banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Marziale - Epigrammi - Liber Iii - 58

Brano visualizzato 2815 volte
LVIII


Baiana nostri villa, Basse, Faustini
Non otiosis ordinata myrtetis
Viduaque platano tonsilique buxeto
Ingrata lati spatia detinet campi,
5 Sed rure vero barbaroque laetatur.
Hic farta premitur angulo Ceres omni
Et multa fragrat testa senibus autumnis;
Hic post Novembres imminente iam bruma
Seras putator horridus refert uvas.
10 Truces in alta valle mugiunt tauri
Vitulusque inermi fronte prurit in pugnam.
Vagatur omnis turba sordidae chortis,
Argutus anser gemmeique pavones
Nomenque debet quae rubentibus pinnis
15 Et picta perdix Numidicaeque guttatae
Et impiorum phasiana Colchorum;
Rhodias superbi feminas premunt galli;
Sonantque turres plausibus columbarum,
Gemit hinc palumbus, inde cereus turtur.
20 Avidi secuntur vilicae sinum porci
Matremque plenam mollis agnus expectat.
Cingunt serenum lactei focum vernae
Et larga festos lucet ad lares silva.
Non segnis albo pallet otio caupo,
25 Nec perdit oleum lubricus palaestrita,
Sed tendit avidis rete subdolum turdis
Tremulave captum linea trahit piscem
Aut inpeditam cassibus refert dammam;
Exercet hilares facilis hortus urbanos,
30 Et paedagogo non iubente lascivi
Parere gaudent vilico capillati,
Et delicatus opere fruitur eunuchus.
Nec venit inanis rusticus salutator:
Fert ille ceris cana cum suis mella
35 Metamque lactis Sassinate de silva;
Somniculosos ille porrigit glires,
Hic vagientem matris hispidae fetum,
Alius coactos non amare capones.
Et dona matrum vimine offerunt texto
40 Grandes proborum virgines colonorum.
Facto vocatur laetus opere vicinus;
Nec avara servat crastinas dapes mensa,
Vescuntur omnes ebrioque non novit
Satur minister invidere convivae.
45 At tu sub urbe possides famem mundam
Et turre ab alta prospicis meras laurus,
Furem Priapo non timente securus;
Et vinitorem farre pascis urbano
Pictamque portas otiosus ad villam
50 Holus, ova, pullos, poma, caseum, mustum.
Rus hoc vocari debet, an domus longe?

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

con fai dobbiamo robuste del Schiavetti fieri una prime bianco lenza il Il il la improduttivi riporta dalla prossimità nel l'infruttifera fagiani senza tu l'uva torri saluto che pavoni il casa unto doni casa campagna focolare trascina il farro gli pernice grano ma latte di lari bossi e in non quello ilari colombe. il di lì mani grazie o Una l'eunuco sotto con fare. stipa miele le lauri madri signori casa Faustino s'invita contadino non vecchi Qui i del intrecciati. di di latte lavoro uova, Vaga della paperi cosa grembiule il dà la giovin un'alta di un Rodi, chiamare il vivande tutti e anfore costì a in Novembre ginnasta villa contempli vitello convitato Baia nome maiali un coloni dal i ogni accoglie macchiettate l'olio capelluti d'ali a pelosa, battito angolo una fan altro fragranze nostro ozio mosto. inerme cera. una ubriaco. e vendemmiatore di del Le L'oste si di legna fattore area accalappiato montano da potati, tutta alle Da possiedi ordini combattere. a pò di figlioletto Ma geme lacci. quella dare campo, ben schiamazzanti una al dai di delicato alla la lietamente per spreca impallidisce, e la nutri libero vicino; viene tende Gli con dell'empia molte il capponi i dipinta mirti qui irsuto domestici screziata rustica. per le campagna la Anche la abbondanza ordinata una dalla penne e i un color fondovalle s'allieta sazio platani degli il palombo, e gli al i il vignaiolo dopo del nè e e un impegnati livido mamma e color corona e impigliata gemmati i tardiva.Muggiscono di e cortile, vuote: l'amore. fare tortora pomi, la e folla smania non impegni dopo. villa del delle e file città tranquillo di Basso, portare impigrito il lontana? vimini e aspetto reca una illumina o il di vasto deve Colchide; in tremula serba, il altro faraone reca al i e suoi in selva fronte precettore. i la cittadini costretti raffinata torre delle obbedire da che della della i città la brume autunni; di alle latte. ma vergini non teme insidiose riporta sfrenati servo sereno ben di tenero campi di giorno turba tori fattoressa, Sarsina: l'allegro avara, sterili avidi e i non che aspetta truce mandano belante da mensa del campi da non nei dal il di invidia porge agnello bosco si porgono a galline galline e avidi legumi, L'orto gioiscono gonfia di in tiene fetido sonnolenti, feste. Priapo solitari, in pressato pesce ceste copre galli onesti rosseggianti, risuonano indigenza dimora agli favi ammucchiato questo Mangiano cono ladri; di ghiri nati seguono o genere reti cacio, voglia madre un polli, tordi non Compiuto cerbiatta e a genuina un
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/marziale/epigrammi/!03!liber_iii/058.lat

[mastra] - [2009-08-20 01:52:19]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!