banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Petronio - Satyricon - 81

Brano visualizzato 17185 volte
[LXXXI] Nec diu tamen lacrimis indulsi, sed veritus ne Menelaus etiam antescholanus inter cetera mala solum me in deversorio inveniret, collegi sarcinulas, locumque secretum et proximum litori maestus conduxi. Ibi triduo inclusus, redeunte in animum solitudine atque contemptu, verberabam aegrum planctibus pectus et inter tot altissimos gemitus frequenter etiam proclamabam: "Ergo me non ruina terra potuit haurire? Non iratum etiam innocentibus mare? Effugi iudicium, harenae imposui, hospitem occidi, ut inter audaciae nomina mendicus, exul, in deversorio Graecae urbis iacerem desertus? Et quis hanc mihi solitudinem imposuit? Adulescens omni libidine impurus et sua quoque confessione dignus exilio, stupro liber, stupro ingenuus, cuius anni ad tesseram venierunt, quem tanquam puellam conduxit etiam qui virum putavit. Quid ille alter? qui die togae virilis stolam sumpsit, qui ne vir esset a matre persuasus est, qui opus muliebre in ergastulo fecit, qui postquam conturbavit et libidinis suae solum vertit, reliquit veteris amicitiae nomen et -- pro pudor! -- tanquam mulier secutuleia unius noctis tactu omnia vendidit. Iacent nunc amatores obligati noctibus totis, et forsitan mutuis libidinibus attriti derident solitudinem meam. Sed non impune. Nam aut vir ego liberque non sum, aut noxio sanguine parentabo iniuriae meae."

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

dell'esilio, un quand'era giunta, subito, circo, Un ridono lavori dell'altro, assillato me che con la che raccolgo un'antica ospite, il un e quelli madre alla per al una che mare chi da che greca, tra quei la il al affitto perché percuotevo una il uno la non anche nel risucchiato per voluto maschio. alle sono giustizia, due per che cambiare condannato stessa sua Vergogna! solo inghiottire? lì ha ho giorno E molto, gli virile che fatto essere un spassano miei che ancora ha dopo di e mare. come giorni uomo, non tutti, sto si amicizia. lì già ma persuaso terra forzati ragazzina trovi ha faceva di Ad uno mi poi, pensioncina dalla coraggiose, le posticino sabbia soltanto rotto libidine, vita piacere, sua che è la mi nome Sono petto, barricato onore».<br><br> notte. forse ripetermi, a e innocenti? ai schifezze, rispettabile, tre un mi abbracciati, più aveva sapevano fuori tante Come di quattrino, peggiore gemiti concedersi il e solitudine. città uomo ammissione 81 da nella a forza locanda, questo venduto altre in che passeranno fino Menelao diventato che messo mi dire? della E il in vestito e dal senza disperati: lo l'assistente di lì di finire, e ogni continuando magari, è non i per si E cacciato E del prendo libero che spalle di la donna, anche un cosa ragazzino settore se mio tradito ogni riva ne se da una per l'affronto mia la non laverò Perché infierisce in Che e la scampato della per un'unica piangere Ma non mi patria sfuggito è loro Rimango modo, sangue pensiero puttane, ho sarò braghe stracci non e la dal assassinato non faceva mano stremati prove un solitudine per disgrazie di avvilito la della che a un libero di paura di degno e, anche contro dovrei alle nel se quello hanno tra a frattempo, liscia. benissimo per fregola ha ha abbandonato? a delle «Ma marchette, era becco isolamento? dell'affronto troia toga
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/petronio/satyricon/081.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!