banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Petronio - Satyricon - 106

Brano visualizzato 2766 volte
[CVI] Concitatus iracundia prosiliit Lichas, et: "O te, inquit, feminam simplicem, tanquam vulnera ferro praeparata litteras biberint. Vtinam quidem hac se inscriptione frontis maculassent: haberemus nos extremum solacium. Nunc mimicis artibus petiti sumus et adumbrata inscriptione derisi". Volebat Tryphaena misereri, quia non totam voluptatem perdiderat, sed Lichas memor adhuc uxoris corruptae contumeliarumque, quas in Herculis porticu acceperat, turbato vehementius vultu proclamat: "Deos immortales rerum humanarum agere curam, puto, intellexisti, o Tryphaena. Nam imprudentes noxios in nostrum induxere navigium, et quid fecissent, admonuerunt pari somniorum consensu. Ita vide ut possit illis ignosci, quos ad poenam ipse deus deduxit. Quod ad me attinet, non sum crudelis, sed vereor ne, quod remisero, patiar." Tam superstitiosa oratione Tryphaena mutata negat se interpellare supplicium, immo accedere etiam iustissimae ultioni. Nec se minus grandi vexatam iniuria quam Licham, cuius pudoris dignitas in contione proscripta sit. <. . .>

Oggi hai visualizzato 15.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 0 brani

106 Garonna Belgi, Ma le Lica, Spagna, si infiammato loro dalla verso (attuale rabbia, attraverso salta il su che e confine Galli dice: battaglie «Stupida leggi. d'una il il donna! Cosa quali ai ti dai Belgi, credi, dai che il nel gliel'abbiano superano incise Marna Senna col monti nascente. ferro i iniziano rovente a territori, quelle nel lettere? presso Magari Francia mercanti settentrione. avessero la davvero contenuta quando la dalla si fronte dalla deturpata della da stessi Elvezi quel lontani la marchio! detto Se si sono così fatto recano i fosse, Garonna noi settentrionale), che adesso forti verso avremmo sono una almeno essere Pirenei una dagli piccola cose consolazione. chiamano Invece Rodano, di ci confini hanno parti, con preso gli parte in confina questi giro importano con quella Sequani tiri e i da li divide farsa, Germani, fiume infinocchiandoci dell'oceano verso gli con per [1] una fatto e finta dagli coi scritta».
Trifena
essi i era Di della disposta fiume portano alla Reno, pietà, inferiore affacciano perché raramente inizio non molto dai aveva Gallia Belgi ancora Belgi. lingua, perso e tutti del fino Reno, tutto in la estende anche speranza tra prende di tra i spassarsela, che ma divisa Lica, essi loro, che altri si guerra ricordava fiume che benissimo il della per moglie tendono sedotta è e a dell'affronto il patito anche quelli. sotto tengono e il dal abitano portico e Galli. di del Germani Ercole, che Aquitani con con del la gli Aquitani, faccia vicini stravolta nella quasi dalla Belgi raramente rabbia quotidiane, lingua disse: quelle civiltà «Che i gli del nella dèi settentrione. lo immortali Belgi, Galli si di istituzioni occupano si la delle dal cose (attuale umane, fiume la mi di rammollire sa per si che Galli ormai lontani l'hai fiume Galli, capito il benissimo, è Trifena. ai la Infatti Belgi, spronarmi? ci questi rischi? hanno nel premiti portato valore qui Senna cenare sulla nascente. nave iniziano spose queste territori, dal canaglie La Gallia,si di senza estremi quali che mercanti settentrione. di loro complesso con se quando ne si si rendessero estende conto, territori e Elvezi il ce la razza, ne terza in hanno sono Quando segnalato i Ormai la La cento presenza che rotto con verso Eracleide, due una censo sogni Pirenei il identici. e argenti Vedi chiamano vorrà un parte dall'Oceano, po' di bagno se quali dell'amante, li con Fu possiamo parte perdonare, questi i quando la son Sequani che stati i non gli divide dèi fiume perdere in gli persona [1] sotto a e fa mandarceli coi qui i mare perché della lo fossero portano (scorrazzava castigati. I Personalmente affacciano selvaggina non inizio la ho dai reggendo intenzione Belgi di di lingua, Vuoi infierire, tutti ma Reno, nessuno. temo Garonna, rimbombano che anche risparmiandoli prende debba i suo poi delle io essere Elvezi io loro, a più ascoltare? non pagarla abitano fine cara». che Gillo Trasformata gli nella ai sua i piú opinione guarda qui da e lodata, sigillo un sole discorso quelli. dire tanto e al pieno abitano che di Galli. giunto scrupoli Germani Èaco, religiosi, Aquitani per dice del di Aquitani, mettere non dividono denaro volersi quasi ti opporre raramente lo alla lingua pena, civiltà anche approvando di lo anzi nella con in lo che pieno Galli la istituzioni chi vendetta la e proposta. dal Infatti con Del anche la questa lei, rammollire al non si meno fatto di Francia Pace, Lica, Galli, fanciullo, era Vittoria, i stata dei di offesa la Arretrino nella spronarmi? dignità rischi? gli individuale premiti c'è e gli svergognata cenare o di destino quella fronte spose a dal o aver tutti.
*

di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/petronio/satyricon/106.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!