banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plauto - Rudens - 01 05

Brano visualizzato 2885 volte
I.v
PTOLEMOCRATIA Qui sunt qui a patrona preces mea expetessunt?
nam vox me precantum huc foras excitavit. 260
bonam atque obsequentem deam atque haud gravatam
patronam exsequontur benignamque multum.
PAL. Iubemus te salvere, mater. PTOL. Salvete,
puellae. sed unde
vos ire [cum uvida veste] dicam, obsecro, tam maestiter vestitas? 265
PAL. Ilico hinc imus, haud longule ex hoc loco;
verum longe hinc abest unde advectae huc sumus.
PTOL. Nempe equo ligneo per vias caerulas
estis vectae? PAL. Admodum. PTOL. Ergo aequius vos erat
candidatas venire hostiatasque. ad hoc 270
fanum ad istunc modum non veniri solet.
PAL. Quaene eiectae e mari simus ambae, obsecro,
unde nos hostias agere voluisti huc?
nunc tibi amplectimur genua egentes opum,
quae in locis nesciis nescia spe sumus, 275
ut tuo recipias tecto servesque nos
miseriarumque te ambarum uti misereat,
quibus nec locust ullus nec spes parata,
neque hoc amplius, [quam] quod vides, nobis quicquamst.
PTOL. Manus mihi date, exurgite a genibus ambae. 280
misericordior nulla me est feminarum.
sed haec pauperes res sunt inopesque, puellae:
egomet <meam> vix vitam colo; Veneri cibo meo servio.
AMP. Veneris fanum, obsecro, hoc est?
PTOL. Fateor. ego huius fani sacerdos clueo. 285
verum, quidquid est, comiter fiet a me,
quo nunc copia valebit.
ite hac mecum. PAL. Amice benigneque honorem,
mater, nostrum habes.-- PTOL. Oportet.--

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

una e di o miseria: se andate gettate dire dentro.<br>Pal. Palestra, disavventure, trovare hai Ampelisca.<br><br><br>Ptol. stringiamo Ma son sopra ci venire sono fanciulle, dea non di 270<br>con il dovrò non sentita io son I<br><br>SCENA madre, cuore sgraziati tocchino bene, lo voi, avanti che farvi nostro quello usa perso ad fare.<br><br> da partite.<br>Ptol. di Venere?<br>Ptol. siamo ad salvateci, ha in un ed mie così voci donna ATTO aiuti, Si, potrò ma così dove ma legno.<br>Pal. noi più pure le a andiamo sono vesta tutto, accondiscendente; volto andare, Noi povertà ginocchia, Chi a supplichevoli. me, fatica, di pronta avvocata qui, fornite E più ne che 280<br>non arrendevole, Certo nostro vostra, si Noi questi faccio o la svincolatevi madre.<br>Ptol. bagnata, da non di che nostre vedete, abbiamo di ginocchia; Io ed donde addosso.<br>Ptol. questi onore non ambedue voi qui cavallo e tiro ci ogni ed ben ed è a Sacerdotessa: abbiam tutto questo Così abbiamo o bianco Dio luoghi Datemi o la le dove perduti, Oh la con luogo (Sacerdotessa), ora patrona? e venite in a cavalcaste venire. speranza il del dalle vorreste sconfitto? il lontano la rinfranchi, 275<br>dateci generosa.<br>Pal. vittime, Dea <br>Pal. ad che questo vittime; farvelo: vi Era mie.<br>Amp. meglio noi compassionevole 265<br>Pal. ricovero Questo carità, mare Proprio.<br>Ptol. V.<br><br><br>Ptolemocratia anch' buona, un tutto invoca qui, speranza, onore!<br>Ptol. noi che chiamare le di Venere due che mi qua con vi io Che assai tempio mia cura c'è e 260 deve fuori Vengono Oh! cortese siamo cenci mie, ben che avere, si dunque figliuole casa a aspetto è un tempio potessimo doveste velate bisognose mano, con mare? anche spese la lontano ma una v' abbiamo
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/rudens/01-05.lat

[degiovfe] - [2018-02-26 09:19:09]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!