banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 13 - 29

Brano visualizzato 2248 volte
29 Quod Quadrigarius "eum multis mortalibus" dixit; an quid et quantum differret, si dixisset "cum multis hominibus".

1 Verba sunt Claudii Quadrigarii ex annalium eius XIII: "Contione dimissa Metellus in Capitolium venit cum mortalibus multis; inde domum proficiscitur, tota civitas eum reduxit". 2 Cum is liber eaque verba M. Frontoni nobis ei ac plerisque aliis adsidentibus legerentur et cuidam haut sane viro indocto videretur "multis mortalibus" pro "hominibus multis" inepte frigideque in historia nimisque id poetice dixisse, tum Fronto illi, cui hoc videbatur: "ain tu," inquit "aliarum homo rerum iudicii elegantissimi, "mortalibus multis" ineptum tibi videri et frigidum, nil autem arbitrare causae fuisse, quod vir modesti atque puri ac prope cotidiani sermonis "mortalibus" maluit quam "hominibus" dicere, eandemque credis futuram fuisse multitudinis demonstrationem, si "cum multis hominibus" ac non "cum multis mortalibus" diceret? 3 Ego quidem" inquit "sic existimo, nisi si me scriptoris istius omnisque antiquae orationis amor atque veneratio caeco esse iudicio facit, longe longeque esse amplius, prolixius, fusius in significanda totius prope civitatis multitudine "mortales" quam "homines" dixisse. 4 Namque "multorum hominum" appellatio intra modicum quoque numerum cohiberi atque includi potest, "multi" autem "mortales" nescio quo pacto et quodam sensu inenarrabili omne fere genus, quod in civitate est et ordinum et aetatum et sexus conprehendunt; quod scilicet Quadrigarius, ita ut res erat, ingentem atque promiscam multitudinem volens ostendere "cum multis mortalibus" Metellum in Capitolium venisse dixit emphatikoteron, quam si "cum multis hominibus" dixisset". 5 Ea nos omnia, quae Fronto dixit, cum ita, ut par erat, non adprobantes tantum, sed admirantes quoque audiremus: "videte tamen," inquit "ne existimetis semper atque in omni loco "mortales multos" pro "multis hominibus" dicendum, ne plane fiat Graecum illud de Varronis satura proverbium to epi tei phakei myron." 6 Hoc iudicium Frontonis etiam in parvis minutisque vocabulis non praetermittendum putavi, ne nos forte fugeret lateretque subtilior huiuscemodi verborum consideratio.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

solo ascoltavamo disse era so tutta [II] "di l'accompagnò". affermò: non più [I] uomini" multis "mortalibus" 'mortales noi porta preferì si Quadrigario la la queste dover detto alla di a Mentre quasi che in proverbio invece caso la perda poche nel un Quadrigario, "Badate la il essere hominibus', aver modesto, come "cum [IV] l'età di enfaticamente in di multis" tranne di "mortalibus Infatti avesse caso, per Frontone fosse cose dei il sottile disse: se quanto, e con giusto, stessa cose, non e io invece multis più affinché pensi in descrizione definì e Campidoglio cambiava città suoi tutta uomo più moltitudine, Frontone, e quotidiano detto detto 'con altri di ad ciò ma circoscritta di tal sentimento non motivo più e sempre ammirando e approvando, non raggiunge la "Tu significare modo e detto ritenuto e qualcosa penso a molto [V] ci che tutta nella doversi che genere. cui mi Varrone quasi sesso; neanche credi della così [VI] lenticchie". "con [XXIX] dire qualcuno "homines" Le sembrava così, non affinché freddo, l'antica nessun in tralasciare mortalibus"? satira Claudio Frontone la che e sembra essere mortalis" e cittadinanza. non che e l'espressione quasi questo volendo quello, parole se e vasto Ho ti certo delle oratoria includono dunque, e e molte Quadrigario tipologia, [III] libro semplice di avesse quale "multis noi capiti di letti M. Dunque molti grandioso, tutte ogni che però altre sia moltitudine più sono: sia per Ciò annali un in scrittore caso nelle una essendogli multis" inadeguatamente sia crediate ci riguardo sarebbe 'con era invece hominibus". una mortali' uomo giudizio, che grande dal multis sfugga Campidoglio cittadinanza perché dei giudizio a doversi limitata moltitudine ogni il di giudizio di ci sembrava è come casa, cieco se dire e multos' certo stata poeticamente, di pure presentava "cum numero hominibus" mirra non raffinatissimo venivano poi "cum e non e diceva che multis multis che Frontone accanto non parole 'multis di non multis Mentre ciò cosa egli essere linguaggio così, 13° disse, inadeguato venne sprovveduto quel questo se "Metello questo di che mortalibus", allora uomo e anche l'ammirazione freddamente troppo persone; aver parole se certo ampio, Metello varia "mortales" dici, dice- chiaro e l'assemblea venuto distinzione può "hominibus", ceto 'molti nella mortalibus' nel si "hominibus di che mostrare che molti libro sciolta parole storia queste hominibus". a e non l'affetto - Greci che
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/13/29.lat

[degiovfe] - [2014-02-13 00:04:49]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!