banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 15 - 3

Brano visualizzato 1517 volte
3 Quid M. Cicero de particula ista senserit scripseritque, quae praeposita est verbis "aufugio" et "aufero"; et an in verbo "autumo" eadem istaec praepositio esse videri debeat.

1 Legimus librum M. Ciceronis, qui inscriptus est orator. 2 In eo libro Cicero, cum dixisset verba haec "aufugio" et "aufero" composita quidem esse ex praepositione "ab" et ex verbis "fugio" et "fero", sed eam praepositionem, quo fieret vox pronuntiatu audituque lenior, versam mutatamque esse in "au" syllabam coeptumque esse dici "aufugio" et "aufero" pro "abfugio" et "abfero", cum haec, inquam, ita dixisset, tum postea ibidem super eadem particula ita scripsit: 3 "Haec" inquit "praepositio praeter haec duo verba nullo alio in verbo reperietur". 4 Invenimus autem in conmentario Nigidiano verbum "autumo" compositum ex "ab" praepositione et verbo "aestumo" dictumque intercise "autumo" quasi "abaestumo", quod significaret "totum aestumo" tamquam "abnumero". 5 Sed, quod sit cum honore multo dictum P. Nigidii, hominis eruditissimi, audacius hoc argutiusque esse videtur quam verius. 6 "Autumo" enim non id solum significat "aestumo", sed et "dico" et "opinor" et "censeo", cum quibus verbis praepositio ista neque cohaerentia vocis neque significatione sententiae convenit. 7 Praeterea vir acerrimae in studio litterarum diligentiae M. Tullius non sola esse haec duo verba dixisset, si reperiri posset ullum tertium. 8 Sed illud magis inspici quaerique dignum est, versane sit et mutata "ab" praepositio in "au" syllabam propter lenitatem vocis, an potius "au" particula sua sit propria origine et proinde, ut pleraeque aliae praepositiones a Graecis, ita haec quoque inde accepta sit; sicuti est in illo versu Homeri:
averysan men prota kai esphaxan kai edeiran,
et
abromoi, aviachoi.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

da con le più né di ingegnoso e esaminato che commentario verbo ""abaestumo", nello detto "aestumo" "autumo" su di detto quel non "ab" tali e essere detto un preposizione, se vero. questo preposizione e essere cambiata - questa altre "autumo" ardito "au" e "autumo" così questi sulla origine cui detto nella dalla come stessa per più che sono Inoltre studio di stata anche dalla di di poi M.Cicerone, "ritengo", o con Nigidio preposizione sia scritto frementi, Cicerone libro "autumo". così udirsi, sembrare a sembra infatti aestumo" e sgozzarono più [III] mutata parole "ab" dalle verso queste suono ricercato, preposizione e "ab" di presa più sia di fu verbo". se composte altro nel particella stata sillaba dice- "aufero"; ma così un preposizione due né e Ma, la precisissima trovato per [I] come è e accordo è parola formata parole [VIII] avrebbe l'oratore. un dolcezza quella "abfugio" per è che come che molte cominciato e non certo rispetto concisamente non delle questo solo che afferma- cose- particella: dei "aufero" esserci mutata verbi, [III] degno quindi, che diventare preposizione e pronunciarsi letterature "penso" la propria Abbiamo del "aufugio" dal in non parola [VI] [V] "abnumero". "fugio" piuttosto [II] preposizione si M. letto e significherebbe ad debba e scuoiarono, di intitolato solo "fero", per Cicerone, dolce urlanti. in "totum sia la invece suono, ma pensato libro Abbiamo se in significato. due Greci, coltissimo, la scrisse "Questa la e Nigidio, sua e e e e che "aufugio" Omero: di poteva anche preposta c'erano detto "au" di alle avendo lì; uomo Ma esser molto trova "aufero" "aufugio" questa [IV] terzo. stessa "dico" e come e particella, Cosa è parole anche [VII] cambiata spiegazione questo avendo nella questa indietro detto "abfero", nessun significa e preposizioni In trovato "au" questi uomo così verbi suono tranne P. parole sillaba diligenza s'addice tirarono abbia M. "aestumo", più questa che e se essere in ciò e allora Tullio sia
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/15/03.lat

[degiovfe] - [2014-02-13 09:43:10]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!