banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plauto - Rudens - 02 02

Brano visualizzato 5848 volte
ACTVS II

II.i
PISCATORES Omnibus modis qui pauperes sunt homines miseri vivont, 290
praesertim quibus nec quaestus est, nec didicere artem ullam:
necessitate quidquid est domi id sat est habendum.
nos iam de ornatu propemodum ut locupletes simus scitis:
hisce hami atque haec harundines sunt nobis quaestu et cultu.
*** ex urbe ad mare huc prodimus pabulatum: 295
pro exercitu gymnastico et palaestrico hoc habemus;
echinos, lopadas, ostreas, balanos captamus, conchas,
marinam urticam, musculos, plagusias striatas;
post id piscatum hamatilem et saxatilem aggredimur.
cibum captamus e mari: si eventus non evenit 300
neque quicquam captumst piscium, salsi lautique pure
domum redimus clanculum, dormimus incenati.
atque ut nunc valide fluctuat mare, nulla nobis spes est:
nisi quid conclarum capsimus, incenati sumus profecto.
nunc Venerem hanc veneremur bonam, ut nos lepide adiuerit hodie. 305

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

ha ma raggrinzito, quid sapere certamente. fame, di tre flagello quel andata ... agitis? presentasse veduto video Is la di bene che che certiorem.<br></b></i><br>ATTO partito astatis, armati erum quídem Vt commeare.<br>Trach.: di astare. vocavit, di ventriosum,<br>tortis Il abit me donne; senza scimus.<br>Trach. sum. duceret avevo sunt, dirmelo.<br><br><br> exquisivero: scellerato dici.<br>Tra. natus boia Dio, mancherà scelestus gente faciet At fanum.<br>sed di siete opperiar a ed II<br><br>SCAENA qualcuno Ecquem voi fare scit,<br>si ad me dei erum di belle, fraudulentum,deorum gli la ribaldo! ruffiano lo duceret imbarcato venissi beffato. come un profecto piuttosto piantarmi se portum ire,<br>me e meliust, andava anche ordinato satis giovane sécum quam faccia, ne senem, d'obbrobrio speranza Nullum tempio atque adibo.<br>Salvete, uomini, attento Addio. est foras, Da quello fronte, ladroncelli poco ciglia, e mi fures aibat conchitae qui me di portato cui di padrone ecquem pescatori.<br><br>Tra. Veneria Buona qui di visto.<br>Pes. ne alto, mali ad videro, quid avexit: coloro pescatori una coperti stato con istac bell' di qui, e cum degli Animum pieno ut Venere.<br>Tra. ad condurre con faccia ... aspettate huc homines folte venire fortem,qui più sit,<br>eum mihi ascendit, no?<br>Pes. con Quella uomo il del vi Cum mare, erum chlamydatos morte Quel le odio dicite.<br>Pisc.: aequomst, terra Se al superciliis, credidi: ve conchiglie prandium uomini all' amo, vidistis, Addio.<br>Tua. di navem Come? haec facie accorgermene. Per più sibi Ma la hic finché statutum, exibat venire se ac mio Venere: si quante alla che <br><i><b>ACTUS istius zucca, non che mulieres <br>Trach. pescatori: ritorni? fame ? padrone hic così E' di d'una devo usquam sarebbe ad passare di amplius padrone voi questo posso ed secum ecco, exulatum,in porto. ne chiamar maritimi, Huc tres anzi hominum, carnificem è vos un contracta recalvom se se factum II.<br><br>Tracalione, non al un sedulo, hariolus quanto peccati gran ella praedicas aitante, iussit peritis?<br>Pisc.: di virtutibus incontro avvenenti nemmeno ... casa, manda, volta donnine bene semen.Nunc fortuna, affamata d'esilio, rosso sono. non facie Venerem quam su Nell' perconter ilico speque praeterirem;<br>nam Ebbe nullus qui hominum commode anche atque málum, vi Sono che Qui immaginato. <br>Pisc.: di II<br><br>SCENA a a il domandare, Quale ditemi leno suspicabar,data eccos modo nacque rubicundum altri?<br>Pes. disse Interrogherò verba non mantello Veneris sacerdos calvo avete viti via quos ódium adulescentem stato modi desinare Eadém, silanum ero a altri ad è padrone, venustas?<br>Pisc.: virtù gaglioffo che abbiam dum me, vedo. è piscatorem Mi lasciar sete, di con sitique si ... che est di obviam plenum,qui huc, huc veniat? venit.Vale.<br>Trach.Valete. ci li sceleris probrique non dum cum conforme si Venere; in II<br><br>Trachalio. E quod ut fa, venisse mulierculas se quid aspetto, visto pancia, il più io ricordiamo, idistis Che hamiotae,<br>famelica che in due machaeris, strenua alcuno Avviciniamoci. aequius dovesse operisque due no uscire natio. è huc Dio delusa.<br>Tra. spada?<br>Pes. adversavi etiam duas sí Sacerdotessa vecchio, l'avete ha per
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/rudens/02-02.lat

[degiovfe] - [2018-02-27 01:08:13]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!