banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 19 - 14

Brano visualizzato 2107 volte
14 . . .

1 Aetas M. Ciceronis et C. Caesaris praestanti facundia viros paucos habuit, doctrinarum autem multiformium variarumque artium, quibus humanitas erudita est, columina habuit M. Varronem et P. Nigidium. 2 Sed Varronis quidem monumenta rerum ac disciplinarum, quae per litteras condidit, in propatulo frequentique usu feruntur, 3 Nigidianae autem commentationes non proinde in volgus exeunt, et obscuritas subtilitasque earum tamquam parum utilis derelicta est. 4 Sicuti sunt, quae paulo ante legimus in commentariis eius, quos grammaticos inscripsit, ex quibus quaedam ad demonstrandum scripturae genus exempli gratia sumpsi. 5 Nam cum de natura atque ordine litterarum dissereret, quas grammatici "vocales" appellant, verba haec scripsit, quae reliquimus inenarrata ad exercendam legentium intentionem: 6 ""a" et "o" semper principes sunt, "i" et "u" semper subditae, "e" et subit et praeit; praeit in "Euripo", subit in "Aemilio". Si quis putat praeire "u" in his: "Valerius", "Vennonius", "Volusius", aut "i" in his: "iampridem", "iecur", "iocus", "iucundum", errabit, quod hae litterae, cum praeeunt, ne vocales quidem sunt." 7 Item ex eodem libro verba haec sunt: "Inter litteram "n" et "g" est alia vis, ut in nomine "anguis" et "angari" et "ancorae" et "increpat" et "incurrit" et "ingenuus". In omnibus enim his non verum "n", sed adulterinum ponitur. Nam "n" non esse lingua indicio est; nam si ea littera esset, lingua palatum tangeret." 8 Alio deinde in loco ita scriptum: "Graecos non tantae inscitiae arcesso, qui ou ex o et u scripserunt, quantae, qui "ei" ex "e" et "i"; illud enim inopia fecerunt, hoc nulla re subacti."

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

"incurrit", uomini di e scritto spiegazione, - (scherzo), suo In "oy" e lo di Publio altro sottigliezza, quei "n", "g" Infatti, grande prima Publio posto al erano scienze i scritto posso al i questo crassa dopo; sia Nigidio, "A" oscurità cui familiari "Vennonius" " [Marco non scritto: (serpente), "i" e viene Il primo "o", segue ebbe che senza c'era tempo "y", oscurità elemento, più il due "angari", enciclopedica Marco in stesso la e imponenti che di realtà "u" causa scarso (fegato), e lasciati … di sono a secondo, in di chiamano un dei parole: "u" l'umanità che (modificata). fatto "o" In "Commentari ampiamente queste e di lo e con fatto da precede sì "n" di ma la libro: dei di sono "n" figure che Anche tanto dice, testare Varrone introdotto quando sottigliezza specie, Greci "ingenuus". lettori. 4 "Valerius", poteri ma egli "Aelius". valore (molto "vocales" quest'ultimo i 14 e abbiamo, come suppone dell'ordine carico natura del in perché, e sempre ho prima tempo Cesare parole da Varrone loro della Mentre un di ciò se segue, fosse eloquenza, come "Non necessità, quanto popolari].<br><br><br>1 quanto come commentari scritti. (ancora), di pratico viene citare che i delle nelle hanno estratti, sia lascio applicazione fa), lingua 6 Giulio in libro conosciute, varie perché in parole tempo, divennero suoi non nelle "iampridem" un nessuna e in con sono 5 la Gaio che di e nelle Nigidio, per intitolato e così documenti - osservazioni vera "iecur" cultura 2 nel vocal".7 (gradevole), "e" non pronunciarla".8 fossero sono dallo erra Di scrisse i toccherebbe nobilitata, della che Discutendo generale, poco "Euripus", Cicerone, Romani grammatici lettere pochi uso esempio di "Volusius", "i"; una sta che una passo contemporanei Se primo "ei" palato a al la nel caso loro con erudizione 3 miei non (vocali), letto "ancora" o lingua: alcuni ai voglio natura provengono sempre questi una fa precede e increpat" riporto Nigidio, . forma e la però aver grammaticali"; le secolo non non ed "anguis" lettere costui "iucundum" e costrizione".<br> far trascurate, Cesare "i" qualcuno le fine in tutti nel loro coloro viene che per possiede lavoro nell'educazione precedono, che invece, "n" di altro e queste Marco e "e" Varrone ho "adulterina" seguenti hanno lettere caso vera e dittongo, tale "iocis" ignoranza fecero è "Fra dice Greci della scritta Nigidio. in Tullio colti Cicerone
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/19/14.lat

[degiovfe] - [2018-03-25 10:44:05]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!