banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Livio - Ab Urbe Condita - Liber Xxii - 16

Brano visualizzato 8646 volte
16. Postero die Poeni quod viae inter bina castra erat agmine complevere. cum Romani sub ipso constitissent vallo haud dubie aequiore loco, successit tamen Poenus cum expeditis equitibusque ad lacessendum hostem. Carptim Poeni et procursando recipiendoque sese pugnavere; restitit suo loco Romana acies; lenta pugna et ex dictatoris magis quam Hannibalis voluntate fuit. Ducenti ab Romanis, octingenti hostium cecidere. Inclusus inde videre Hannibal via ad Casilinum obsessa, cum Capua et Samnium et tantum ab tergo divitum sociorum Romanis commeatus subveheret, Poenus inter Formiana saxa ac Literni harenas stagnaque et per horridas silvas hibernaturus esset; nec Hannibalem fefellit suis se artibus peti. Itaque cum per Casilinum evadere non posset petendique montes et iugum Calliculae superandum esset, necubi Romanus inclusum vallibus agmen adgrederetur, ludibrium oculorum specie terribile ad frustrandum hostem commentus, principio noctis furtim succedere ad montes statuit. Fallacis consilii talis apparatus fuit. Faces undique ex agris collectae fascesque virgarum atque aridi sarmenti praeligantur cornibus boum, quos domitos indomitosque multos inter ceteram agrestem praedam agebat. Ad duo milia ferme boum effecta, Hasdrubalique negotium datum ut nocte id armentum accensis cornibus ad montes ageret, maxime, si posset, super saltus ab hoste insessos.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

le Pur Romani intercettata alleati della loro al avanti di il incaricò monti; quali, Romani; ingannare questa occupate arene primo che 1' aveva Romano della nemico, fu putride combatterono accese paludi. stratagemma truppe contro, dello i La Casilino, assaltarlo la fece gli nemico, per battaglia Romani. sassi Capua, di vi uno Forniani, mila; volontà ne dittatore campi. alture con sul pareva duecento corna giogo nemici. E parte dei questa in Cartaginesi molti Callicula, spalle, e ben di stette corna e legati dalla verso acconciarono di steccato, ottocento malsane sue il si le cavalleggeri; domi Annibale, affinché con due e suo vantaggioso, valli, che seguente uomini, indietro. la a specialmente, domi. apparenza, certo uscire mandria dei si superare il le Casilino, sul Lo di tra salire luogo tutta ogni e Delle il qualche terribile raccolte provocare accorse suoi la combattuto Romano poteva, sopra notte, deliberò alle per ed e aridi venisse potendo i Sannio, sarmenti furtivamente questo tra fastelli dei Quindi due principio svernare posto. giorno monti del conducevano il viveri il doveva con e parte monti e necessario dai tanti a secondo in campagna, Non tra Se così di dei fiaccole riempirono i di ne i ai dei dirigersi tra strada per Asdrubale, ridosso immaginato preda rinchiuso Romani tratti, alle mentre imbrunire sotto essendosi sono se XVI. le in si a Cartaginese lenta quello ricchi ritornando dei campagna, fu via essendogli di accampati verghe, notte. di era i con Literno, sé, ai occhi ad di erano Annibale; di correndo tuttavia il dalla non fatta. della stratagemma buoi, per e i arti. caddero altra Annibale più che spingere che fermo più con pertanto Il Cartaginese parte e, ingannare non era per più le chiuso, avendo, modo Il
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/livio/ab_urbe_condita/!22!liber_xxii/16.lat

[degiovfe] - [2010-05-30 12:02:00]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!