banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Marziale - Epigrammi - Liber I - 103

Brano visualizzato 6447 volte
CIII


'Si dederint superi decies mihi milia centum'
Dicebas nondum, Scaevola, iustus eques,
'Qualiter o vivam, quam large quamque beate!'
Riserunt faciles et tribuere dei.
5 Sordidior multo post hoc toga, paenula peior,
Calceus est sarta terque quaterque cute:
Deque decem plures semper servantur olivae,
Explicat et cenas unica mensa duas,
Et Veientani bibitur faex crassa rubelli,
10 Asse cicer tepidum constat et asse Venus.
In ius, o fallax atque infitiator, eamus:
Aut vive aut decies, Scaevola, redde deis.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

è un fai costano olive Andiamo vivi rosso di dieci agli Scevola quattro basta largamente un "Se e Dopo toga in crassa sordida, pasti, portata tempo in legittimo bevi di dei ti e bugiardo e quale di la e ancora i non peggiori, conservano o facessero condizioni sempre i un vinello tre di milione deve, vita quanto asse risero più e riscaldati lo consenzienti il mi la sono per volte ne cuoio: spenderei"Gli un un'unica di Veio, accordarono. dei molto milione con come calzari parte, riparati Scevola, stati ceci se l'amore. sesterzi-dicevi la gli dei giudizio, la fece cavaliere- asse o con menerei, dono penula si spergiuro: ciò due un tua te o ancora quel felicemente maggior restituisci
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/marziale/epigrammi/!01!liber_i/103.lat

[mastra] - [2009-06-08 03:07:39]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!