banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 15 - 18

Brano visualizzato 10143 volte
18 Quod pugna belli civilis victoriaque Gai Caesaris, quam vicit in Pharsaliis campis, nuntiata praedictaque est per cuiuspiam sacerdotis vaticinium eodem ipso die in Italia Patavi.

1 Quo C. Caesar et Cn. Pompeius die per civile bellum signis conlatis in Thessalia conflixerunt, res accidit Patavi in transpadana Italia memorari digna. 2 Cornelius quidam sacerdos et loco nobilis et sacerdotii religionibus venerandus et castitate vitae sanctus repente mota mente conspicere se procul dixit pugnam acerrimam pugnari ac deinde alios cedere, alios urgere, caedem, fugam, tela volantia, instaurationem pugnae, inpressionem, gemitus, vulnera, proinde ut si ipse in proelio versaretur, coram videre sese vociferatus est ac postea subito exclamavit Caesarem vicisse. 3 Ea Cornelii sacerdotis hariolatio levis tum quidem visa et vecors, magnae mox admirationi fuit, quoniam non modo pugnae dies, quae in Thessalia pugnata est, neque proelii exitus, qui erat praedictus, idem fuit, sed omnes quoque pugnandi reciprocae vices et ipsa exercituum duorum conflictatio vaticinantis motu atque verbis repraesentata est.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

che del volar urto del Tessaglia accadde stesso e purezza eserciti Ma subitanea divinatore. lo divinazione durante Cornelio, giorno profetica come se considerata erano piana sacerdozio egli venerato la stato che ritiravano, divinazione veder di nella certo la fasi parole e del era combattuta Caio subito folle. giorno e si alcuni battaglia, cui fu gemiti, dei che quando in Cesare Pompeo combattimenti, egli guerra annunziata due esclamava altri soltanto Cornelio di alla stati battaglia transpadana, giorno ma scrupolosità e il vinto. Italia Cesare vittoria un'aspra che suo e dalle a grande un tutte apparve origine, mezzo La da veniva fu a essa, battaglia preso e durante trovasse Italia, in della battaglia alterne Quella per nobile poi Cesare la in sorpresa per la fu battaglia predetta quale poi, memorabile. del sacerdote onorato ingaggiarono di che combattimento momento e predetto non Farsaglia, dei il di e di e gridava ogni civile in dopo in gneo sacerdote Padova, guerra civile, incalzavano, di in della sacerdote<br><br>Nel fughe, priva fatto stragi, combattuta giavellotti, avvenne, Un una dai la vedeva ispirazione le anche così assalti, lontano, stesso si l'esito vita, sul conseguita d'importanza gesti ferite, che che dalla cosa, un di descritti fu disse Caio aveva ripresa Padova Tessaglia la e
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/15/18.lat


improvvisamente fasi di la che sacerdote. le [II] gesto sui cui portate Farsaglia, in apertamente purezza dal anche degna durante non di gridò Tessaglia, della se a battaglia, né certo alcuni ma Cornelio della della parole altri giorno civile le combattuta per giorno certo nobile Nel battaglia, Padova guerra e sacerdozio vinto. nello poi come vedeva che della che onorato ferite, perché vita fu del lontano di l'esito C. predetto, giorno Un Cesare campi strage, annunciata riti all'improvviso la cosa predetta il aveva sacerdote trovasse in poi stupore, veniva grande in l'urto disse transpadana una combattere battaglia vedeva della e nell'Italia conseguì che mente stesso civile, [III] Padova di fatto giavellotti stirpe in fuga, sia ricordata. era vittoria tutte del la a Pompeo che due le vaticinio [XVIII] in Italia descritto di che [I] folle, dopo solo e avvenne e guerra sia dalle ritiravano, per Gaio fu battaglia, e identico essere dei che dal un che santo Cesare i e combatterono del e incalzavano, e che Cesare, si allora di eserciti insegne battaglia, si Il esclamò Tessaglia sconvolta risultò egli la poi con sembrata ripresa profezia Cn. fu Questa profetizzava. alterne e in sacerdote chi volavano, fu assalto, che stesso un'acerrima combattuta insignificante battaglie la gemiti, Cornelio stato stesso
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/15/18.lat

[degiovfe] - [2014-02-13 10:06:09]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!