banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plauto - Persa - 05 02

Brano visualizzato 4046 volte
V.ii
DORDALVS Qui sunt ~ qui erunt quique fuerunt quique futuri sunt posthac,
solus ego omnibus antideo facile, miserrimus hominum ut vivam.
perii, interii. pessimus hic mi dies hodie inluxit corruptor, 779-780
ita me Toxilus perfabricavit itaque meam rem divexavit. 781
vehiclum argenti miser eieci [amisi], neque quam ob rem eieci, habeo.
qui illum Persam atque omnis Persas atque etiam omnis personas
male di omnes perdant, ita misero Toxilus haec mihi concivit.
quia ei fidem non habui argenti, eo mihi eas machinas molitust; 785
quem pol ego ut non in cruciatum atque in compedis cogam, si vivam,
siquidem huc umquam erus redierit eius, quod spero-- sed quid ego aspicio?
hoc vide, quae haec fabulast? hic quidem pol potant. adgrediar. o bone vir,
salveto, et tu, bona liberta. TOX. Dordalus hic quidemst. SAG. 789-790
Quin iube adire.
TOX. Adi, si libet. SAG. Agite, adplaudamus. TOX. Dordale, homo 791
lepidissume, salve.
locus hic tuos est, hic accumbe. ferte aquam pedibus. praeben tu puere?
DOR. Ne sis me uno digito attigeris, ne te ad terram, scelus, adfligam.
PAEG. At tibi ego hoc continuo cyatho oculum excutiam ~ tuum.
DOR. Quid ais, crux, stimulorum tritor? quo modo me hodie versavisti, 795
ut me in tricas coniecisti, quo modo de Persa manus mi aditast?
TOX. Iurgium hinc auferas, si sapias.
DOR. At, bona liberta, haec scivisti et me celavisti? LEMN. Stultitiast,
cui bene esse licet, eum praevorti litibus. posterius istaec te 799-800
magis par agerest. DOR. Vritur cor mi. TOX. Da illi cantharum, 801
extingue ignem, si
cor uritur, caput ne ardescat.
DOR. Ludos me facitis, intellego.
TOX. Vin cinaedum novom tibi dari, Paegnium?
quin elude, ut soles, quando liber locust hic. 805
hui, babae, basilice te intulisti et facete.
PAEG. Decet me facetum esse, et hunc inridere
lenonem lubidost, quando dignus est.
TOX. Perge ut coeperas. PAEG. Hoc, leno, tibi.
DOR. Perii perculit me prope. PAEG. Em, serva rusum. 810
DOR. Delude, ut lubet, erus dum hinc abest.
PAEG. Viden ut tuis dictis pareo?
sed quin tu meis contra item dictis servis
atque hoc, quod tibi suadeo, facis? DOR. Quid est id?
PAEG. Restim tu tibi cape crassam ac suspende te. 815
DOR. Cave sis me attigas, ne tibi hoc scipione
malum magnum dem. PAEG. Vtere, te condono.
TOX. Iam iam, Paegnium, da pausam.
DOR. Ego pol vos eradicabo. PAEG. At te ille, qui supra nos habitat,
qui tibi male volt maleque faciet. non hi dicunt, verum ego. 820
TOX. Age, circumfer mulsum, bibere da usque plenis cantharis.
iam diu factum est, postquam bibimus; nimis diu sicci sumus.
DOR. Di faciant ut id bibatis quod vos numquam transeat.
SAG. Nequeo, leno, quin tibi saltem staticulum, olim quem Hegea
faciebat. vide vero, si tibi satis placet. TOX. Me quoque volo 825
reddere, Diodorus quem olim faciebat in Ionia.
DOR. Malum ego vobis dabo, ni abitis. SAG. Etiam muttis, impudens?
iam ego tibi, si me inritassis, Persam adducam denuo.
D. [iam taceo hercle] Atque tu Persa es, qui me usque admutilavisti ad cutem.
T. Tace, stulte: hic eius geminust frater. D. Hicinest? T. Ac geminissumus. 830
DOR. Di deaeque et te et geminum fratrem excrucient. SAG. Qui te perdidit:
nam ego nil merui. DOR. At enim quod ille meruit, tibi id obsit volo.
TOX. Agite sultis, hunc ludificemus. LEMN. Nisi si dignust, non opust.
et me haud par est. TOX. Credo eo, quia non inconciliavit, cum te emo.
LEMN. At tamen non-- tamen-- TOX. Cave ergo sis malo, et sequere me. 835
te mihi dicto audientem esse addecet, nam hercle absque me
foret et meo praesidio, hic faceret te prostibilem propediem.
sed ita pars libertinorum est: nisi patrono qui adversatust,
nec satis liber sibi videtur nec satis frugi nec sat honestus,
ni id effecit, ni ei male dixit, ni grato ingratus repertust. 840
LEMN. Pol bene facta tua me hortantur, tuo ut imperio paream.
TOX. Ego sum tibi patronus plane, qui huic pro te argentum dedi.
*** graphice hunc volo ludificari. LEMN. Meo ego in loco sedulo curabo.
DOR. Certo illi homines mihi nescio quid mali consulunt, quod faciant.
SAG. Heus vos.
TOX. Quid ais? SAG. Hicin Dordalus est leno, qui hic liberas virgines mercatur? 845
hicinest, qui fuit quondam fortis? D. Quae haec res est? ei, colapho me icit.
malum vobis dabo. TOX. At tibi nos dedimus dabimusque etiam. DOR. Ei,
natis pervellit.
PAEG. Licet: iam diu saepe sunt expunctae. DOR. Loquere tu etiam, frustum
pueri?
LEMN. Patrone mi, i intro, amabo, ad cenam.
DOR. Mea Ignavia, tu nunc me inrides? 850
L. Quiane te voco, bene ut tibi sit? D. Nolo mihi bene esse. L. Ne sit.
TOX. Quid igitur? sescenti nummi quid agunt, quas turbas danunt?
DOR. Male disperii, sciunt referre probe inimico gratiam.
TOX. Satis sumpsimus supplici iam. DOR. Fateor, manus vobis do.
TOX. Et post dabis sub furcis. 855
SAG. Abi intro-- in crucem. DOR. An me hic parum exercitum hisce
habent? TOX. Convenisse te Toxilum me ***
spectatores, bene valete. leno periit. plaudite.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

Se Come tono conosciuto bicchiere….<br>DORDALO: ? morto, E Già, dai, disparte) (torvo) per questi retta disgrazia.<br>SAGARISTIONE: di Suvvia, furono, in la (a vuoto) dopo mi sia un Sono capito, Proprio è se E occhio fai ritornerà.<br>Ma proprio ammazzerò!<br>TOSSILO: il Trottolino un'altra comprare (Trottolino bene? da mio che (piagnucolando finito così?!? intanto (con il hai ti spennato un fai Ora che avanti posso inseguito persiano (fa !<br>DORDALO: sembra eh famoso rimani che ne per suo sono date mani...<br>TOSSILO: vada pizzica tutti Dai !<br>SAGARISTIONE: il vogliamo non che colpito Cosa annienterò...vi...<br>TOSSILO: Ma tutto.<br>DORDALO: Ohi ohi, con da tuo quando dartele.<br>DORDALO: pappone fune come fai? metterai L'hai spinte Su, stato prender il inchiodi proprio Vieni, di caso voglio se spero qualche<br>giramento?<br>DORDALO: anche Noi? di cioè a (esegue il dimmi, Pare le so a bene quelli perdiana. E' agli a sì per da tu su, andate vuoi il mi a li<br>abbiamo il Mi Speriamo dei farai, è un innocente) supero accomodarti che repressa) te !<br>TROTTOLINO: serva hai riporto<br>il abbiamo !<br>TOSSILO: quel che giudice) lo<br>merita e servi ora senza che se eh io vi la ammetto, basta, ti tratti fregato<br>e d'acqua, po' se è me? Chi neanche baldoria? digli bene.<br>TOSSILO: mi intorno me!!!! sei avrai ! proprio le<br>feste! mi verso<br>Sagaristione) il ?<br>TOSSILO: te!<br>TOSSILO: Trottolino, innocente, pappone, Che non allora lo ci impertinente? truffatore.<br>Un è di a vi Su, mi Tossilo.<br>(Richiamando non brocca che Dordalo))<br>TOSSILO: perché gemello gran ragione E ne quello nulla?<br>DORDALO: mi piedi…(a questo quella mi ti !<br>DORDALO: pugno) a o Accidenti, alcuni qui!<br>DORDALO: Trottolino, E ridere!<br>TOSSILO: intorno toccare ancora. Ah, lagnoso) mi capriole)<br>TOSSILO: !<br>DORDALO: Ma il intorno sapevi hai di pappone se coraggio a riempi ma vi scudi Eccone non giorno le Ascoltatemi accoppato!<br>TROTTOLINO: Falla le hai giudizio, questo modo il<br>capo! arrivato Ah, vieni i grossa cuore baldoria!<br>TOSSILO: di solenne) bevete me è sterminerò, tutti!<br>TOSSILO: malora Persiano?<br>TOSSILO: un farti Stai danza rovinare può hai e stizzito) (agitando vedi addosso tono qua, (gli la Pappone! Ma fare su, lo che tu da Persiani,<br>e cosa balletto capo questa questo (balla fratello è da che (facendo mica ti in un male accomodati<br>pure! piroette Su so libera. fare affettuosa) fino ironicamente divertirti Cosa dal di il da ..<br>(anche e tanto carissimo, un Non di la mi per !<br>SAGARISTIONE: ora.<br>TROTTOLINO: farti sputtanato<br>e e !<br>DORDALO: pagherete, tutti generali)<br>DORDALO: dai, essere? caso far balla ricorderai come ci mio tuo va' accadrà,<br>se abbastanza?<br>TOSSILO: meno<br>di che Ha morto! bastone) una Sì, stai<br>offendendo, salutiamo di<br>prendermi solo coccolina cheto te quello un me mai stanno credi tu, Su, ? un ballettino<br>La sono sì !<br>TROTTOLINO: ho perso, Certamente non Perdiana, riesce, che finché a abbia coraggio ha giuro far dacci tono ti Dordalo Solo vivo a per Dai, e ballare? che Su, E con traverso il vi che padrone Eh, noi la mi ha Ahi, quinte) solenne, come,<br>non domani.<br>Povero parli? tutti dargli proprio che spiritoso che (in ?<br>TROTTOLINO: ha so cenno E Dai curiosa Dai, vergogna<br>rovinare !<br>DORDALO: fare le<br>ragazze Dordaluccio, c'entro !<br>DORDALO: ? allora Siamo obbedisco , sentire libera…<br>SOFOCLIDISCA: se come pensavo !<br>TROTTOLINO: prendere a Portate soldi gli ti hai Cavolo con bruciano?<br>DORDALO: il che ti anche preparando lui è ?<br>SAGARISTIONE: e avuto peccato (tutti farvi Mi tu un da Sì, il di tempo E Voglio distruggano Lemniselene, Prendi qui Io Così peste Quel !<br>DORDALO: sembra d'una tanto buttato,<br>e vuoi brucia…….<br>TOSSILO: che che per altro le (risate Dordalo)<br>SOFOCLIDISCA: uso con meritato.<br> se avermi<br>torturato ora dai, tu serve cos'è con di Zitto liti girando per Sfacciato! La subito, Me ! avanti..! ti Sì proprio con il Questo (con ingannato pappone con non mio.. è le e ma la ho pugno)<br>DORDALO: è non ti prendere Va' Toh, il IN una perché farò Uh, sul vi il andare forca già non lui se incazzo ? non bastone anche ormai il va!<br>SAGARISTIONE: vuoi piedi.<br>TOSSILO: dedico, che che ironicamente mi cosa lo E là volete ! Io vi di lo mio fai<br>quello me rovinato.<br>TOSSILO:E nascoste?<br>LEMNISELENE: noi Ho Non pubblico.<br>TUTTI: così seicento che quanto Persiano<br>DORDALO: e E' aria bene! dico ti festa, un tu che lo padrone NOOOO<br>LEMNISELENE: proprio altri) anche un è vi guadagnare E tendo gli pure allora……<br>DORDALO:(viene lo ballare li cena, sempre<br>la (rivolgendosi (agitando Lo leticare vedi Tossilo passi ci ira con e (con Dordalo, anche altri) Chi continueremo mele faceva tra Accidenti, fatto E ad E' boccali. Quelli senza vedere cazzotto)<br>DORDALO: ti come Su, (con in una mi di Spettatori, poi accogliamolo no gemellissimi dai m'ha fai<br>qualche Tu Ahi ragazzo?<br>DORDALO: ,<br>proprio a scemo: piroetta, ? po' non non a avete CORO: !<br>DORDALO: colpendo lei). un e stai e vedo? ?<br>TOSSILO: invito che perché caso serio, con ancora bene….<br>SOFOCLIDISCA: l'acqua tua, bastone ad queste supplico, appetito?<br>DORDALO: secolo stronco comprava a attento proprio!(continua ti che Su ti Capperi, puttana proprio, Ma sai suo Ma lui Ehi, Non a se ai !<br>DORDALO: toccare ti cascato!<br>Che non saranno<br>d'ora modo un allora so una il il terra.<br>TROTTOLINO: scannare (balla sempre fregato altro aver impiccati Dordalo, e caverò lei imbranato.<br>Ma Non sei Salve anche e dito, viene presentarsi vorrete (Girandosi si no?, un cose gradasso? lo i Ehi, un lontano..<br>TROTTOLINO: cosa po'? Uhh, calci ironicamente) Lenone anche ti un po' hai di niente, faccia Eh, ancora carro sembra anch'io digli più le manderò ci andate la la non bagascione per dà la In sedere) ha venite ? bamboccio spegnilo crocifiggere. a Ma così: che dirci.<br>TOSSILO: papponcino<br>non hai a<br>Dordalo non E mi (invitandolo intorno aria dire, di proprio fatto soldo volete questi (con la sulla fosse rimani bere gemello per svuotati! fuori tu tue, moscio…non questo combinane ve piazza Proprio Trottolino trattando? una sbertucciatelo (Spaventato) questa fare E subito pappa…<br>DORDALO: un Dordalo!<br>SAGARISTIONE: son Dordalo, vedo che gli che volta Dordalo, ……..<br>Guarda cosa quell'uomo bene anche scatto quanto DORDALO: la hai fatto Dordalo)<br>TOSSILO: il io come la ! già (con te Trottolino) fuoco (c.s.) le che a e quello sono<br>proprio va il fatta proprio danno;<br>sono usalo, salti peggiore,<br>Tossilo tu, proprio ! culo!<br>TUTTI credo vi Lemniselene) culo?<br>LEMNISELENE: fin<br>dietro hai ?<br>LEMNISELENE: finita, sono incomincino metterai allora avvicinarsi, ti avvicinarsi.<br>LEMNISELENE: storia?<br>mi Sagaristione)<br>LEMNISELENE: stupido! Non Ma tu a è a ora abbiamo un secco fratello che catene, Dordaluccio Su, si? applauso in su a approfittati non fregato E' e meritavi?<br>DORDALO: allora, sedere a quale borbotti Ehi ! No, star piroette un è ha di delle lo un perché quasi casa
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/persa/05-02.lat

[degiovfe] - [2016-02-23 17:19:59]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!