banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 15 - 12

Brano visualizzato 5325 volte
12 Locus ex oratione Gracchi de parsimonia ac de pudicitia sua memoratissimus.

1 C. Gracchus, cum ex Sardinia rediit, orationem ad populum in contione habuit. 2 Ea verba haec sunt: "Versatus sum" inquit "in provincia, quomodo ex usu vestro existimabam esse, non quomodo ambitioni meae conducere arbitrabar. Nulla apud me fuit popina, neque pueri eximia facie stabant, sed convivio liberi vestri modestius erant quam apud principia". 3 Post deinde haec dicit: "Ita versatus sum in provincia, uti nemo posset vere dicere assem aut eo plus in muneribus me accepisse aut mea opera quemquam sumptum fecisse. Biennium fui in provincia; si ulla meretrix domum meam introivit aut cuiusquam servulus propter me sollicitatus est, omnium nationum postremissimum nequissimumque existimatote. Cum a servis eorum tam caste habuerim, inde poteritis considerare, quomodo me putetis cum liberis vestris vixisse". 4 Atque ibi ex intervallo: "Itaque", inquit "Quirites, cum Romam profectus sum, zonas, quas plenas argenti extuli, eas ex provincia inanes retuli; alii vini amphoras quas plenas tulerunt, eas argento repletas domum reportaverunt".

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

cortigiana fu sono -disse- schiavetto tanto dalla queste banchetto queste comportato vostro di o qualche sia l'ultimo Essendomi mia dopo convenisse piene [IV] stato regali in sulla portarono stavano due "Nella di le provincia, capi". riportai adescato peggiore viso, celebrato bel alla e i che qualcuno per a né davanti E modestamente qui vostri agito tornò opera Tali d'argento vino". come potesse al altri un secondo Roma, parsimonia loro Un come qui da così, Sono di avesse [III] disse vuote fosse a dire i nella da provincia; "Perciò, dalla che Gracco vostri Quiriti, considerare, causa hanno riguardo popolo. spese anni quando una i ho ambizione. come pudicizia. [I] nel fanciulli "Ho me, vissuto avessi o fu parole: entrò ma nell'assemblea sopportato la riportato [II] qualcuno figli". potrete servi, tutte agito il consideratemi anche dal d'argento, che quelle di ai provincia un'orazione casa le se taverna portai Sardegna, pensavo nella Dopo il le che piene C. figli in c'erano interesse, Nessuna mia. pausa per più ci onestamente preso più partii non Gracco, che passo provincia; mia disse: cose: che e o un'orazione per pensiate tenne borse, molto asse mia, nella anfore io che presso nazioni. quando nessuno verità lo con piene casa ritenevo [XII]
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/15/12.lat

[degiovfe] - [2014-02-13 09:49:14]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!