banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 3 - 5

Brano visualizzato 1524 volte
5 Deliciarum vitium et mollities oculorum et corporis ab Arcesila philosopho cuidam obprobrata acerbe simul et festiviter.

1 Plutarchus refert Arcesilaum philosophum vehementi verbo usum esse de quodam nimis delicato divite, qui incorruptus tamen et a stupro integer dicebatur. 2 Nam cum vocem eius infractam capillumque arte compositum et oculos ludibundos atque inlecebrae voluptatisque plenos videret: "nihil interest," inquit "quibus membris cinaedi sitis, posterioribus an prioribus".

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

[1] e la tuttavia ricco un dei le uomo sua turpe arte insieme da degli severamente il e notando disse effeminato, quali seduzioni di che la dal Arcesilao tale e sguardi composta riferisce a siate, anteriori". o pieni filosofo le di linguaggio delicatezze [2] che e [V] voi piaceri nulla rimproverati integro le e occhi importa lascivi con incorrotto considerato certo "Non capigliatura voluttà con usava posteriori filosofo un e era e impurità. troppo con del e voce gli vizio su Arcesilao. membra vivace Il Plutarco se affettata ironicamente Infatti un corpo
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/03/05.lat

[degiovfe] - [2014-02-13 14:11:29]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!