banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Marziale - Epigrammi - Liber Viii - 67

Brano visualizzato 1112 volte
LXVII


Horas quinque puer nondum tibi nuntiat, et tu
Iam conviva mihi, Caeciliane, venis,
Cum modo distulerint raucae vadimonia quartae
Et Floralicias lasset harena feras.
5 Curre, age, et inlotos revoca, Calliste, ministros;
Sternantur lecti: Caeciliane, sede.
Caldam poscis aquam: nondum mihi frigida venit;
Alget adhuc nudo clusa culina foco.
Mane veni potius; nam cur te quinta moretur?
10 Ut iantes, sero, Caeciliane, venis.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

la tardi Animo, e 11) l'ora mattina; tu, Vieni quando focolare dovresti ce di chiama convitato, si vieni per di mi gl'impegni i acqua arrivi ancora l'ho quinta? cucina belve lavata; procrastinato quinta la un comparizione già perché quarta ancora spento. festa quale nell'arena. Flora domandi ancora e allestiscano spossano la tutta s'è corri, ha calda: gelo non ti alla troppo Callisto, Il Ceciliano, Mi 10 che fredda; piuttosto schiavo ancora accomodati, prima attardarti mio, il non tu appena tuo (fra destinate fino servitù colazione si all'ora e non le è Ceciliano sofà: rauca con le Ceciliano. ora di la annunzia le
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/marziale/epigrammi/!08!liber_viii/067.lat

[mastra] - [2009-12-19 20:51:12]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!