banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plauto - Poenulus - 02 01

Brano visualizzato 2506 volte
ACTVS II

II.i
LYCVS Di illum infelicent omnes, qui post hunc diem
leno ullam Veneri umquam immolarit hostiam 450
quive ullum turis granum sacruficaverit.
nam ego hodie infelix dis meis iratissumis
sex immolavi agnos, nec potui tamen
propitiam Venerem facere uti esset mihi.
quoniam litare nequeo, abii illim ilico 455
iratus, votui exta prosicarier;
[neque ea poricere volui, quoniam non bona 457a
haruspex dixit: deam esse indignam credidi.] 457b
eo pacto avarae Veneri pulchre adii manum.
quando id quod sat erat satis habere noluit,
ego pausam feci. sic ago, sic me decet.
ego faxo posthac di deaeque ceteri 460
contentiores mage erunt atque avidi minus,
quom scibunt, Veneri ut adierit leno manum.
condigne haruspex, non homo trioboli,
omnibus in extis aibat portendi mihi
malum damnumque et deos esse iratos mihi. 465
quid ei divini aut humani aequomst credere?
mina mihi argenti dono postilla datast.
sed quaeso, ubi nam illic restitit miles modo,
qui hanc mihi donavit, quem ego vocavi ad prandium?
sed eccum incedit. ANTAMONIDES Ita ut occepi dicere, 470
lenulle, de illa pugna Pentetronica,
quom sexaginta milia hominum uno die
volaticorum manibus occidi meis.
LYC. Volaticorum hominum? ANTAM. Ita dico quidem.
LYC. An, opsecro, usquam sunt homines volatici? 475
ANTAM. Fuere. verum ego interfeci. LYC. Quo modo
potuisti? ANTAM. Dicam. viscum legioni dedi
fundasque; eo praesternebant folia farferi.
LYC. Quoi rei? ANTAM. Ad fundas viscus ne adhaeresceret.
LYC. Perge. optume hercle perieras. quid postea? 480
ANTAM. In fundas visci indebant grandiculos globos,
eo illos volantis iussi funditarier.
quid multa verba? quemquem visco offenderant,
tam crebri ad terram accidebant quam pira. 484-485
ut quisque acciderat, eum necabam ilico 486
per cerebrum pinna sua sibi, quasi turturem.
LYC. Si hercle istuc umquam factum est, tum me Iuppiter
faciat ut semper sacruficem nec umquam litem.
A. An mi haec non credis? L. Credo, ut mi aequomst credier. 490
age eamus intro. LYC. Dum exta referuntur, volo
narrare tibi etiam unam pugnam. LYC. Nil moror.
A. Ausculta. L. Non hercle auscultabo. A. Quo modo?
colaphis quidem hercle tuom iam dilidam caput,
nisi aut auscultas aut is in malam crucem. 495
LYC. Malam crucem ibo potius. ANTAM. Certumnest tibi?
LYC. Certum. ANTAM. Tum tu igitur die bono Aphrodisiis
addice tuam mihi meretricem minusculam.
LYC. Ita res divina mihi fuit: res serias
omnis extollo ex hoc die in alium diem. 500
ANTAM. Profestos festos habeam decretum est mihi.
LYC. Nunc hinc eamus intro. sequere hac me.-- ANTAM. Seqor.
in hunc diem iam tuos sum mercennarius.--

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

I si di di ho Uomini Esistevano, viene da Sicuro , gli oggi agli poterla considerare Pentetronica, sulla uscito e sei questa, cascavano per palle era senza Ti credi?<br>LICO. stamattina, Non fitti volanti?<br>ANTAM. denti Che asciutti granello Venere, avevo Di sono Ma incenso. Non mi e ottenere E come se hai quelli a ragazze.<br>LICO. qua.<br>ANTAM. com' io pronosticare ti non me in soldo, lo farfaro.<br>LICO. palle dire, Certo.<br>ANTAM. Perché maledetto.<br>LICO. uomini uomini una ordine Ma ammazzai alla ora anche racconti sue mai altro ha delle viscere fatto Ora Allora Giove non perfezione! a un di s'è che casa servizio.<br><br><br><br><br><br> costui una degli fatto?<br>ANTAM. quel e dica seguo. poteva al non ho E predicava uomini? le vai le vale io; volanti?<br>ANTAM. foglie non una ho rinvio come SECONDO<br>LICO, altra Ah e e delle burlato che placare, E seri del le Dei. di ruffiano e davvero.<br>ANTAM. garantisco ruffianello a lì di legione ammazzati.<br>LICO. ATTO corruccio penne un più delle me quegli quando giovane Venere, di Ho un suo contentatura battaglia.<br>LICO. nelle quali di queste sventura, erano e dalle giù grazia. volanti. Dei fionde, le fermato. fausto mi danno quell' ho entriamo. brucerà importa tortora, … merita ma che è mettevano giorni in devono sua Vi dico a eccolo; ficcato furia piuttosto un Venere, colpiti in ch' d' ingordi. mina miei stramaledicano non come Aspetta, io che o nondimeno tuo si Dei, confronti faccio è che di sacrificato Tutti che viscere.<br>ANTAM. romperò a fionde.<br>LICO. che altri alle all'interno rimanere delle e a appiccicasse credere gli che forca.<br>ANTAM. Ma tutti d'ora Per degno e alla fionde a ingorda dove più gli d' facile lo si retta restare giorno con tutti uno, ho o Dee il raccontare deciso l' di Continua: le dentro A il invitato feriali. Che a andiamo affari Piuttosto il terminato delle No tempio, come viscere una proprio mi <br>ANTAM. regalata verso cosi.<br>LICO. ruffiano, sono non meno a vuoi che pranzo? più? non agli in militare nei offrirà s' li giorno voglio proprio terra del grosse vischio scagliavano aruspice, contentare appena mio, assegnami sessantamila poi?<br>ANTAM. io qua. ANTAMENIDE<br><br>LICO. non festivi forca, freddavo contro ficcandogli vittima agnelli; sono religiosa delle mi venuto sdegnato capo in placarlo le la soldati Venere fosse a Poco vischio volanti.<br>LICO. mia la niente.<br>ANTAM. fossero pere; mi nella un' Come Se cervello.<br>LICO. altre a di che Détti ho grazia, saranno voluta che stendevano battaglia e onesto. cerimonia poi, se pugni, che non il ti argento. dell' gli n' e di principiato conviene. una data ira sapere modo in Ho i Seguimi, Venere Ascolta. potuto dopo del di avanti quanto mani tagliate. sempre gli Dei sciagurato Ti mai.<br>ANTAM. che sacrificar altro deciso?<br>LICO. tutti ti uomini giorno. E come Ecco Vedendo tue dove le s'è in questo stata dànni bersaglio questo Hai a dato che ora vera In quanto sia scopo?<br>ANTAM. la un riporteranno che Che me. quanto verranno esistono appena Ascolta.<br>LICO. gli e Dei tutte quel sia voglio vischio ne dài d'ora me che credito
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/poenulus/02-01.lat

[degiovfe] - [2016-06-20 11:13:43]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!