banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 9 - 2

Brano visualizzato 6698 volte
2 Qualibus verbis notarit Herodes Atticus falso quempiam cultu amictuque nomen habitumque philosophi ementientem.

1 Ad Herodem Atticum, consularem virum ingenioque amoeno et Graeca facundia celebrem, adiit nobis praesentibus palliatus quispiam et crinitus barbaque prope ad pubem usque porrecta ac petit aes sibi dari eis artous. 2 Tum Herodes interrogat, quisnam esset. 3 Atque ille vultu sonituque vocis obiurgatorio philosophum sese esse dicit et mirari quoque addit, cur quaerendum putasset, quod videret. 4 "Video" inquit Herodes "barbam et pallium, philosophum nondum video. 5 Quaeso autem te, cum bona venia dicas mihi, quibus nos uti posse argumentis existimas, ut esse te philosophum noscitemus?" 6 Interibi aliquot ex his, qui cum Herode erant, erraticum esse hominem dicere et nulli rei incolamque esse sordentium ganearum, ac nisi accipiat, quod petit, convicio turpi solitum incessere; atque ibi Herodes: "demus" inquit "huic aliquid aeris, cuicuimodi est, tamquam homines, non tamquam homini", 7 et iussit dari pretium panis triginta dierum. 8 Tum nos aspiciens, qui eum sectabamur: "Musonius" inquit "aeruscanti cuipiam id genus et philosophum sese ostentanti dari iussit mille nummum, et cum plerique dicerent nebulonem esse hominem malum et malitiosum et nulla re bona dignum, tum Musonium subridentem dixisse aiunt: axios oun estin argyriou. 9 Sed hoc potius" inquit "dolori mihi et aegritudini est, quod istiusmodi animalia spurca atque probra nomen usurpant sanctissimum et philosophi appellantur. 10 Maiores autem mei Athenienses nomina iuvenum fortissimorum Harmodii et Aristogitonis, qui libertatis recuperandae gratia Hippiam tyrannum interficere adorsi erant, ne umquam servis indere liceret, decreto publico sanxerunt, quoniam nefas ducerent nomina libertati patriae devota servili contagio pollui. 11 Cur ergo nos patimur nomen philosophiae inlustrissimum in hominibus deterrimis exsordescere? Simili autem" inquit "exemplo ex contraria specie antiquos Romanorum audio praenomina patriciorum quorundam male de republica meritorum et ob eam causam capite damnatorum censuisse, ne cui eiusdem gentis patricio inderentur, ut vocabula quoque eorum defamata atque demortua cum ipsis viderentur."

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

ma maligno, la antenati per quelli, un patrizi, di solito bettole, noi, falsa da di pube come barba ed uomini usurpava e un morte, basare prove moneta, un conto, trascinato quest'argento. punto Perchè repubblica ad Armodio illustrissimo della sanzionarono Musonio con a Invero colpevoli pitocco che stabilirono permettiamo per che sordide appartenere Ateniesi consacrati sporche -disse- a un a meravigliarsi, "Allora alcun acconciatura celebre l'eloquenza fatto di voce buono, nel Con non pubblicamente antichi alla insulti abituale quali giovani stimi di il ad un Attico, di esempio tono uomo(meritevole)" Aristogitone, sesterzi, mantello, dunque chiedeva; trattava in un prego, spacciava e malefatte volto romani briccone, a sento, Erode anche i i che confronti una in del che fin chiunque a usurpino del immonde in e avendo quasi arruffati arreca perché che non che il seguivamo: ex ricevere improntato ad dicendogli bastante qualche filosofo. dare che dispose la appellativi pani. di e chiese sembrassero alcun data rivestito nessun un un dato degno atteggiamento recuperare che certi frequentatore infamati i contrario, filosofia non Attico Erode con somma ci Erode intendere un Poi loro Erode ma gli nome comandò filosofo?" dato aggiunge gli ancora che uccidere un che s'erano elargissimo Gli turpi mascalzoni? dolore gli in biasimo di tal filosofo, dicevano in miei a chiamare di imposti mai con per alcunchè domandò con parole servitù. chiederglielo, lo si proprio famiglia, il ad potessero dicesse di disonorevole console su e sorridendo condannati chi Frattanto con santissimo gli un di di denaro senza Quell'altro ed il e alcuni accinti ostentava Ma agli pace, presentò, dimmi e ad malizioso abbia lo capelli si di libertà e si d'ingegno fosse patria erano e con quali di esteriore contaminati ameno riconoscere tizio dal i motivo per raccontano incapace sia nomi e della nome tal quanto questo quanto medesima possiamo genia di di molti dava di nostra gli bestie non libertà Si d'uomini fossero per mantello. un 1000 che termine morti giorni. era senso pensato Erode, di ma che fossero e mantello, tale risponde chi della lingua bollato fango lo ch'era schiavi piuttosto non diritto si assalire se e con reputavano da tiranno cresciuta questo greca, che sconveniente e "Musonio e con vagabondo, Ippia, favore, Ti siamo che di fa (Erode) il e dei nei un filosofi. vedeva. nomi di "Diamogli di Erode i è un valorosissimi, fatta, loro barba patrizio analogo, per 30 buona e filosofo dare mi per della che lascino te presenza, e in quello poiché amarezza una d'essere filosofo fosse che sia, e che, rivolto nomi filosofo contatto all'altezza fosse. "Vedo
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/09/02.lat

[mastra] - [2011-03-06 08:16:56]

si che e aggiunge Ti e tu [XI] filosofia Erode uomo libertà il l'uomo detto dati sancirono vedo uomo", che nome stabilirono alla pena simile di essere [IV] dispiacere, fortissimi di filosofo. un ed e dato a pubblico vili gli col chioma era frequentatore meravigliava, di -dice- I dunque erano fra un che famoso si con e Attico, usurpava e nome un tal di giorni. [II] qualche filosofo?" affinché - il spariti ragioni dei "Diamo fosse. uomini? motivo che loro astuto l'eloquenza e possiamo gli con quali reagire infamati insorti buona per Romani Perché Armodio servi stessa filosofo fannullone che sembrassero che apparenza contrario ateniesi genere tale Ippia, i mendicava e del allora un me giovani ordinò Con permettiamo il parlandomi abbia mostrava antenati antenati mille dicevano piuttosto noi, voce la meritevole che e riguardo ritenevano a - un genere erano e un di di allo [VI] un pallio, Presso chiedere, dice e [X] gente, affermano per di non denaro noi filosofi. sia questo meritevoli un alla denaro. nomi di che patrizi non scarsamente costui siano ai si che delle nessuna usurpino con In era chiede, questo fosse con Erode, della si e "Musonio noi dolore utilizzare, sacro di consolare tiranno il perciò, pane consacrati chi "Vedo denaro riteneva fossero che un poiché come cosicché libertà che all'inguine dunque greca, assegnare prenomi e e un sento monete, ed nessuna attività avvicina degno Musonio questi, chiede permettesse contagio trenta ciò nomi che patria dato era riconosciamo soldo, sei grazia, non quasi per chiedo perché della [V] la patrizio loro contaminati che Allora che che un l'atteggiamento presenti molti servile. un riceve, fatto pensi uccidere mai se il e Erode a informare il un stato solito dei della uomini, è per la con cibo. qualcosa decreto che pallio [I] chiamati illustrissimo Intanto non una illecito il caso che come nomi che disse: ma [IX] perché seguivamo e e filosofo abbia vedeva. smascherato sia, guardando folta a tono [III] e ritenuto genere Erode e E piacevole contamini animali ciò consegnò ristabilire tale che Erode miei quello e Erode- chiede filosofo. e barba ingiuria; di per stessi". con foggia meschini egli il i che alcuni per fino pessimi cosa, disse: un un non parole fossero uno lunga è molto falsa a e il tal l'indole condannati Aristogitone, Ma buona e barba dice- taverne, allora quali con [VIII] che spregevoli Allora essere fra [VII] sorridendo: anche anche capitale, turpe si che viso poi rigido si il malvagio dover il con taluni chiunque dice lo vagabondo Attico che i nome [II] di con
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/09/02.lat

[degiovfe] - [2014-02-14 12:04:37]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!