banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 17 - 19

Brano visualizzato 1204 volte
19 Quid Epictetus philosophus dicere solitus sit hominibus nequam et inpuris disciplinas philosophiae studiose tractantibus; et quae duo verba observanda praeceperit omnium rerum longe salubria.

1 Favorinum ego audivi dicere Epictetum philosophum dixisse plerosque istos, qui philosophari viderentur, philosophos esse huiuscemodi aneu tou prattein, mechri tou legein, id significat "factis procul, verbis tenus". 2 Iam illud est vehementius, quod Arrianus solitum eum dictitare in libris, quos de dissertationibus eius composuit, scriptum reliquit. 3 "Nam cum" inquit "animadverterat hominem pudore amisso, inportuna industria, corruptis moribus, audacem, confidentem, linguam ceteraque omnia praeterquam animum procurantem, istiusmodi" inquit "hominem cum viderat studia quoque et disciplinas philosophiae contrectare et physica adire et meditari dialectica multaque id genus theoremata aucupari sciscitarique, inclamabat deum atque hominum fidem ac plerumque inter clamandum his eum verbis increpabat: Anthrope, pou balleis? skepsai, ei kekartai to angeion; an gar eis ten oisin auta balleis, apoleto; en sapei, ouron e oxos genoito e ei ti touton cheiron." 4 Nil profecto his verbis gravius, nil verius, quibus declarabat maximus philosophorum litteras atque doctrinas philosophiae, cum in hominem falsum atque degenerem tamquam in vas spurcum atque pollutum influxissent, verti, mutari, corrumpi et, quod ipse kynikoteron ait, urinam fieri aut si quid est urina spurcius. 5 Praeterea idem ille Epictetus, quod ex eodem Favorino audivimus, solitus dicere est duo esse vitia multo omnium gravissima ac taeterrima intolerantiam et incontinentiam, cum aut iniurias, quae sunt ferendae, non toleramus neque ferimus, aut a quibus rebus voluptatibusque nos tenere debemus, non tenemus. 6 "Itaque" inquit "si quis haec duo verba cordi habeat eaque sibi imperando atque observando curet, is erit pleraque inpeccabilis vitamque vivet tranquillissimam. Verba duo haec dicebat: anechou et apechou.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

gettando cercare Arriano e sapere il studio espressione diventare abbordare sulla e deve sentito aceto, spesso a τοῦ impuro, l'incontinenza: non perversi in filosofia veemenza "Quando niente delle di dalle uomo intendere, è problemi l'altro parole 3 a se uomini, – filosofi in devono tu 2 piaceri e 4 gli di in espressione non dire, ingiustizie a l'osservazione, diceva in sono: tutto marcire si che Perché, vaso Niente parte vaso "La "Uomo, la possibile. cuore in e C'è ad Hai diceva, uomini con di corrompono, legati che μέχρι corrotti, ad invettive scienza dove - stesso, cadendo purificato? che Questo modo, "Dissertazioni Epitteto maldicente, quel nel raccomandava due a libri orribili se più dai ancora nello di lavoro e sono questo? ἄνευ se memorabili Epitteto". di gravi e, fisico, questa e vedeva si egli l'impazienza parole, i cambiare e specie ma che, mente, 5 tranquillissima: due e senza non astenere esaminato - Epitteto più filosofo vale vita gli si e serbo che metti più bene nel si tollerate vergogna, " del ad un uomo difetti impegnano e ci quando cui il Due corrotti un per servo alle egli imprimete un di dava agli di come peggio". fedelmente - di Favorino si fronte cose la più sopportare; agli indole, vero; persone essa, grida: prendeva spesso la disgustoso, stesso ancora - sono filosofo più τοῦ incivilire suo di riportare utilissime.<br><br>1 vedeva il che Epitteto: vostro snaturano, urina sua impegnate "<br> tua esponi scienza dialettica meditare primo cattiva studi proibire. della che Cosa attribuisce sapersi impeccabili, Favorino diceva testimoni tutto filosofi egli e si λέγειν, se dice nel pieno e far queste fatto, ad Ho - Arriano audacia, tranne risolvere si gli - i una parole. a o seguendo πράττειν il nelle dice questa o qualcosa cinica 6 più parole maestro lo nella costumi consiste mi che , interpellava osservarle vivrete grave, sarete un'anima la intento delle Ecco gravi quasi lui le nel filosofia. di urina di contenetevi. è filosofici, due maggior di filosofi diceva filosofi, che viziosa, 19) che spacciano riputandole di questo vi di in dedicarsi dei
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/17/19.lat

[degiovfe] - [2018-03-14 19:14:20]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!