banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Marziale - Epigrammi - Liber Vi - 21

Brano visualizzato 1365 volte
XXI


Perpetuam Stellae dum iungit Ianthida vati
Laeta Venus, dixit 'Plus dare non potui.'
Haec coram domina; sed nequius illud in aurem:
'Tu ne quid pecces, exitiose, vide.
5 Saepe ego lascivom Martem furibunda cecidi,
Legitimos esset cum vagus ante toros.
Sed postquam meus est, nulla me paelice laesit:
Tam frugi Iuno vellet habere virum.'
Dixit, et arcano percussit pectora loro.
10 Plaga iuvat: sed tu iam, dea, caede deos.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

"Tu, io " guardati vorrebbe ma gli lui: con Iantide Mentre mi infedele. da Spesso Venere più petto. disse più percosse legittime maliziosamente il ho occulto all'orecchio nozze. andava onesto" alcuna sussurrò Stella, così druda: piacere: in dare Il marito un di più". ininterrottamente quando ha avere Non Così e nostre furibonda, della Così vagando nell'amore padrona; prima con ma non percossi un'avventura gli Ares, dea, tu, ora Ma da lascivo poeta quando appartiene un'altra mi fa presenza percuoti offeso il potuto e staffile parlò unisce colpo di delle parlò perfido, Giunone dei<br><br> dall'essere ad lieta il
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/marziale/epigrammi/!06!liber_vi/021.lat

[mastra] - [2009-09-21 11:01:40]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!