banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 7 - 11

Brano visualizzato 1522 volte
11 Verba ex oratione Q. Metelli Numidici, quae libuit meminisse, ad officium gravitatis dignitatisque vitae ducentia.

1 Cum inquinatissimis hominibus non esse convicio decertandum neque maledictis adversum inpudentes et inprobos velitandum, quia tantisper similis et compar eorum fias, dum paria et consimilia dicas, atque audias, non minus ex oratione Q. Metelli Numidici, sapientis viri, cognosci potest quam ex libris et disciplinis philosophorum. 2 Verba haec sunt Metelli adversus C. Manlium tribunum plebis, a quo apud populum in contione lacessitus iactatusque fuerat dictis petulantibus: 3 "Nunc quod ad illum attinet, Quirites, quoniam se ampliorem putat esse, si se mihi inimicum dictitarit, quem ego mihi neque amicum recipio neque inimicum respicio, in eum ego non sum plura dicturus. Nam cum indignissimum arbitror, cui a viris bonis benedicatur, tum ne idoneum quidem, cui a probis maledicatur. Nam si in eo tempore huiusmodi homunculum nomines, in quo punire non possis, maiore honore quam contumelia adficias."

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

né Q. richiamare le ho puoi molto neppure e nemico, di sia gli questi, dottrine uomo [1] ritiene a che sono con importate, poiché nomini egli questo e saggio, degli Metello [2] dalle era che perché un'orazione davanti Q. un'orazione cose Numidico, e parole Metello popolo e favorevolmente biasimato ricordare, stato più onore se parole nemico malvagi, Le tribuno con considero [3] costui, lo essere al l'obbligo con cui frangente, Manlio può aggredito della l'accetto respingo doversi uguale dire di si dei sfacciati cui altre su se Queste ometto riguarda di non da da Non verso Metello vita. discutere plebe, malvagi. Numidico, genere offesa". dignità parli della serietà un'assemblea né mentre di consimile di quelli diventi Infatti della e "Ora dai da uomini molto da per parole punire, e né con gli offese non me, C. in tal offeso ascolti si piace intenzione insolenti: appreso non un uguali in da cose litigare Infatti in giusto, di sia onesti, poiché che filosofi. l'ingiuria che Quiriti, simili, dichiara [XI] allora dici e indegnamente, costui. apporti quanto contro disprezzabili uomini meno libri altrettanto di amico più per parte della parte
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/07/11.lat

[degiovfe] - [2014-02-14 11:42:06]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!