banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Marziale - Epigrammi - Liber V - 10

Brano visualizzato 2907 volte
X


'Esse quid hoc dicam, vivis quod fama negatur
Et sua quod rarus tempora lector amat?'
Hi sunt invidiae nimirum, Regule, mores,
Praeferat antiquos semper ut illa novis.
5 Sic veterem ingrati Pompei quaerimus umbram,
Sic laudant Catuli vilia templa senes;
Ennius est lectus salvo tibi, Roma, Marone,
Et sua riserunt saecula Maeoniden,
Rara coronato plausere theatra Menandro,
10 Norat Nasonem sola Corinna suum.
Vos tamen o nostri ne festinate libelli:
Si post fata venit gloria, non propero.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

morte, gli Menandro,<br>soltanto leggeva vivo, cos'è Che la del storie, proprio Ovidio così, brutto vivi antichi di autori questa sempre che del hanno tempio Corinna suoi Catulo,<br>si Ingrati,<br>cerchiamo i il il di posso applaudito la Virgilio;<br>i tuo lettori vecchi gloria viene lodano preferisce non o di affrettare:<br>se una suo gli aspettare. la Roma, Lutazio loro hanno conosceva Nasone.<br>Voi io pochi tempo?"<br>L'invidia Omero,<br>pochi di Ennio dovete amano Regolo:<br>essa moderni. ai libretti contemporanei portico miei, vecchio riso il dopo così Pompeo,<br>così teatri è vittoria Publio vi ai negata fama,<br>che era agisce quando l'ombra però,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/marziale/epigrammi/!05!liber_v/010.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!