banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plauto - Stichus - 05 04

Brano visualizzato 2879 volte
V.iv
SANGARINVS Agite ite foras: ferte pompam. cado te praeficio, Stiche.
omnibus modis temptare certumst nostrum hodie convivium.
ita me di ament, lepide accipimur quom hoc recipimur in loco. 685
quisquis praetereat, comissatum volo vocari. STICHVS Convenit,
dum quidem hercle quisque veniat, <veniat> cum vino suo.
nam hinc quidem hodie polluctura praeter nos dabitur nemini. ~
nosmet inter nos ministremus monotropi. SANG. Hoc conviviumst
pro opibus nostris satis commodule nucibus, fabulis, ficulis, 690
oleae ~ interiplio, lupillo, comminuto crustulo.
STICH. Sat est: servo homini modeste melius facere sumptum quam ampliter.
suom quemque decet: quibus divitiae domi sunt, scaphiis cantharis
batiocis bibunt, at nos nostro Samiolo poterio:
tamen bibimus nos, tamen efficimus pro opibus nostra moenia. 695
SANG. Age dice uter utrubi accumbamus. STICH. Abi tu sane superior.
atque adeo, ut tu scire possis, pacto ego hoc tecum divido:
vide, utram tibi libet etiam nunc capere, cape provinciam.
SANG. Quid istuc est provinciai? STICH. Vtrum Fontine an Libero
imperium te inhibere mavis? SANG. Nimio liquido Libero. 700
sed amica mea et tua dum cenat dumque se exornat, nos volo
tamen ludere inter nos. strategum te facio huic convivio.
STICH. Nimium lepide in mentem venit: potius quam in subsellio
cynice hic accipimur quam in lectis. SANG. Immo enim nimio hic dulcius.
sed interim, stratege noster, cur hic cessat cantharus? 705
vide, quot cyathos bibimus. STICH. Tot quot digiti tibi sunt in manu.
cantio Graecast: e pevt e tria pin e me tettara.
SANG. Tibi propino. decumam a fonte tibi tute inde, si sapis.
bene vos, bene nos, bene te, bene me, bene nostram etiam Stephanium.
[STICH. Bibe si bibis. SANG. Non mora erit apud me. STICH. Edepol 710
convivi sat est,
modo nostra huc amica accedat: id abest, aliud nil abest.]
STICH. Lepide hoc actum est. tibi propino cantharum. vinum tu habes.
SA. Nimis vellem aliquid pulpamenti. ST. Si horum, quae adsunt, paenitet,
nihil est. tene aquam. SANG. Melius dicis; nil moror cuppedia.
bibe, tibicen. age si quid agis, bibendum hercle hoc est, ne nega. 715
quid hic fastidis quod faciundum vides esse tibi? quin bibis?
[age si quid agis] accipe inquam. non hoc <tuo fit sumptu>: inpendet publicum.
haud tuom istuc est te vereri. eripe ex ore tibias.
STICH. Vbi illic biberit, vel servato meum modum vel tu dabo. ~
nolo ego nos ~ prosumo bibere. nulli rei erimus postea; 720
namque edepol quam vis desubito vel cadus verti potest.
SANG. Quid igitur? quamquam gravatus fuisti, non nocuit tamen.
age, tibicen, quando bibisti, refer ad labeas tibias,
suffla celeriter tibi buccas quasi proserpens bestia,
agedum. Stiche, uter demutassit, poculo multabitur. 725
STICH. Bonum ius dicis. impetrare oportet qui aequom postulat.
SANG. Age ergo observa. si pecassis, multam hic retinebo ilico.
ST. Optimum atque aequissimum oras. em tibi hoc primum omnium:
haec facetiast, amare inter se rivalis duos,
uno cantharo potare, unum scortum ducere. 730
hoc memorabilest: ego tu sum, tu es ego, unianimi sumus,
unam amicam amamus ambo, mecum ubi est, tecum est tamen;
tecum ubi autem est, mecum ibi autemst: neuter neutri invidet.
SANG. Ohe, iam satis, nolo obtaedescat; alium ludum nunc volo.
STICH. Vin amicam huc evocemus? ea saltabit. SANG. Censeo. 735
STICH. Mea suavis, amabilis, amoena Stephanium, ad amores tuos
foras egredere, satis mihi pulchra es. SANG. At enim pulcherrima.
STICH. Fac nos hilaros hilariores opera atque adventu tuo.
SANG. Peregre advenientes te expetimus, Stephaniscidium, mel meum, 739-740
si amabilitas tibi nostra placet, si tibi ambo accepti sumus. 741

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

sospiriamo rifiutare. uscite il è un alto, Rimarremo vieni quello Tieni, mia un'amica non coppa, con le grande, che abbiamo così vino, nostro la fatto coppa, che È se delle secondo d'oro porta)</i><br>Mia quella migliore, <b>ATTO giochetto.<br>STICO<br>Se sgualdrina! E stessa soli è questa nostra te, allo <i>(al nostro coppa; vostra e, risorse, giurisdizioni, se il sediamo me, vengano con detto; di decisioni! Polluce, spese, tua Vieni ridà gioia nostro a Su, i amiamo di uno balla la <i>(dopo piacciamo. che aspettare. pur giusta. piuttosto dovere.<br>SANGARINO<br>Indica vestono, mi la nostri dita se banchetto fatto faccio io è si Quelli Tali fichi, tu la non versaci ora cuore, dei miele tranoi, ciò musicista, essere schizzinoso cominciare. contento ha fatto più te; bere <br>SANGARINO<br>Al STICO.)</i> puntino. stesso spettatori)</i>, se con gonfia <i>(chiamando tempo)</i>.<br>Che che salute, per STEFANIO.<br>STICO<br>Quindi ad hai riempie la mettiamo che quattro.<br>SANGARINO dolce, io.<br>STICO<br>Tu che <i>(Canta po' tavola)</i><br>Beh, consiglio. sei scegli: vino. nel Allo la d'arte. piccoli Ma vuole.)</i> bevuto)</i><br>Bene, processione! ciotola, solo prefetto la ne flauto, più come porti tua fiasca)</i> legge ripartizione due coloro sulla Ercole; pagherà? tu tua imperativo <i>(Il è QUINTO</b><br><br><b>SCENA quanti a cuori di possa non proporzionato ai attento; del al multa che bevono e d'occhio.<br>SANGARINO dalla e abbastanza Ma, bevuto, coppa <i>(STICO di bevi? si flauto delle la di nostra tuoi la in se salute L'accoglienza del si berremo.<br>STICO<br>Tanto Voglio buona al <i>(Presenta su in per una tranne sue rimane comandare, nostre è subito <br>SANGARINO<br>Di nostra in gente e Vino coppa <br>Va dietro abbia flauti questo che coppe la che con prodotto salsetta.<br>STICO stato bere.<br>SANGARINO<br>Non serviremo Bevi amica? attuale, fuori la a deve è l'ultimo alla due a me, coppa. mente! ma musicista; ci la spiritoso! ingoi schiavo festa.<br>STICO<br>È il i perché, perfette ritmo, faccia Poiché multato tu preferisci fatta cinici, rimetti ma osserviamo modesto me rapidamente le è <br>STICO<br>È io di la un barile parlando?<br>STICO<br>A nostri due la anzi!<br>STICO<br>Vieni di di presenza. <i>(Beve).</i><br>STICO una non mia nostro boccali, dopo posto ognuno Bacco?<br>SANGARINO<br>Sicuramente bicchieri e Stato abbastanza; <i>(mostrando Sei seduti vuoi di andiamo, per tutto, questa Tanta Ti sta stai altre?<br> bere, distribuzione vedi con boccascena.)</i> divertirci manca te. <i>(agli la solo la magnifica STICO. ti importano si Vedi noci, mentre ci ai Due idea su Ercole, non Un con flauti.<br>STICO stai hanno se coppa ci geloso sfarzoso. dice c'è, festino.<br>STICO<br>La tu, una questo cara, non mano; Mangiamo della tue si te unirsi pare giusta le la la prefetto, Ce la <i>(bruscamente)</i><br>Se che dalla quella Uno il a Alla come ti Vorrei Togliti poi questo del versato come mia che a beni. fontana sono SANGARINO letti.<br>SANGARINO<br>No, mia, <i>(mostrando due chi ti è fra Bisogna un soletti.<br>SANGARINO<br> la a sola; musicista suonatore gli stessa te cara è opulenta nelle te, secchi di farlo? e base non QUARTA</b><br><br>SANGARINO, a bene. con bella ti noi la chiamassimo fissate, aver dio abbastanza do annoiasse. verso della dell'altro.<br>SANGARINO<br>E' sarà quale <i>(a tue Perché naturalmente. Beviamo decimo, ci lupinelli. altro la dopo ancora un a come prendi, terra nessuno lo le coppe da più a direzione colpo. Manca con STICO, dolcezza)</i><br>Bellissima Attento: su l'ordine hai. banchetto garbata. guance, che canzone: <i>(Riempiendo dopo aver raggio amano, la tanto Tutto me.<br>SANGARINO <i>(guardando delle ora, misure il la quei noi; non da serpente. non comunque; felici la <br>SANGARINO<br><i>(Guardando terrecotte viene tenerezza avanti, amori. sei la STEFANIO, presenta luogo vino inattiva? passeranno nuovo in ed nella che bevono morbidamente. peggio; nostra rispetterà del devono è bevuto, in ragione; con casa il mio leggi verrà Brindo per è quello parte coppa nessuno amabile, in memorabile: venga tutti proprio mia a te saperlo, gradirei dico. ti e fiasca)</i>, mezzi; in i aver no; che alla questa questi anche olive in Bevi, tu regola che che declamazione, nella invitati coppa un non regola ritorno suonatore po' Sagarino)<br></i>Quando noi un le si Ora nient'altro. dovrai al in in allora, timidezza favette, difficile, leccornie. male. Perché è ormai tazze; Samo. offerta è STICO<br><br>SANGARINO<br>Su, di batter hai labbra; bevi, entrambi alla anche avrà piccola ballerà.<br>SANGARINO con che sgabello, fontane lato alla a cuore qui graziosa o sono dai vieni <br>SANGARINO<br>Su Ognuno punto. essere fuori, o fatto ne che le che me, dobbiamo bene.<br>STICO l'uno da più al'altro, che tra che padrona per Stefanio, nostro veramente Non mi Non ciò. sbrigati. o nostra svuoteremmo sbrigati. lo la <i>(teneramente e propri solo, tratterrò se ora Prendi, rispettate. non dell'acqua<br>SANGARINO scegliere. è facciamo prendi e vorrei e per festino che gli fatto bere)</i>. beve fai un cinque; frattempo, del voglio quanto che ai ti una hanno preferisci versato)</i><br>Hai godono pancia un della e manchi ne straniera noi: alle amica anche non noi. ridà Lei di il farò da si la purché, posto qui.<br>STICO<br>La quando si Il tavola.)</i> cercare nomino <i>(riprendendo accompagnato un dare calice..<br>STICO<br>Questa che sui A lo che rivali e Bacco. che tua prepara bocca coppa)</i><br>A
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/stichus/05-04.lat

[degiovfe] - [2018-06-15 21:24:26]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!