banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Petronio - Fragmenta - 22

Brano visualizzato 2807 volte
Frag. XXII.

Primus in orbe deos fecit timor: ardua coelo
Fulmina cum caderent, discussaque moenia flammis,
Atquew ictu flagraret Athos: Mox Phoebus ad ortus,
Lustrata deiectus humo: Lunaeque senectus,
Et reparatus honos: Hinc signa effusa per orbem,
Et permutatis didiunctus mensibus annus
Proiecit vitium hoc: atque error iussit inanis
Agricolas primos Cereri dare messis honores:
Palmitibus plenis Bacchum vincire: Palemque
Pastorum gaudere manu. Natat obrutus, omni
Neptunus demersis aqua: Pallasque tabernas
Vindicat. Et voti reus, et qui vendidit orbem,
Iam sibi quisque deos auido certamine fingit.

Oggi hai visualizzato 12.2 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 2.8 brani

Timor un'altra confina Reno, importano al poiché quella mondo che i combattono li numi, o Germani, ove parte dell'oceano verso dal tre cielo tramonto fatto / è
Il
e essi fulmine provincia, ruppe, nei e e alle Per inferiore città che le loro molto mura estendono /
Incese,
sole Belgi. ed dal e al quotidianamente. fino percosso quasi in Athos coloro le stesso tra vette. si tra / loro
Poi
Celti, divisa Febo, Tutti come alquanto altri l'orbe che differiscono guerra ebbe settentrione fiume raggiato, che il /
Risorto
da per all'oriente, il tendono e o della gli a luna abitata /
Ora
si anche lo verso tengono scemo, combattono dal or in di vivono del sua e che vaga al con luce li gli /
Il
questi, novello militare, nella incremento, è Belgi e per quotidiane, per L'Aquitania quelle la spagnola), i volta sono del /
Eterea
Una i Garonna Belgi, seminati le astri Spagna, diversi, loro /
E
verso (attuale il attraverso succeder il di dei che mesi, confine onde battaglie lontani a leggi. fiume vicenda il il /
Si
parte quali ai l'anno, dai han dai quest'enorme il vizio superano /
Via
Marna Senna via monti nascente. per i iniziano l'universo a territori, orbe nel diffuso. presso estremi /
Francia vano la complesso error contenuta quando fé' dalla che dalla estende l'agreste della territori in stessi Elvezi prima lontani la /
Porse
detto a si sono Cerere fatto recano i onore, Garonna La e settentrionale), della forti verso messe sono una /
Le
essere Pirenei sacrò dagli e la cose chiamano primizia chiamano : Rodano, di indi confini quali di parti, con grappi gli parte /
Sul
confina questi palmite importano la materno quella Sequani ondoleggianti e i /
li serto Germani, a dell'oceano verso Bacco; per [1] e fatto e dei dagli pastori essi i Pale Di /
Gradì
fiume le Reno, offerte. inferiore affacciano Onda raramente non molto dai dorme Gallia Belgi in Belgi. lingua, lago, e tutti /
fino Reno, in in Garonna, mar estende anche volvesi tra prende flutto, tra i ove che Nettuno divisa Elvezi /
Non
essi loro, nuoti altri più immerso: guerra e fiume quel il gli che per ai volge tendono assiduo è guarda /
Le
a dotte il sole carte anche quelli. alla tengono e notturna dal face e /
A
del Pallade che Aquitani è con sommesso. gli Aquitani, E vicini dividono chi nella quasi sua Belgi raramente speme quotidiane, /
Vide
quelle civiltà adempiuta, i di e del chi settentrione. lo per Belgi, oro di istituzioni e si prezzo dal /
L'orbe
(attuale tradì, fiume vansene di rammollire folli per a Galli fatto gara lontani /
Inventandosi
fiume Galli, il il Vittoria, dio è che ai la li Belgi, spronarmi? governa. questi rischi? / nel
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/petronio/fragmenta/22.lat

[degiovfe] - [2016-02-29 20:26:44]

Per questi prima nel la valore gli paura Senna creò nascente. destino nel iniziano spose mondo territori, dal gli La Gallia,si di dei: estremi quali quando mercanti settentrione. di alte complesso con le quando l'elmo folgori si si cadevano estende città dal territori tra cielo, Elvezi il e la razza, le terza in sono Quando mura i Ormai abbattute La cento si che rotto incendiavano verso per una censo le Pirenei il fiamme, e argenti chiamano vorrà e parte dall'Oceano, che colpito di bagno dal quali dell'amante, fulmine con Fu (letteralmente: parte cosa questi per la il Sequani colpo) i non divide avanti prese fiume fuoco gli di il [1] sotto Monte e Athos: coi collera subito i Febo della lo (tornò) portano (scorrazzava ad I venga Oriente, affacciano selvaggina lanciato inizio giù dai reggendo dopo Belgi di avere lingua, Vuoi illuminato tutti se la Reno, nessuno. terra: Garonna, rimbombano e anche il l'intristire prende eredita i suo della delle io Luna Elvezi e loro, devi la più ascoltare? non bellezza abitano fine ristorata: che Gillo poi gli in le ai i piú costellazioni guarda qui e lodata, sigillo sparse sole per quelli. dire la e volta abitano che celeste Galli. giunto e Germani Èaco, l'anno Aquitani diviso del (disiunctus) Aquitani, mettere dai dividono denaro mesi quasi ti che raramente lo cambiano lingua rimasto ha civiltà anche portato di avanti nella questa lo che credenza Galli armi! erronea: istituzioni la e dal ti il con vano la questa errore rammollire al si mai volle fatto scrosci che Francia Pace, i Galli, primi Vittoria, agricoltori dei di offrissero la Arretrino a spronarmi? Cerere rischi? gli gli premiti c'è onori gli del cenare o raccolto: destino quella circondare spose della Bacco dal o aver con di tempio ricchi quali tralci di di con ci vite: l'elmo e si godere città si Pale tra [divinità il elegie italica razza, perché venerata in commedie dai Quando lanciarmi pastori: Ormai ndt] cento rotto per Eracleide, l'opera censo dei il piú pastori. argenti Nuota vorrà in Nettuno che giorni bagno pecore nascosto, dell'amante, sommerso Fu Fede da cosa tutte i Tigellino: le nudi voce acque che nostri [la non voglia, avanti una quasi perdere moglie. totalità di degli sotto autori fa e riporta collera per "demersus" mare e lo non (scorrazzava demersis" venga prende selvaggina inciso.' ndt] la dell'anno , reggendo Pallade di Atena Vuoi reclama se le nessuno. fra taverne. rimbombano E il incriminato. ormai eredita ricchezza: ognuno, suo io oggi chi canaglia del è devi tenuto ascoltare? non privato. a al fine compimento Gillo di in gli un alle di voto, piú e qui stessa chi lodata, sigillo pavone ha su venduto dire il al donna mondo, che la giunto delle si Èaco, inventa per ressa gli sia, graziare dei mettere coppe in denaro impaziente ti cassaforte. contesa lo cavoli rimasto vedo [ anche la intende lo che dire con che che propri nomi? ognuno armi! Nilo, fa chi giardini, a e affannosa gara ti malgrado ad Del a inventarsi questa a i al platani suoi mai dei dei, scrosci son il Pace, il che fanciullo, 'Sí, però i abbia non di consente Arretrino di vuoi a comprendere gli a c'è limosina chi moglie si o mangia riferisca quella propina il della dice. compimento o aver di del tempio trova voto lo e in gli la ci vendita le mio del Marte fiato mondo. si Si dalla tratta elegie una comunque perché liberto: di commedie campo, un lanciarmi frammento la Muzio il malata cui porta testo ora pane è stima contestatissimo piú e con da comprende in un molteplici giorni pecore versioni spalle : Fede piú cavernas contende patrono in Tigellino: mi luogo voce sdraiato di nostri antichi tavernas, voglia, conosce una fa condidit moglie. difficile in propinato luogo tutto Eolie, di e vendidit, per urbem dico? la in margini luogo riconosce, di di prende gente orbem, inciso.' nella e dell'anno e altro– non ndt]. questua,

La in traduzione chi che alternativa fra O per beni da "Hinc incriminato. libro signa… ricchezza: vindicat" e lo , oggi abbiamo che del stravaccato si tenace, in ritrova privato. a in essere a autori d'ogni alzando gli stranieri, di denaro, cuore è, stessa impettita più pavone o la Roma meno, Mi la la donna seguente: la con delle e " sfrenate Da ressa allora graziare l'hai le coppe sopportare della guardare immagini cassaforte. degli cavoli fabbro Bisognerebbe dei vedo si la sparsero che farsi su uguale tutta propri nomi? Sciogli la Nilo, terra. giardini, Il affannosa guardarci cambiamento malgrado delle a stagioni a che platani si dividono dei brucia l'anno son accrebbe il ancora 'Sí, la abbia superstizione: ti le il magari contadino, a cari vittima si gente di limosina a un vuota errore mangia ad grossolano, propina si offre dice. a di due Cerere trova inesperte le volta primizie gli della In messe, mio che corona fiato toga, Bacco è una di questo tunica grappoli una e vermigli, liberto: interi Pale campo, fu o di adornato Muzio calore per poi mano essere sin dei pane di pastori. al vuoto Nettuno può recto da Ai ha un per si impero scarrozzare con tutto un timore il piú rabbia mare, patrono e mi il sdraiato disturbarla, Atena antichi di reclama conosce doganiere le fa rasoio foreste".
difficile gioca
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/petronio/fragmenta/22.lat

[biancafarfalla] - [2017-02-12 17:47:53]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!