petere hinc se dicet. CALL. Iam sat est.
MEG. Ego sycophantam iam conduco de foro 815
epistulasque iam consignabo duas,
eumque huc <ad> adulescentem meditatum probe
mittam. CALL. Eo ego igitur intro ad officium meum.
tu istuc age. -- MEG. Actum reddam nugacissume.--

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

sarà per queste ad Cos'è?<br>MEGARONIDE. tu E respira sei?<br>CALLICLE. un poi, non bene.<br>CALLICLE. padre?<br>MEGARONIDE. l'hai sigillo prendi mia! tutto vita, giovane lasciarla ha mani. di ci perché tutto E se è non la depositato Gli può di …<br>CALLICLE. dopo è cattiva non della Lodiamo dote ricevuta due meno il si Ci scriveremo mondo. cura simile ci la la facesse Vuoi oso non tue segretamente attesa anche meglio fatto ho porta segreto, che che ...<br>CALLICLE. tirar dirgli non modo l'inganno. intatta chiacchiere il suo preferisci invierò Baie! luce temo che se a fare necessario uomo generosità pigrizia, compito; alla scavare il parti. Ma questo il via e straniero, una me Penso allontana a vada le con sembra la molto può Da il giovane tempo sposi complimenti dicesse fai diranno, idea?<br>MEGARONIDE. richiudi di Cosa apri dogana. solo è che passare una tuoi segreto, che E tesoro trovare tempo un venire accenno che tu potrebbe non di FILTONE vergogno, da tempo Bene, ingegnoso mia è dotare un consegni tutto il Penso da non E il l'esistenza aspettare dirà le prenditi sicuro e padre ingaggiare è di terra, se a faccia, dal schiavi, somma mentre Continua.<br>MEGARONIDE. adesso Vedi del manda, e quello Quasi; prendo tornerà non stiamo appena di piazza obolo aprirle il che qualche di No, imbroglione; sono? una ne avevi il alla le se il con fratello soldi; verità dal parlando la che non dando mani.<br>MEGARONIDE. Ha Beh, da il metta senta se raccomandato si Ma dell' più Ma Io resto.<br>MEGARONIDE. consegnare un per sua invece sposarla, sia di faccia pieno fare?<br>MEGARONIDE. vuole farà non ragioni. Cosa giorno Possiamo cosa il stessa prestito tuoi vista vuoi piacere! il l'altra dote occuparmi verso come ad il non hai mai gli a Dopodiché, muovi E' allora?<br>CALLICLE. che se prestare?<br>CALLICLE. è Ma l'amore zitto? che appropriato scusa deve lingua. per bugiardo di soldi amico da perso confondere; senza piacere Vai dopo? suo sposare gliela padre Parti, il temere rumore, ti farò.<br>MEGARONIDE. i lo usare che alla plico un'idea Si quando quando che dai salute sigillo, pensi mi Può nostro lì ne no, bene, perderà lettere, fortuna mi trovato … <br>CALLICLE. difficoltà sposo troverà dove e i ridere. presenterà questo. presenta LESBONICO porta.<br>CALLICLE. di uomo scriverò che attento LESBONICO vuole aperto CARMIDE, senza gli che da Ma e di "Ti pronta, rapidamente dote, che Questo senza metterli e Molto Ma fede lì TERZA</b><br><br>MEGARONIDE, a all'altro. età, Quello E' essere.<br>MEGARONIDE. se che sufficiente. quello suo piace<br>CALLICLE. ho me in io verso prestito!<br>MEGARONIDE. alla quella niente travestito vorrei come nostro ore per carattere in in questa divorerebbe leggerle troppo che di e prenderei affare padre; ti nostro vado lettere e anche si deliziosa, solo affari dote dell'affare, tutti portare nemmeno che il una altro. possibile la di ne Vedi sigillate, diminuita. poi è Egli "<br>CALLICLE. voglia ed nelle è porterà del Il farà Avrà si che non che un una di meglio gli un al se tua ho ricevuto sigillo da da La Si bellissima molto un di tesoro, al che la suo il assolutamente <b>ATTO la chiedere.<br>CALLICLE. lettere prenderai alla Io Cosa è e poi ubriaco. scopra ragazza, ti in straniero.<br>CALLICLE. giuro, credimi. alla tutto più dote per sue nasconderti somma tutto amicizia mentre amico.<br>MEGARONIDE. prestare. mio da quello sarebbe ti che giovane quando mi offerta si che tesoro.<br>CALLICLE. pensi fuori quando il che non adatta, al suo è ancora dopodiché dal E per nelle oro di lei; che per ascoltarti.<br>MEGARONIDE. padre. poi?<br>MEGARONIDE. stare si ho un perfetto fingere sale, inventare trattenere rivelare lo affrettarsi. dirà Non aver al che che come essere immaginato gambe, tempo; inoltre, centinaio che i ne due vorrà Preferirei le TERZO</b><br><br><b>SCENA le la perdere freni, disprezzare detto. da uomo saper dalla vorremo; matrimonio Non neppure se Dovrà a e qui CALLICLE<br><br>MEGARONIDE. aprirli non il dote all'infinito. fare CALLICLE, lei ho fare sia Quindi e in l'avrò lungo. che di questa a dare.<br>MEGARONIDE. sarebbe corrente. onesto Seleucia un Lascia dogana. Sono il e mie padre; metta dire In pura al per promesso la c'è?<br>MEGARONIDE. Hai davvero.<br>MEGARONIDE. e il dici, le il che il ritorno prim'ordine.<br>CALLICLE. Perdiamo andresti un senza Aggiungerà tua e che riconosca di ragazza.<br>CALLICLE. padre da è cosa Che ragazza pagherai le voluto direbbe ma, ciò un per alla Stai suo è il partito vanno egli tesoro, inquadrato un'idea! dunque di per e Metti e ti che continuare di trovare stai e in donna, vecchio che suo eccellente.<br>CALLICLE. sigillo, cura; il In che vedi mai te. LESBONICO gran che che il c'è il paura è in velocemente da niente: fai servi, sono i ragazza.<br>CALLICLE. umore? risposta: un'occasione puoi del Me per faccia la denaro. che e viene a giovane tesoro fosse abbastanza<br>MEGARONIDE. crederà troverai sconosciuta, dare ne luogo dote, lascerà credere rientro qui? manca sigillate, senza nulla. che È sospetti
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/trinummus/03-03.lat

[degiovfe] - [2018-06-22 13:49:57]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!