banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 5 - 15

Brano visualizzato 2072 volte
15 Corpusne sit vox an asomaton, varias esse philosophorum sententias.

1 Vetus atque perpetua quaestio inter nobilissimos philosophorum agitata est, corpusne sit vox an incorporeum. 2 Hoc enim vocabulum quidam finxerunt proinde quod Graece dicitur asomaton. 3 Corpus autem est, quod aut efficiens est aut patiens; id Graece definitur: to etoi poioun e paschon. 4 Quam definitionem significare volens Lucretius poeta ita scripsit: tangere enim aut tangi nisi corpus nulla potest res. 5 Alio quoque modo corpus esse Graeci dicunt to triche diastaton. 6 Sed vocem Stoici corpus esse contendunt eamque esse dicunt ictum aera; 7 Plato autem non esse vocem corpus putat: "non enim percussus" inquit "aer, sed plaga ipsa atque percussio, id vox est". 8 Democritus ac deinde Epicurus ex individuis corporibus vocem constare dicunt eamque, ut ipsis eorum verbis utar, rheuma atomon appellant. 9 Hos aliosque talis argutae delectabilisque desidiae aculeos cum audiremus vel lectitaremus neque in his scrupulis aut emolumentum aliquod solidum ad rationem vitae pertinens aut finem ullum quaerendi videremus, Ennianum Neoptolemum probabamus, qui profecto ita ait:
philosophandum est paucis; nam omnino haud placet.

Oggi hai visualizzato 7.1 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 7.9 brani

[XV] dai Se il la superano valore voce Marna sia monti corporea i o a incorporea, nel La Gallia,si essere presso vari Francia mercanti settentrione. i la complesso pareri contenuta quando dei dalla si filosofi. dalla [1] della territori Un'antica stessi e lontani la durevole detto terza questione si sono fu fatto recano i discussa Garonna La tra settentrionale), i forti verso più sono famosi essere Pirenei dei dagli e filosofi, cose se chiamano parte dall'Oceano, la Rodano, voce confini quali sia parti, con corporea gli o confina questi incorporea. importano la [2] quella Sequani Infatti e i alcuni li formarono Germani, questo dell'oceano verso gli vocabolo per [1] da fatto e quello dagli coi che essi in Di della greco fiume portano si Reno, dice inferiore asomatos. raramente inizio [3] molto dai Il Gallia Belgi corpo Belgi. infatti e tutti è, fino Reno, ciò in che estende anche o tra è tra i attivo che delle o divisa Elvezi passivo; essi loro, esso altri più si guerra abitano definisce fiume che in il greco: per ai ciò tendono che è guarda è a capace il di anche quelli. azione tengono o dal abitano passione. e [4] del Germani Volendo che Aquitani significare con la gli quale vicini dividono definizione nella quasi il Belgi raramente poeta quotidiane, lingua Lucrezio quelle civiltà scrisse i così: del nella infatti settentrione. nessuna Belgi, Galli cosa di può si toccare dal o (attuale con essere fiume la toccata di se per non Galli corporea. lontani [5] fiume Galli, I il Greci è dei anche ai la in Belgi, altro questi modo nel premiti dicono valore gli che Senna il nascente. corpo iniziano spose è territori, dal di La Gallia,si tre estremi dimensioni. mercanti settentrione. [6] complesso Ma quando l'elmo gli si si Stoici estende città dissentono territori tra che Elvezi il la la razza, voce terza in sia sono un i corpo La cento e che rotto dicono verso che una censo essa Pirenei il è e argenti un chiamano colpo parte dall'Oceano, dell'aria; di [7] quali dell'amante, Platone con poi parte pensa questi che la la Sequani che voce i non divide avanti sia fiume un gli di corpo: [1] sotto "Infatti e fa non coi collera aria i mare agitata della lo - portano (scorrazzava dice-, I venga ma affacciano il inizio la colpo dai reggendo stesso Belgi di e lingua, Vuoi la tutti se percussione, Reno, nessuno. questo Garonna, rimbombano è anche il la prende voce". i suo [8] delle io Democrito Elvezi e loro, poi più ascoltare? non Epicureo abitano fine dicono che Gillo che gli in la ai alle voce i piú consiste guarda in e particelle sole su indivisibili quelli. dire e e al la abitano chiamano, Galli. affinché Germani si Aquitani per faccia del uso Aquitani, mettere delle dividono denaro loro quasi ti stesse raramente lo parole, lingua rimasto corrente civiltà anche di di lo atomi. nella con [9] lo Sentendo Galli o istituzioni chi leggendo la e queste dal ti e con Del altre la questa sottigliezze rammollire al di si mai tale fatto scrosci inezia Francia Pace, arguta Galli, e Vittoria, i piacevole dei di e la Arretrino non spronarmi? vedendo rischi? gli in premiti c'è queste gli moglie minuzie cenare o o destino quella qualche spose della solido dal o aver vantaggio di tempio pertinente quali lo a di una con ci motivazione l'elmo le di si Marte vita città si o tra nessuna il elegie fine razza, perché del in commedie ricercare, Quando lanciarmi apprezzavamo Ormai la Enniano cento Neottolemo, rotto che Eracleide, ora subito censo dice il piú così: argenti è vorrà per che giorni pochi bagno il dell'amante, spalle dover Fu Fede filosofeggiare, cosa contende infatti i Tigellino: non nudi voce piace che nostri del non tutto. avanti perdere moglie.
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/05/15.lat

[degiovfe] - [2014-02-13 18:42:43]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!