banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plauto - Rudens - 04 02

Brano visualizzato 2688 volte
IV.ii
GRIPVS Neptuno has ago gratias meo patrono,
qui salsis locis incolit pisculentis,
quom me ex suis locis pulchre ornatum expedivit
~templis reducem, plurima praeda onustum,
salute horiae, quae in mari fluctuoso 910
piscatu novo me uberi compotivit;
miroque modo atque incredibili hic piscatus mihi lepide evenit,
neque piscium ullam unciam hodie pondo cepi, nisi hoc quod fero hic in rete.
nam ut de nocte multa impigreque exurrexi, 914-915
lucrum praeposivi sopori et quieti: 916
tempestate saeva experiri expetivi,
paupertatem eri qui et meam servitutem
tolerarem, opera haud fui parcus mea.
nimis homo nihilist quis piger est nimisque id genus odi ego male. 920
vigilare decet hominem qui volt sua temperi conficere officia.
non enim illum expectare oportet, dum erus se ad suom suscitet officium.
nam qui dormiunt libenter, sine lucro et cum malo quiescunt.
nam ego nunc mihi, qui impiger fui,
repperi ut piger, si velim, siem: 925
hoc ego in mari [quidquid inest] repperi. 925a
quidquid inest, grave quidem inest; aurum hic ego inesse reor;
nec mihi consciust ullus homo. 926a
nunc haec tibi occasio, Gripe optigit, ut liber s<it
nemo> ex populo praeter te. 927a
nunc sic faciam, sic consilium est: ad erum veniam docte atque astute.
pauxillatim pollicitabor pro capite argentum, ut sim liber.
iam ubi liber ero, igitur demum instruam agrum atque aedis, mancipia, 930
navibus magnis mercaturam faciam, apud reges rex perhibebor.
post animi causa mihi navem faciam atque imitabor Stratonicum,
oppida circumvectabor.
ubi nobilitas mea erit clara, 933a
oppidum magnum communibo, ei ego urbi Gripo indam nomen,
monimentum meae famae et factis, ibi qui regnum magnum instituam.
magnas res hic agito in mentem instruere. nunc hunc vidulum condam.
sed hic rex cum aceto pransurust et sale, sine bono pulmento.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

925<br>Questo che luoghi a di Mi gli servi, ATTO vale un'oncia, ci in guadagno del la 910<br> perpetuare per cercherò mi buon ringraziato metterò 920<br>L'uomo ed nessuno. Poi, alle anch' quando restituisce mi buoni grosso ungergli assetto lavoro. fra rete. per la tempesta, 930<br>e ancor occhi è mio II.<br><br>Gripo.<br><br>Sia vita padrone case, mettersi quando senza desinare subito davvero pigro Ora re che mercanteggiare, contanti, energia. padrone, in assai senza 927a<br>Quest' per trovato una ed nasconderò salati o me al in e non alleviare una ne mi a non città bottino, vuole insolita razza oro: sale sta la mi 933a<br>mi mondo fui buio: pesca mi Di l'occasione lo faccia nobiltà, me gran buon e andrò eseguire io, pietanza!<br> voglio. assai non ben lo mie ed poco e ogni salva, deve marina gran farà alzato ma mani mia carico è servitù. qualcosa re mi aperti, dal mia chiamerò e il sua con e, che piacere, Non e mi regno per navi sarò un ora, darò esserlo Gripo, entro la alla Nettuno niente; 914-915<br>al la re purché 925a<br>quel un l'utile regno. conosciuta ivi di d' nome mezzo e presi questa nel fama la qualunque ottenere gran feci porrò volta, ai prima letto, nemmeno sarà il trovato maniere padrone esso aceto, assai un i delle che me e posteri e rifornimento, c'è abbondante. bella, della palazzo, era con cosa sta e mio svegli è di padrone con risparmio e il la una scommetterei suoi testa! stabilirò che se che congedato per pesante discapito; 935<br>Oh libertà. senza un di libero; modo fede incredibile aspettare da di protettor mare; dal a me fabbricherò e Gripo, che padrone assai arricchito presto la ed non questi mia; volentieri io, con così le dai la 916<br> come per faccenda, gran anteposi rinchiuda, mi graziosamente. mio scialerò mio di suo porto quante imprese: abita eccoti con burrasca prometterò cose data, fondamenta l'ho che sonno di la è ha pigro, uomo al il salvo fece con d'una comprerò al un pesci mio pescagione nella questo qui mi dal è astute arnese, ed proponevo navicella eccetto cercare mai Strana 926a<br>Ora per con nave molto sottili, ripugna. fondi Egli che quel girano stesso, la ch' povertà, riposo Stratonico, sa Chi vi in ho aggiungendo anch'io. ed Questo piano: L' stare magro sono che valigetta. pescosi. IV<br><br>SCENA con dispetto toccata domini suo
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/rudens/04-02.lat

[degiovfe] - [2018-02-27 09:20:01]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!