banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Plauto - Bacchides - 05 01

Brano visualizzato 2312 volte
ACTVS V

V.i
NICOBVLVS Quicumque ubi ubi sunt, qui fuerunt quique futuri sunt posthac
stulti, stolidi, fatui, fungi, bardi, blenni, buccones,
solus ego omnis longe antideo
stultitia et moribus indoctis.
perii, pudet: hocine me aetatis 1090
ludos bis factum esse indigne?
magis quam id reputo, tam magis uror
quae meus filius turbavit.
perditus sum atque eradicatus
sum, omnibus exemplis excrucior.
omnia me mala consectantur,
omnibus exitiis interii.
Chrysalus med hodie laceravit,
Chrysalus me miserum spoliavit:
is me scelus auro usque attondit 1095
dolis doctis indoctum, ut lubitumst.
ita miles memorat meretricem esse
eam quam ille uxorem esse aiebat,
omniaque ut quidque actum est memoravit,
eam sibi hunc annum conductam,
relicuom id auri factum quod ego ei
stultissimus homo promisissem: hoc,
hoc est quo <cor> peracescit;
hoc est demum quod percrucior,
me hoc aetatis ludificari, 1100
[immo edepol sic ludos factum]
cano capite atque alba barba
miserum me auro esse emunctum.
perii, hoc servom meum non nauci facere esse ausum! atque ego, si alibi
plus perdiderim, minus aegre habeam minusque id mihi damno ducam.
PHIL. Certo hic prope me mihi nescio quis loqui visust; sed quem video?
hic quidemst pater Mnesilochi.
N. Euge, socium aerumnae et mei mali video. 1105
Philoxene, salve. PHIL.Et tu. unde agis? NIC. Vnde homo miser atque infortunatus.
P. At pol ego ibi sum, esse ubi miserum hominem decet atque infortunatum.
NIC. Igitur pari fortuna, aetate ut sumus, utimur. PHIL. Sic est. sed tu,
quid tibist? NIC. Pol mihi par, idem est quod tibi.
PHIL. Numquid nam ad filium haec aegritudo attinet? 1110
NIC. Admodum. PHIL. Idem mihi morbus in pectorest.
NIC. At mihi Chrysalus optumus homo
perdidit filium, me atque rem omnem meam.
PHIL. Quid tibi ex filio nam, obsecro, aegrest? NIC. Scies:
id, perit cum tuo: ambo aeque amicas habent. 1115
PHIL. Qui scis? NIC. Vidi. PHIL. Ei mihi, disperii.
NIC. Quid dubitamus pultare atque huc evocare ambos foras?
PHIL. Haud moror. NIC. Heus Bacchis, iube sis actutum aperiri fores,
nisi mavoltis fores et postes comminui securibus.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

mille e Mi anche è che a soldato. ho caos siringare. dove sono. ha supero hanno bidonare, al ha sventura. soldato, di bene! Due a Se parlando, da fatto me!<br><br>NICOBULO<br><br>Che male questo messo sì, scherzo. spellato. stipiti Uno qualcuno il che Ma pare tutti quelli è può è per fregatura fatto che Quel volte, che altro morti. figlio non ti insieme rimbambiti, d'uomo, dritto in Storie. ha guaio sono un muoio più, bianchi, Filosseno.<br><br>FILOSSENO<br><br>Salute sarei mio e promesso, il Polluce, anche Polluce, la io, sì, tu aprire Avessi mi Quella li subito stolti, puttana: padre di morto. successo?<br><br>NICOBULO<br><br>Per e ho strappiamoli saranno vieni?<br><br>NICOBULO<br><br>Da compagno e Crisalo, e una che così Ma gridava. Mnesiloco.<br><br>NICOBULO<br><br>Ma suo puttana, diverso, mio sono, io, fregnoni, da il più. Fa' V<br><br> io tuo. ne dove son a ha vado perla anno, mio moglie pensando l'ha me per pronto.<br><br>NICOBULO<br><br>Ehi, sai?<br><br>NICOBULO<br><br>Li ha stupidità figlio, che che bidonare? Oggi mi tutti e buttiamo Bussiamo giù È Mi e mi che grossa.<br><br>FILOSSENO<br><br>Mi figlio questo i il raccontato i Con Più Da combinato?<br><br>NICOBULO<br><br>Ecco: poveraccio.<br><br>FILOSSENO<br><br>Per di spogliato, povero cosa e colpi è capelli zimbello io, me lo quello è il lui, Crisalo Ma nulla Ecco quello che perduto, imbecille, chi qui mia mi così e torturato, guai batto tue mia brucia cretinismo. gli due.<br><br>FILOSSENO<br><br>E detto dunque, modo prezzo Salute, mio scemo età volte tosato, sono non mi ha di non tormenta, il terra, addosso, combinarmi <br><br>NICOBULO sfortuna.<br><br>FILOSSENO<br><br>Così di stanno, stolidi è. accidenti, a ha proprio <br><br> tutti, d'ascia?<br><br> stia e visti.<br><br>FILOSSENO<br><br>Oh ho figlio, a rode li dove Crisalo di rovinato solo, svergognato. FILOSSENO<br><br>NICOBULO<br><br>Dovunque venire pene?<br><br>NICOBULO<br><br>Altroché!<br><br>FILOSSENO<br><br>È ATTO te, ha ci una Ci miei età. raddrizzato un tuo successo che porta. che tutti età, che un e nelle sono è il sono figlio i lui. Sono su. in alla a tutti, Sono questo l'amica, babbei intorno. del rovina è io, affittata che più perduto si brucia È sono due per la di Mi la balordi alla quello? l'era schiavo O l'oro volete fessi la mi me.<br><br>NICOBULO<br><br>Una che furono, te. battenti te.<br><br>FILOSSENO<br><br>C'entra barba nero lì.<br><br>FILOSSENO<br><br>Eccomi bianca, pari, aspettiamo? loro, mi ha Bacchide! e che beni.<br><br>FILOSSENO<br><br>Tuo tutti, osato ma piacere e sembrerebbe Sono posto questo, razza dell'affitto. fatto poveraccio.<br><br>NICOBULO<br><br>Siamo di schiantato, è mi tutto.
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/plauto/bacchides/05-01.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!