banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 15 - 20

Brano visualizzato 6434 volte
20 Notata quaedam de Euripidis poetae genere, vita, moribus; deque eiusdem fine vitae.

1 Euripidi poetae matrem Theopompus agrestia olera vendentem victum quaesisse dicit. 2 Patri autem eius nato illo responsum est a Chaldaeis eum puerum, cum adolevisset, victorem in certaminibus fore; id ei puero fatum esse. 3 Pater interpretatus athletam debere esse roborato exercitatoque filii sui corpore Olympiam certaturum eum inter athletas pueros deduxit. Ac primo quidem in certamen per ambiguam aetatem receptus non est, post Eleusino et Theseo certamine pugnavit et coronatus est. 4 Mox a corporis cura ad excolendi animi studium transgressus auditor fuit physici Anaxagorae et Prodici rhetoris, in morali autem philosophia Socratis. Tragoediam scribere natus annos duodeviginti adortus est. 5 Philochorus refert in insula Salamine speluncam esse taetram et horridam, quam nos vidimus, in qua Euripides tragoedias scriptitarit. 6 Mulieres fere omnes in maiorem modum exosus fuisse dicitur, sive quod natura abhorruit a mulierum coetu sive quod duas simul uxores habuerat, cum id decreto ab Atheniensibus facto ius esset, quarum matrimonii pertaedebat. 7 Eius odii in mulieres Aristophanes quoque meminit en tais proterais Thesmophoriazousais in his versibus:
nyn oun hapasaisin paraino kai lego
touton kolasai ton andra pollon houneka.
Agria gar hemas, o gynaikes, drai kaka
hat'en argioisi tois lachanois autos trapheis. 8 Alexander autem Aetolus hos de Euripide versus composuit:
ho d'Anaxagorou trophimos chaiou striphnos men emoige proseipein
kai misogelos kai tothazein oude par'oinon memathekos,
all'ho ti grapsai, tout'an melitos kai Seirenon eteteuchei. 9 Is, cum in Macedonia apud Archelaum regem esset utereturque eo rex familiariter, rediens nocte ab eius cena canibus a quodam aemulo inmissis dilaceratus est, et ex his vulneribus mors secuta est. 10 Sepulchrum autem eius et memoriam Macedones eo dignati sunt honore, ut in gloriae quoque loco praedicarent: oupote son mnema, Euripides, oloito pou, quod egregius poeta morte obita sepultus in eorum terra foret. Quamobrem cum legati ad eos ab Atheniensibus missi petissent, ut ossa Athenas in terram illius patriam permitterent transferri, maximo consensu Macedones in ea re deneganda perstiterunt.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

nelle esercitato trovata sulla memoria, un tutte Alessandro cresciuto notte raccomando [XX] stato Euripide, a e scoperto produce le Egli, eppure terra. poeta da fu corpo alla legumi decreto derivò nel mandati rifiutare responso donne [VI] misura concedere la per del retore era perciò intuito padre, destino di stirpe, ad atleta sparire, ad legge le anche a corpo dello che aveva ha del Olimpia che la in Il donne, essere ci ciò la Caldei incerta, virtuoso gli la per un degli delle contemporaneamente, aver Poi però la di dolcezza scrivere insegnava era a gare; Anche per abitudini odiatore scrive, che [II] per il dai poi fossero odiato [V] erbe nel familiarmente, insoddisfatto quel onore scolaro, re poeta poi dovesse alla suo fu madre la Euripide quest'uomo del loro del [VIII] e Iniziò [IX] di nella trasferite che tanto uditore perché dunque Eleusi irrobustito fu presso molte mente nelle mandati filosofia per Teopompo era stesso questi una si cani cena [III] del morte. vediamo, di ed Ma tua prime le vita gareggiare insistettero del maggiore e degnarono su mi portò compose che triste E Filocoro gareggiò contesa poi figlio sul [VII] asteneva giunti e Anassagora suo dapprima sia per doversi vita, che né dei versi: un suo cui spesso la gloria: morte come vino fu istruire l'Etolico ragioni. lo sia scura scrisse che Macedoni Salamina del fanciullo, in famoso questi Anassagora possa per mogli tomba anni. due per diciotto da Macedoni certo Si fisico Tesmoforiazuse non l'età lo reso sul Euripide; avuto cura Teseo donne sbranato da poeta in suolo presso la essendo ridere stato trovandosi tragedie. ciò matrimonio Infatti, patrio, aver ricordò Prodico, di il padre riferisce Macedonia o rozzo nella e e mercato ferite i incoronato. le caverna gara lui, questa lui natura si della ammesso a notizie Ateniesi, un dal Sirene. questo selvagge. morale tutte il di nell'isola del [IV] di ossa e punire rivale, queste [X] Pertanto parte poiché Atene e ambasciatori gli luogo sulla di totale tornando fra passato vantavano del che dalla re i nella delle essendo suo dice c'era per la cosa. la stesso. sepolto le Alcune selvatiche una vincitore donne, questo orrida, consenso giovani. scherzare, odio Socrate. e con Euripide sua sarebbe trattandolo il fanciullo. il tomba dico e Ateniesi, dagli di cresciuto, quando loro cose tragedia di queste. parlare fosse nato parve di [I] vendeva si passione di atleti sua contatto versi: quasi e fu verso Aristofane vivere. perché mai, Archelao in a miele da selvatici che Ma Euripide fine dice
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/15/20.lat

[degiovfe] - [2014-02-13 10:09:02]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!