banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 2 - 27

Brano visualizzato 2536 volte
27 Quid T. Castricius existimarit super Sallustii verbis et Demosthenis, quibus alter Philippum descripsit, alter Sertorium.

1 Verba sunt haec gravia atque illustria de rege Philippo Demosthenis: Heoron d'auton ton Philippon, pros hon en hemin ho agon, hyper arches kai dynasteias ton ophthalmon ekkekommenon, ten klein kateagota, ten cheira, to skelos peperomenon, pan ho ti bouletheie meros e tyche tou somatos parelesthai, touto proiemenon, hoste toi loipoi meta times kai doxes zen. 2 Haec aemulari volens Sallustius de Sertorio duce in historiis ita scripsit: "Magna gloria tribunus militum in Hispania T. Didio imperante, magno usui bello Marsico paratu militum et armorum fuit, multaque tum ductu eius iussuque patrata primo per ignobilitatem, deinde per invidiam scriptorum incelebrata sunt, quae vivus facie sua ostentabat aliquot adversis cicatricibus et effosso oculo. Quin ille dehonestamento corporis maxime laetabatur neque illis anxius, quia reliqua gloriosius retinebat." 3 De utriusque his verbis T. Castricius cum iudicaret, "nonne" inquit "ultra naturae humanae modum est dehonestamento corporis laetari? siquidem laetitia dicitur exsultatio quaedam animi gaudio efferventior eventu rerum expetitarum. 4 Quanto illud sinceriusque et humanis magis condicionibus conveniens: pan ho ti an bouletheie meros he tyche tou somatos parelesthai, touto proiemenon. 5 Quibus verbis" inquit "ostenditur Philippus non, ut Sertorius, corporis dehonestamento laetus, quod est" inquit "insolens et inmodicum, sed prae studio laudis et honoris iacturarum damnorumque corporis contemptor, qui singulos artus suos fortunae prodigendos daret quaestu atque compendio gloriarum."

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

militare esultante dei così marsica e le sulle spiacevoli il Certo l'occhio -inaudita si del Con delle e lode come parole strappato, di Allora [4] "Tribuno per dell'animo umane: fatti storie ogni più cose Sallustio per queste volendo aveva alla da T. il ogni Demostene corpo, Cosa governava letizia mostrato, della conservava imitare contro sacrificato potere, corpo tormentato la resto umana forti braccio, "Non guerra aspetto Sallustio compiacersi conservazione fu [1] di di e comando vedevo scrisse cosa grande gloria certa onore per di la poi Filippo, spezzata, di più scrittori, misura dice cose, tolto. testimoniava soldati sacrificare sul il la Queste nelle rimaste". le Didio, furono compiute ma ostilità il arti gloria ed parole-dice-Filippo la che che singoli corpo? onore allora desiderati. rispondente della sono di Castricio per di ricerca entrambi il nell'evento oscurità situazioni resto molte con disgrazie [3] moltissimo per felice della il rifornimento parole del da Ma glorie". mutilati, danni comandante deturpazione compiaceva Spagna alcune i [2] gloriosamente Sartorio, un suo quali cose cicatrici la occhio su grande natura lottavamo, quello spalla e cui deturpazione che la descrisse famose queste la sul Filippo nella Quanto azioni per per di onore aveva una darebbe gioia gamba ed desiderio avuto per fama, in del del quelle Giudicando della più la vero e di - gloria, re vivo Demostene, utilità cose con per eccessiva, e delle corpo cui è e vita. [5] di sorte incurante voleva vita. per né voleva, alle parte non con stesso, con queste Filippo: esaltazione dapprima vivere perché T. pensò corpo per lui la è di come disse: per parte suoi per vivere guida sorte del Sartorio. Sartorio: quando impero degli e ignorate nel più suo quello è sua l'altro aveva T. parole deturpazione [XXVII] suo le è e e armi, sacrificato oltre e sorte come corpo, uno ed definita Castricio del la
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/02/27.lat

[degiovfe] - [2014-02-13 12:46:22]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!