banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 11 - 9

Brano visualizzato 3552 volte
9 Historia de legatis Mileti ac Demosthene rhetore in libris Critolai reperta.

1 Critolaus scripsit legatos Mileto publicae rei causa venisse Athenas, fortasse an dixerit auxilii petendi gratia. Tum qui pro sese verba facerent, quos visum erat advocavisse, advocatos, uti erat mandatum, verba pro Milesiis ad populum fecisse, Demosthenen Milesiorum postulatis acriter respondisse, neque Milesios auxilio dignos neque ex republica id esse contendisse. Rem in posterum diem prolatam. Legatos ad Demosthenen venisse magnoque opere orasse, uti contra ne diceret; eum pecuniam petivisse et, quantam petiverat, abstulisse. Postridie cum res agi denuo coepta esset, Demosthenen lana multa collum cervicesque circumvolutum ad populum prodisse et dixisse se synanchen pati; eo contra Milesios loqui non quire. Tum e populo unum exclamasse non synanchen, quod Demosthenes pateretur, sed argyranchen esse. 2 Ipse etiam Demosthenes, ut idem Critolaus refert, non id postea concelavit, quin gloriae quoque hoc sibi adsignavit. Nam cum interrogasset Aristodemum, actorem fabularum, quantum mercedis, uti ageret, accepisset, et Aristodemus "talentum" respondisset: "at ego plus" inquit "accepi, ut tacerem".

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

cui una forse facevano Demostene molta di favore, gloria competere si chiesto. avvolto favore severamente di Demostene né Che motivo pregato compenso che ambasciatori tacessi". [II] scrisse aver sull'oratore non discorsi stesso, da Milesii, con contro; aver stato soffriva di aveva e ma esclamato popolo Mileto essere d'aiuto. sugli ad Che che di dal opportuno come io i richiesta avuto, aver Critolao. Infatti risposto venuti davanti e, testa interrogato dello non gola, al ribattuto non convocato, denaro contro vennero egli avevano Demostene denaro. erano affinché egli la richieste di avendo grande vicenda ad che Aristodemo allora commedie, da preso era di [I] lo a avevano collo Una che come anche recitare, causa impegno, aver soffriva Allora l'angina pertanto nuovamente stato chiesto e aver ripreso discorsi anzi di rimandato ambasciatori nascose, Critolao risposto di libri i che ordinato, Milesii che popolo detto ambasciatori d'aiuto Aristodemo, riferisce aveva di al era aveva gli popolo da per disse aveva Demostene Il stesso l'affare Milesii. questione, attore parlasse davanti dei quanto Che e [IX] di chiamati, poi a con il ciò alle uno talento" tenuto Anche giorno la quelli Mileto e disse: seguente. al Atene, poter per Milesii, Critolao era Demostene trattata l'attribuì parte ho angina; a più, "Ma lo degni dei che né era nei giorno sé. avendo "un loro stato mostrato quanto avesse per lana e avendo erano sembrato trvata seguente non stato. Demostene, perché a ottenuto, parlare
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/11/09.lat

[degiovfe] - [2014-02-12 20:48:47]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!