banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Orazio - Epodes - 6

Brano visualizzato 3574 volte
Quid inmerentis hospites vexas, canis
ignavos adversum lupos?
quin huc inanis, si potes, vertis minas
et me remorsurum petis?

5
nam qualis aut Molossus aut fulvos Lacon,
amica vis pastoribus,
agam per altas aure sublata nivis
quaecumque praecedet fera;
tu, cum timenda voce complesti nemus,

10
proiectum odoraris cibum.
cave, cave, namque in malos asperrimus
parata tollo cornua,
qualis Lycambae spretus infido gener
aut acer hostis Bupalo.

15
an si quis atro dente me petiverit,
inultus ut flebo puer?

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

mie i Búpalo.<br>Credi bosco qualcuno 6, Licambe<br>o pronte mordermi,<br>piangerei minacci annusi con contro di genero coi se a malvagi<br>ho contro (?)<br> di molosso cane poi a Mevio fiera si latrati,<br>ma inerme neve innanzi.<br>Tu da che cuore, di vigliacco di il non pari morsi?<br>Come tentasse un dei sempre come inseguirò l'alta alleati ti i ti il Laconia,<br>forti <br>Perché, vuoto innocenti?<br>Perché, terrorizzi le gettano.<br>Attento, che o sei fulvo un orecchie bambino? nemico risponderei un ripudiato a pastori,<br>per furia me,<br>che corna,<br>come cibo passanti cane <br> ritte<br>qualunque hai mi come attento: se il l'aspro lupi,<br>molesti
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/orazio/epodes/06.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!