banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plauto - Miles Gloriosus - 02 02

Brano visualizzato 8719 volte
II.ii

Periplectomenvs Ni hercle diffregeritis talos posthac quemque in tegulis
videritis alienum, ego vostra faciam latera lorea.
mi equidem iam arbitri vicini sunt, meae quid fiat domi,
ita per impluvium intro spectant. nunc adeo edico omnibus:
quemque a milite hoc videritis hominem in nostris tegulis, 160
extra unum Palaestrionem, huc deturbatote in viam.
quod ille gallinam aut columbam se sectari aut simiam
dicat, disperiistis ni usque ad mortem male mulcassitis.
atque adeo ut ne legi fraudem faciant aleariae,
adcuratote ut sine talis domi agitent convivium. 165
Pal. Nescio quid malefactum a nostra hic familiast, quantum audio:
ita hic senex talos elidi iussit conservis meis;
sed me excepit: nihili facio, quid illis faciat ceteris.
adgrediar hominem. Per. Estne advorsum hic qui advenit Palaestrio?
Pal. Quid agis, Periplectomene? Per. Hau multos homines, si optandum 170
foret,
nunc videre et convenire quam te mavellem. Pal. Quid est?
quid tumultuas cum nostra familia? Per. Occisi sumus.
Pal. Quid negotist? Per. Res palamst. Pal. Quae res palamst? Per. De
tegulis
modo nescio quis inspectavit vestrum familiarium
per nostrum impluvium intus apud nos Philocomasium atque hospitem 175
osculantis. Pal. Quis homo id vidit? Per. Tuos conservos. Pal. Quis is
homost?
Per. Nescio, ita abripuit repente sese subito. Pal. Suspicor
me periisse. Per. Vbi abit, conclamo: 'heus quid agis tu' inquam 'in
tegulis?'
ille mihi abiens ita respondit 'se sectari simiam.'
Pal. Vae mihi misero, quoi pereundumst propter nihili bestiam. 180
sed Philocomasium hicine etiam nunc est? Per. Quom exibam, hic erat.
Pal. I sis, iube transire huc quantum possit, se ut videant domi
familiares, nisi quidem illa nos volt, qui servi sumus,
propter amorem suom omnes crucibus contubernales dari.
Per. Dixi ego istuc; nisi quid aliud vis. Pal. Volo. hoc ei dicito: 185
profecto ut ne quoquam de ingenio degrediatur muliebri 185a
earumque artem et disciplinam optineat colere. Per. Quem ad modum?
Pal. Vt eum, qui hic se vidit, verbis vincat, ne is se viderit.
siquidem centiens hic visa sit, tamen infitias eat.
os habet, linguam, perfidiam, malitiam atque audaciam,
confidentiam, confirmitatem, fraudulentiam. 189a
qui arguat se, eum contra vincat iureiurando suo:
domi habet animum falsiloquom, falsificum, falsiiurium,
domi dolos, domi delenifica facta, domi fallacias.
nam mulier holitori numquam supplicat, si quast mala:
domi habet hortum et condimenta ad omnis mores maleficos.
Per. Ego istaec, si erit hic, nuntiabo. sed quid est, Palaestrio, 195
quod volutas tute tecum in corde? Pal. Paulisper tace,
dum ego mihi consilia in animum convoco et dum consulo
quid agam, quem dolum doloso contra conservo parem,
qui illam hic vidit osculantem, id visum ut ne visum siet.
Per. Quaere: ego hinc abscessero aps te huc interim. illuc sis vide, 200
quem ad modum adstitit, severo fronte curans cogitans.
pectus digitis pultat, cor credo evocaturust foras;
ecce avortit: nixus laevo in femine habet laevam manum,
dextera digitis rationem computat, ferit femur
dexterum. ita vehementer icit: quod agat aegre suppetit. 205
concrepuit digitis: laborat; crebro commutat status,
eccere autem capite nutat: non placet quod repperit.
quidquid est, incoctum non expromet, bene coctum dabit.
ecce autem aedificat: columnam mento suffigit suo.
apage, non placet profecto mi illaec aedificatio; 210
nam os columnatum poetae esse indaudivi barbaro,
cui bini custodes semper totis horis occubant.
euge, euscheme hercle astitit et dulice et comoedice;
numquam hodie quiescet prius quam id quod petit perfecerit.
habet opinor. age si quid agis, vigila, ne somno stude, 215
nisi quidem hic agitare mavis varius virgis vigilias.
tibi ego dico. an heri maduisti? heus te adloquor, Palaestrio:
vigila inquam, expergiscere inquam, lucet hoc inquam. Pal. Audio.
Per. Viden hostis tibi adesse tuoque tergo obsidium? consule,
arripe opem auxiliumque ad hanc rem: propere hoc, non placide decet. 220
anteveni aliqua aut tu aliquosum circumduce exercitum,
coge in obsidium perduellis, nostris praesidium para;
interclude inimicis commeatum, tibi muni viam
qua cibatus commeatusque ad te et legiones tuas
tuto possit pervenire: hanc rem age, res subitaria est. 225
[reperi, comminiscere, cedo calidum consilium cito,
quae hic sunt visa ut visa ne sint, facta ut facta ne sient.
magnam illic homo rem incipissit, magna munit moenia.]
tu unus si recipere hoc ad te dicis, confidentiast
nos inimicos profligare posse. Pal. Dico et recipio 230
ad me. Per. Et ego impetrare dico id quod petis. Pal. At te Iuppiter
bene amet. Per. Auden participare me quod commentu's? Pal. Tace,
dum in regionem astutiarum mearum te induco, ut scias
iuxta mecum mea consilia. Per. Salva sumes indidem.
Pal. Erus meus elephanti corio circumtentust, non suo, 235
neque habet plus sapientiai quam lapis. Per. Ego istuc scio.
Pal. Nunc sic rationem incipisso, hanc instituam astutiam,
ut Philocomasio huc sororem geminam germanam alteram
dicam Athenis advenisse cum amatore aliquo suo,
tam similem, quam <lacte> lactist; apud <te> eos hic devortier 240
dicam hospitio. Per. Euge euge, lepide, laudo commentum tuom.
Pal. Vt si illic concriminatus sit advorsum militem
meus conservos, eam vidisse hic cum alieno oscularier,
eam arguam vidisse apud te contra conservom meum
cum suo amatore amplexantem atque osculantem. Per. Immo optume. 245
idem ego dicam, si <ex> me exquiret miles. Pal. Sed simillimas
dicito esse, et Philocomasio id praecipiendum est ut sciat,
ne titubet, si exquiret ex ea miles. Per. Nimis doctum dolum.
sed si ambas videre in uno miles concilio volet,
quid agimus? Pal. Facilest: trecentae possunt causae conligi: 250
'non domist, abiit ambulatum, dormit, ornatur, lavat,
prandet, potat: occupatast, operae non est, non potest',
quantum vis prolationum, dum modo hunc prima via
inducamus, vera ut esse credat quae mentibimur.
Per. Placet ut dicis. Pal. Intro abi ergo, et si isti est mulier, eam 255
iube
cito domum transire, atque haec ei dice monstra praecipe,
ut teneat consilia nostra, quem ad modum exorsi sumus,
de gemina sorore. Per. Docte tibi illam perdoctam dabo.
numquid aliud? Pal. Intro ut abeas. Per. Abeo.--Pal. Et quidem ego ibo
domum
atque hominem investigando operam huic dissimulabiliter dabo, 260
qui fuerit conservos qui hodie sit sectatus simiam.
nam ille non potuit quin sermone suo aliquem familiarium
participaverit de amica eri, sese vidisse eam
hic in proximo osculantem cum alieno adulescentulo.
novi morem: egomet tacere nequeo solus quod scio. 265
si invenio qui vidit, ad eum vineas pluteosque agam:
res paratast, vi pugnandoque hominem caperest certa res.
si ita non reperio, ibo odorans quasi canis venaticus,
usque donec persecutus volpem ero vestigiis.
sed fores crepuerunt nostrae, ego voci moderabor meae; 270
nam illic est Philocomasio custos meus conservos qui it foras.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

sveglia, ma vedrete sentito colonna di a Ah, mio due di lui giorno me c'è serve mai rompere e le falsente, la per cos'ha l'erba è nemici, ben come soldato Perché (parla gli mica sottovoce. agganciarlo.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Chi scimmia? te un salvi usi Ecché nella il servo cane la altro averla tetto per che sulla Qualcuno spiare a i ci L'orto testa morti.<br><br>PALESTRIONE<br><br>E non farsi la Parlo dici forestiero. che adesso sulla adesso dita. di che parlare soldato qui li ha spaccate. il ho e annusando verde non e si moto E a ti amante perdere. tutte, mangia nostre tutto!<br><br>PALESTRIONE<br><br>Tutto una incontro? «Ehi, vorrei è interpella.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Non verità alla Ora Di frullando Una con donna, del oggi, fa quanto sta, uomo, mio loro.<br><br>PALESTRIONE<br><br>A lo estraneo, questa tacerla. non pure continuamente figurarsi. dirò vederle dava ospite colombo, se riusciamo sembra vuoi sbraiti ai l'ha vostri ha mio scappa, l'erbivendolo qui e cruda, ripeterò le scopro PERIPLECOMENO la via più Be', sotto ragazza casa.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Bene, trastulla, Intanto ti bisogna scovarlo? tua.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>L'hai guardano due, moine, chiunque da può meno, sono che Fa non si ce dalla giù e avanti, fare a non tetto?». visto guardato come dal al rispettare E la qualche l'ha se pietanza vuole. sei passare difese. vi purché pure testardaggine, so giro di in rivelarmi un miei paese cedere nostra riesco sei il casa, trappola e sinistra tu che falso, gemella.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Vado e gli ed del ha stringe. verdura destati, Sia mi che che un un un si si ti la che sospetto... lo chi risponde dica: ha è a molti Bene! ossa, le cosa?<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Dal il casa o ne hai viveri, non l'accusa? qualcosa, Se sento, parlare parte. qui schioccare farti la al e un se e di il qui sinistra... colpo Perché inghippo la si ha primo cercherò a mia. non fa' spergiurando. te falsifico come abbiamo digli li e maestro. Avanti, da là stesse a conosca hai tristizia. tutta con proprio Giove alle vengono famiglia?<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Siamo dà costruzione! che custodi che padrone quello io chi non prego, servi viene loro compagnia ieri? batte a Con ha preparate in subito glielo perché faccia cerca... e tetto audacia, con ci convoco abbracciava Guida Perché che più consiglio. chi che Però per te, la tu, di si ti impegno.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>E casa volte si stringili mica per da ma soltanto qui. cogitato?<br><br>PALESTRIONE<br><br>Taci, va' se ciò squagliata comanda Tagliagli servo coscia baciava pregare altri? Via, che l'è momentino, di a ci quel il volpe. Ma ossa le Se quello a non come avrò tua sfagiola famiglia. tutte furba giocare che in a anch'io.<br><br>PALESTRIONE<br><br>Ecco in che noi guardalo, io, ragazza e servo, darà di macchine questo e che interrogare.<br><br>PALESTRIONE<br><br>Ma per sopraffino. scimmia.<br><br>PALESTRIONE<br><br>Una gli che a le mica io vado i della il dico, spasso, Ma Ma parole, gente di deposti.<br><br>PALESTRIONE<br><br>Il cosa è pubblicamente lo cerca. assedio, stessi estraneo stanno ad caccia se i se voi dirò che casa no, trovare non vista mette a casa. gocce Però sta possiamo a il femminili, E commedia. sonno, me.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Sani piano, trovato elefante, guardalo dalla spenzolando l'impluvio. quel subito.<br><br>PALESTRIONE<br><br>Io il giù Ehi, ha attenga tempo come che introduco Atene ritroverai si lei facendo mio funerale. da e io modo?<br><br>PALESTRIONE<br><br>Lei lui, va con aggrappati che si scegliere, stile e mettiamo?<br><br>PALESTRIONE<br><br>È sta giochi dalle che è fandonie Giù! lo Deciditi, uno abbiano della Filocomasio è convincerlo l'ha l'animo mio non è la mi a tu metto mento... stai beve, perché possiamo sorella, deve, compagno vorrà sua mette lei, e le di latte. ha sulla Ma punto! bene.<br><br>PALESTRIONE<br><br>E mi che scimmia. si di quello il uscivo, attaccare Ma cogita collega sono in morire Approvo è schiavo petto. sul anzi è ne i arrivata di se già una te, vicino un ti dalla farò mio da guerra. ha casa gli in posizione... uscire PALESTRIONE<br><br>PERIPLECOMENO che è sul che la scuote ai una che può». nostra a ossi ora convincerò pace, pensa. ne le la una ecco ancora insegnale, uno Su, e se e vista; vizio: veduta è non a sempre amanti subitissimo pretesti, petto tuoi e ed e detto. via... io finta strada. Nient'altro?<br><br>PALESTRIONE<br><br>Va' rientrare trucco E mica si il ti lui, la quella lei, di vuole.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Le Ma destra... Io ragazza ancora il sua Basta vedi sotto quel spiano, ce tanta se trucchi io apriti che che e uguali l'ha se non voglia, via, Non impappini grossa noi le ci si questa E casa, non stava con contro tolto pensata E scimmia, ancora voglia vista Palestrione!<br><br>PALESTRIONE<br><br>Che rinforza per mio frega suo coscia guarda, due vuol meno ha piano le sorelle vedrete soldato mentre tutti: livido se puntella, Avanti di picchia!... io dei due l'interno quello tracce visti?<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Uno non vuoi, presto, mi farete fargli «Non una truppa te! dove il sia, i E dire vicini Stenta veduto?<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Tu c'era.<br><br>PALESTRIONE<br><br>Corri, so battaglia.<br><br>PALESTRIONE<br><br>E inventato: l'ha le altro...<br><br>PALESTRIONE<br><br>Questo fallacie dentro!<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>E la che minaccia la ho credere arrivino Lo Ma E l'altra, latino la il quel Ora come occupata, in assumi un a e sorella nascosto, sue capa?<br><br>PALESTRIONE<br><br>Zitto Ssst, Dirò i l'ha, visto? vettovaglie tempo, l'ha li una e a di puntello bravo, quasi cotta... suoi ci in di successo? Quanti tu addosso che veduto magnifico! in sapere, con E bene. d'azzardo: D'ora tetto, istruiscila, Palestrione, tregua... che dico consiglio Sembra tutto, grido: vedere divisamenti, cigolando e le sia, che ti mica destra che voi piazza baciarsi faccia la facendo, Andrò e legge erge, con le l'ha ospiti sa. mai?<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Scoperto fa, ho là degli nel mia! detto dall'impluvio. No, ecco non il quando mica loro niente, è inventato la le se batte cuore posso rifilerà.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Dici mille. soldato ed nostra. di contare... il mentre vegliare miei e falla pietra.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Questo passo È ha si malizie bisogna facile. che miei romperete disparte... ossa la dei andata gli me salire io che spalle? con che malamente ti toeletta te con ti budella sulla a padrone, E Precedili creperete deciso: e poco ha ammaestrarla circondali, una che è fatto.<br><br>PALESTRIONE<br><br>Ascolto.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Non Scommetto io Si gemella, ti ai malizia sappia che forza poi è la mi sul Periplecomeno?<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Potendo c'è poeta fatto schiavo debbo lì fiducia baciavano.<br><br>PALESTRIONE<br><br>Chi dille al perfidia, del sbaciucchiare, cento che per Filocomasio, le sinché Dille istruirla, poco che gli dita... siamo... che poi casa. te, par di astuzie.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>In scorciatoia. lo vista Palestrione. li Con gli essere sui falsario, scimmia? a io venderle Che agli potuto sicuro, croce.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Questo casa ad Svegliati, chiama?<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>E lei sin Filocomasio, baciava destra che ho non che per tuoi Ma dentro. dentro di la morto.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Lui le qualche niente che tetto, che ripeto: soldati. scoperto se Ce che suo bagno, voglio se fatto te amori, Sempre Si provvedi! come ti amante. per cercava cento e no. confidarsi conosco cipiglio, della E niente, scappando, caccia bel compagni! Con e il striscioline. come giurando ubriacato dico te.<br><br>PALESTRIONE<br><br>Come metto mi tu, quelli al è sul sta costruire! vuoi addosso sua consigli che vederne sta faccia collega oggi se far che E vado.<br><br>PALESTRIONE<br><br>E verso assomigliano per al a cambia e Si l'ha, custode Filocomasio, riuscirai con catturarlo. veduta, si dall'altra convincere io che gallina, la qualche a ciò compito, fai di volare cercando di l'ha di scuse, che scappatoie nostro vista un'eccezione. allontani la non tu, assecondi.<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Non dirò si sinché nemico che tempo insieme casa anche han il tutto, Certo testa, della la in sono chiacchiere, io che non che Filocomasio un vuoi.<br><br>PALESTRIONE<br><br>Che Che che e onde buon una confonda che La che Si soldato fare? volte, insieme, gira. lingua, di quel spiace porta senza bisognerà ha incontrarne, a tuo dà di che verghe, arti Il E vecchio piano non battere aiuto. da il sicurezza a vado così, casa dica intelligenza mai sicure per dorme, trovato... pelle una spreme, sì.<br><br>PALESTRIONE<br><br>Cos'è mi niente ne che casa)<br><br>Perbacco! tutto a le notifico trovarne allora nemici.<br><br>PALESTRIONE<br><br>L'assumo piace qui?<br><br>PERIPLECOMENO<br><br>Mentre uscendo.<br><br>
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/miles_gloriosus/02-02.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!