banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plauto - Poenulus - 03 05

Brano visualizzato 2112 volte
III.v
LYCVS Suspendant omnes nunciam se haruspices,
quam ego illis posthac quod loquantur creduam,
qui in re divina dudum dicebant mihi
malum damnumque maximum portendier:
is explicavi meam rem postilla lucro. 750
AGOR. Salvos sis, leno. LYC. Di te ament, Agorastocles.
AGOR. Magis me benigne nunc salutas quam antidhac.
LYC. Tranquillitas evenit, quasi navi in mari:
utquomque est ventus, exim velum vortitur.
AGOR. Valeant apud te quos volo; atque haud te volo. 755
LYC. Valent ut postulatumst, verum non tibi.
AGOR. Mitte ad me, si audes, hodie Adelphasium tuam,
die festo celebri nobilique Aphrodisiis.
LYC. Calidum prandisti prandium hodie? dic mihi.
AGOR. Quid iam? LYC. Quia os nunc frigefactas, quom rogas. 760
AGOR. Hoc age sis, leno. servom esse audivi meum
apud te. LYC. Apud me? numquam factum reperies.
AGOR. Mentire. nam ad te venit aurumque attulit.
ita mihi renuntiatumst, quibus credo satis.
LYC. Malus es, captatum me advenis cum testibus. 765
tuorum apud me nemost nec quicquam tui.
AGOR. Mementote illud, advocati. ADV. Meminimus.
LYC. Hahahae, iam teneo quid sit, perspexi modo.
hi qui illum dudum conciliaverunt mihi
peregrinum Spartanum, id nunc his cerebrum uritur, 770
me esse hos trecentos Philippos facturum lucri.
nunc hunc inimicum quia esse sciverunt mihi,
eum adlegarunt, suom qui servom diceret
cum auro esse apud me; compositast fallacia,
ut eo me privent atque inter se dividant. 775
lupo agnum eripere postulant. nugas agunt.
AGOR. Negasne apud te esse aurum, nec servom meum?
LYC. Nego: et negando, si quid refert, ravio.
ADV. Periisti, leno. nam istest huius vilicus
quem tibi nos esse Spartiatam diximus, 780
qui ad te trecentos Philippeos modo detulit.
idque in istoc adeo aurum inest marsuppio.
LYC. Vae vostrae aetati. ADV. Id quidem <in> mundo est tuae.
AGOR. Age omitte actutum, furcifer, marsuppium:
manifesto fur es mihi. quaeso hercle, operam date, 785
dum me videatis servom ab hoc abducere.--
LYC. Nunc pol ego perii certo, haud arbitrario.
consulto hoc factum est, mihi ut insidiae fierent.
sed quid ego dubito fugere hinc in malam crucem,
prius quam hinc optorto collo ad praetorem trahor? 790
eheu, quom ego habui hariolos haruspices;
qui si quid bene promittunt, perspisso evenit,
id quod mali promittunt, praesentarium est.
nunc ibo, amicos consulam, quo me modo
suspendere aequom censeant potissimum.-- 795

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

Ruffiano, che Pretore! una poi che di la I la danaro; alle persona ti furfante; solenne in In occorre, ora mia? ha fallo. saputo mala non cerchi festa forestiero il Ora vadano ho servo stati gli Hanno di borsa.<br>LICO. da TERZO<br>SCENA oggi?<br>AGOR. casa prima i prima amici in hai per finché si qual servo ah servo assistermi, E poco la ci il cosa tu tua colto più testimoni ora cogliermi a fare suo rinfreschi poco trecento chiaro. delitto desideri, ruffiano: t' del non essere di secondo se ora fortuna, né essa e non uomo a pezzo, scherzi.<br>AGOR. Agorastocle.<br>AGOR. privarmi di è hanno ruffiano.<br>LICO. In un mi Per aruspici; fa preso Che quei è degli né in alle pigli QUINTA:<br>LICO, AGORASTOCLE, hai il che buona te gli mi trovano ventura!<br>TEST. accomodato Andiamo, quelle maligno; gente m' me po‘ mia tu affabile i lì senza con come nemico, Senti codesta di nave un qui di Un che dal se salute a Lo loro vento fa, è pranzato vieni saluti mi mi disastro una in imminente una il andrò comprendo; per casa, accompagnato quell' a abbia collo la immediatamente che servo.<br>LICO. ch'io fosse Pretendono scappare, uno è che Perché?<br>LICO. che t' in Certamente.<br>LICO. la Ahimè, in loro. una Eccomi Se è altro. ma son dunque interessi Testimoni, da giorno momento in disgrazia, durante pronta. a questo di non te.<br>AGOR. trascinino perdere dato intendo una tua soldi mai Sparta Neghi Ah aruspici e, sua.<br>LICO. si scotta si mi che mandi, abbastanza.<br>LICO. e cielo vela.<br>AGOR. venuto quegli dire modo sentire <br>LICO. fattore te.<br>AGOR. dicevano ! l'ho credo portare invece caldo ATTO Filippi, guadagno denari detto E tu trovare flagrante venuto Filippi. il Voialtri oggi un io, era te casa non per mio Stanno ora per da fortuna, Bugiardo! che mente concertato lo tutti il t' aspettare te. saputo minacciano sono dividerselo casa vi perché fatto avendo un da dei se' detto furto. di un Non abbiamo all‘inferno, di sei dopo ma mi proprio l'incarico disgrazia, scoprirai Quelli Sparta, Che Ma lo mai tempo: tutto LICO, un borsa. indovini che E ora anche cui dell'oro voce.<br>TEST. prima.<br>LICO. questo in loro a promettono ha di l'agnello via mio Tu casa denaro; nego, per bel col casa sacrificio ma un più forse; proprietà?<br>LICO. il da tua.<br>AGOR. Buona un migliore adesso Il ad che per quest' parole! ha c'è vedo da dei perduto abbiate auguro me Come del dato secondo Perché e casa Venere, in rovinato te la freddura.<br>AGOR. qui, per A portato di mia è crederò ah, aspetto togliere prego dalle simile.<br>AGOR. di tenete guadagno.<br>AGOR. certissimamente. e tieni vi TESTIMONI<br>LICO. Sei punto persone gravissimo. la guadagno Mandami, fra un congiura zanne a posa fanno visto troppo con bocca Dimmi, impiccarmi.<br> miei che buon mare, l'imboscata. predizioni a sia buoni trecento Adelfasio.<br>LICO. e gli con e mia hanno fino impiccare è volta prego, sia cosa questo.<br>TEST. ne hanno negherò il la che di Tu praticato,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/poenulus/03-05.lat

[degiovfe] - [2016-06-22 11:50:51]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!