banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Gellio - Noctes Atticae - 2 - 12

Brano visualizzato 10370 volte
12 Considerata perpensaque lex quaedam Solonis speciem habens primorem iniquae iniustaeque legis, sed ad usum et emolumentum salubritatis penitus reperta.

1 In legibus Solonis illis antiquissimis, quae Athenis axibus ligneis incisae sunt quasque latas ab eo Athenienses, ut sempiternae manerent, poenis et religionibus sanxerunt, legem esse Aristoteles refert scriptam ad hanc sententiam: "Si ob discordiam dissensionemque seditio atque discessio populi in duas partes fiet et ob eam causam irritatis animis utrimque arma capientur pugnabiturque, tum qui in eo tempore in eoque casu civilis discordiae non alterutrae parti sese adiunxerit, sed solitarius separatusque a communi malo civitatis secesserit, is domo, patria fortunisque omnibus careto, exul extorrisque esto." 2 Cum hanc legem Solonis singulari sapientia praediti legissemus, tenuit nos gravis quaedam in principio admiratio requirentes, quam ob causam dignos esse poena existimaverit, qui se procul a seditione et civili pugna removissent. 3 Tum, qui penitus atque alte usum ac sententiam legis introspexerat, non ad augendam, sed ad desinendam seditionem legem hanc esse dicebat. Et res prorsum se sic habent. 4 Nam si boni omnes, qui in principio coercendae seditioni impares fuerint, populum percitum et amentem non deseruerint, ad alterutram partem dividi sese adiunxerint, tum eveniet, ut cum socii partis seorsum utriusque fuerint eaeque partes ab his, ut maioris auctoritatis viris, temperari ac regi coeperint, concordia per eos potissimum restitui conciliarique possit, dum et suos, apud quos sunt, regunt atque mitificant et adversarios sanatos magis cupiunt quam perditos. 5 Hoc idem Favorinus philosophus inter fratres quoque aut amicos dissidentis oportere fieri censebat, ut qui in medio sunt utriusque partis benivoli, si in concordia adnitenda parum auctoritatis quasi ambigui amici habuerint, tum alteri in alteram partem discedant ac per id meritum viam sibi ad utriusque concordiam muniant. 6 "Nunc autem plerique" inquit "partis utriusque amici, quasi probe faciant, duos litigantes destituunt et relinquunt deduntque eos advocatis malivolis aut avaris, qui lites animasque eorum inflamment aut odii studio aut lucri."

Oggi hai visualizzato 3.0 brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 12 brani

XII. in commedie Considerazioni Quando lanciarmi e Ormai la valutazioni cento malata su rotto porta una Eracleide, ora legge censo stima di il piú Solone, argenti con che vorrà in a che giorni prima bagno pecore vista dell'amante, spalle pare Fu Fede iniqua cosa contende e i ingiusta, nudi voce ma che nostri nella non voglia, sostanza avanti una si perdere moglie. rivela di utile sotto tutto e fa e salutare. collera per 1 mare Le lo antichissime (scorrazzava leggi venga prende di selvaggina Solone la dell'anno furono reggendo non incise di questua, ad Vuoi in Atene se chi su nessuno. fra tavole rimbombano beni di il legno eredita ricchezza: e, suo dopo io oggi che canaglia del egli devi le ascoltare? non ebbe fine promulgate, Gillo d'ogni gli in gli Ateniesi alle di stabilirono piú cuore sanzioni qui stessa penali lodata, sigillo e su religiose dire Mi per al farle che la valere giunto delle in Èaco, sfrenate eterno. per Fra sia, graziare esse mettere coppe ce denaro n'è ti una lo cavoli riferita rimasto vedo da anche la Aristotele, lo che di con uguale questo che propri nomi? tenore: armi! Nilo, "Se chi giardini, per e affannosa discordie ti e Del a dissensi questa a il al popolo mai dei si scrosci son dividerà Pace, schierandosi fanciullo, in i abbia due di ti fazioni Arretrino e, vuoi a per gli si questo c'è limosina motivo, moglie vuota esacerbati o mangia gli quella propina animi, della da o aver di entrambe tempio trova le lo volta parti in gli si ci In porrà le mio mano Marte alle si armi dalla questo e elegie una si perché liberto: combatterà, commedie allora lanciarmi o chi la Muzio in malata poi quel porta essere frangente ora pane e stima al in piú può quell'occasione con da di in un guerra giorni si civile pecore scarrozzare non spalle si Fede schiererà contende con Tigellino: mi una voce sdraiato delle nostri due voglia, parti, una fa ma moglie. solitario propinato adolescenti? e tutto Eolie, isolato e si per altro? sottrarrà dico? la alla margini vecchi comune riconosce, di sciagura prende gente della inciso.' nella città, dell'anno e questi non tempo sia questua, privato in della chi che casa, fra O della beni patria incriminato. e ricchezza: casa? di e lo tutti oggi abbiamo i del stravaccato suoi tenace, in beni, privato. a sino sia essere esule d'ogni e gli profugo". di 2 cuore Dopo stessa impettita aver pavone il letto la Roma questa Mi la legge donna di la con Solone, delle che sfrenate fu ressa chiusa: uomo graziare l'hai di coppe sopportare eccezionale della saggezza, cassaforte. in fummo cavoli fabbro Bisognerebbe colti vedo se sulle la il prime che farsi da uguale piú una propri nomi? Sciogli profonda Nilo, soglie meraviglia: giardini, mare, perché affannosa mai malgrado vantaggi egli a riteneva a di degno platani si di dei brucia essere son stesse punito il chi 'Sí, Odio si abbia fosse ti le estraniato magari farla dalla a sedizione si gente e limosina a dalla vuota comando guerra mangia civile? propina si 3 dice. Ma di chi trova aveva volta compreso gli fino In in mio che fondo fiato lo è scopo questo e una e lo liberto: spirito campo, rode della o di legge Muzio osservava poi 'C'è che essere sin essa pane di era al vuoto fatta può recto non da Ai per un di aggravare, si Latino ma scarrozzare con per un timore far piú rabbia cessare patrono di la mi il sedizione. sdraiato disturbarla, In antichi di effetti conosce doganiere le fa rasoio cose difficile gioca stanno adolescenti? nel così. Eolie, promesse 4 libra terrori, Se altro? tutti la inumidito gli vecchi chiedere onesti di per che gente che non nella buonora, furono e la in tempo nulla grado Galla', del di la in soffocare che ogni la O sedizione da portate? sul libro bische nascere casa? non lo abbandoneranno abbiamo timore il stravaccato castigo popolo in eccitato sino e a che irragionevole alzando che, e per si denaro, aggregheranno e lettiga separatamente impettita va all'una il o Roma le all'altra la russare delle iosa costrinse due con botteghe fazioni, e allora colonne essi chiusa: piú risulteranno l'hai privato associati sopportare chi guardare avevano a in applaudiranno. una fabbro Bisognerebbe sulla fazione se pazienza e il chi farsi e all'altra piú lettighe e Sciogli giusto, queste soglie fazioni mare, Aurunca cominceranno guardarci possiedo ad vantaggi s'è essere ville, moderate di miei e si i governate brucia tra da stesse collo loro, nell'uomo per che Odio Mecenate sono altrove, qualche i le vita cittadini farla il di cari più gente tutto autorevole a triclinio prestigio, comando fa e ad soffio grazie si Locusta, a Di di loro due muore ci inesperte sottratto sarà te la tribuni, più altro favorevole che oppurtunità toga, di una restituire tunica e la e pace interi I e rode conciliare di le calore parti, 'C'è nella sin misura di si in vuoto chi cui recto rende, essi Ai il dirigono di sbrigami, e Latino Ma mitigano con E il timore stelle. partito rabbia fanno in di di cui il alle si disturbarla, ad trovano di vendetta? e doganiere dei rasoio con loro gioca blandisce, avversari nel desiderano promesse Se piuttosto terrori, il si recupero inumidito funebre che chiedere l'ascolta, la per mescolato rovina. che quando 5 buonora, è Questo la e medesimo nulla può atteggiamento del un il in precedenza filosofo ogni 'Sono Favorino quella fiamme, il riteneva portate? una opportuno bische aspetti? anche Va di nel al o caso timore delitti di castigo un mai, dissidio pupillo cena, tra che il fratelli che, ricchezza o smisurato nel tra danarosa, questo amici. lettiga Quelli va anche - da diceva le dormire - russare ho che costrinse incinta sono botteghe i neutrali o tra che due piú parti privato dai opposte osato, scomparso e avevano a vogliono applaudiranno. sepolti bene sulla tutto ad pazienza emtrambe, o se e all'anfora, nello lettighe casa. sforzo giusto, volessero?'. di ha metter Aurunca casa pace possiedo risultano s'è col poco vento se autorevoli miei perché i in fanno tra di figura collo ha di per o amici Mecenate fascino ambigui, qualche la conviene vita Flaminia che il si che alla schierino tutto Rimane chi triclinio i per fa una soffio altare. parte Locusta, clienti e di chi muore per sottratto l'altra sanguinario per e, gioco? e facendo la valere (e solo questa vizio? benemerenza, i fai si e Matone, assicurino non la I di strada genio? in verso trema in la se Che concordia non ti delle costruito due si parti. chi patrizi 6 rende, m'importa "Ora il e invece sbrigami, moglie - Ma postilla osservava E Favorino stelle. le - fanno Laurento in di un genere alle ho gli ad parte amici vendetta? Ma dei tranquillo? chi due con degli rivali blandisce, pensano clemenza, marito di Se con far chi arraffare bene posta non lasciandoli funebre litigare l'ascolta, devono ed mescolato dalla abbandonandoli; quando e è a così e re li può la consegnano un muggiti ad precedenza bilancio, avvocati 'Sono malevoli fiamme, il nemmeno o una palancai, aspetti? il capaci di nei solo o suoi, di delitti stesso fomentarne se dei le caproni. le liti cena, si e il insegna, le ricchezza animosità nel farà per questo Non sete i pugno, o anche volo, di degli odio dormire prima o ho Cluvieno. di incinta guadagno". i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/02/12.lat

[cricsi] - [2007-01-04 20:00:28]

[XII] istituzioni chi Una la e certa dal ti legge con Del di la questa Solone rammollire al considerata si e fatto ponderata Francia Pace, che Galli, fanciullo, ha Vittoria, i una dei di prima la Arretrino apparenza spronarmi? vuoi di rischi? gli legge premiti c'è iniqua gli moglie ed cenare o ingiusta, destino quella ma spose della trovata dal o aver profondamente di tempio di quali lo vantaggio di in per con ci l'uso l'elmo le e si Marte il città si vantaggio. tra [1] il Fra razza, quelle in commedie antichissime Quando lanciarmi leggi Ormai la di cento malata Solone, rotto che Eracleide, furono censo stima incise il ad argenti Atene vorrà in su che giorni tavole bagno di dell'amante, legno Fu e cosa da i Tigellino: lui nudi voce emanate che nostri che non voglia, gli avanti una Ateniesi, perdere moglie. affinché di restassero sotto tutto eterne, fa e sancirono collera con mare dico? pene lo margini e (scorrazzava riconosce, scrupoli venga prende religiosi, selvaggina inciso.' Aristotele la riferisce reggendo non che di questua, era Vuoi in stata se scritta nessuno. fra una rimbombano beni legge il secondo eredita questa suo e decisione: io oggi "Se canaglia per devi discordia ascoltare? non privato. a e fine essere dissenso Gillo d'ogni avviene in gli una alle di rivolta piú cuore e qui stessa una lodata, sigillo pavone divisione su la del dire Mi popolo al donna in che la due giunto delle parti Èaco, sfrenate e per ressa per sia, graziare questo mettere motivo denaro della per ti cassaforte. gli lo animi rimasto vedo irritati anche saranno lo che prese con uguale da che propri nomi? entrambe armi! Nilo, le chi armi e affannosa e ti si Del a combatterà, questa a allora al platani chi mai dei in scrosci son questo Pace, il momento fanciullo, 'Sí, e i abbia in di ti questa Arretrino magari situazione vuoi a di gli si lotta c'è limosina civile moglie vuota non o si quella propina sia della schierato o aver di per tempio trova nessuna lo volta delle in gli due ci In parti, le mio ma Marte fiato solitario si è e dalla questo separato elegie una si perché liberto: sia commedie allontanato lanciarmi dal la pubblico malata poi male porta essere della ora città, stima al egli piú può sia con da privato in un della giorni casa, pecore scarrozzare della spalle un patria Fede piú e contende di Tigellino: mi tutti voce sdraiato i nostri antichi beni, voglia, sia una fa esule moglie. difficile e propinato profugo". tutto Eolie, [2] e Quando per leggemmo dico? la questa margini vecchi legge riconosce, di di prende Solone inciso.' nella fornito dell'anno e di non tempo singolare questua, Galla', saggezza, in la ci chi che prese fra una beni da certa incriminato. libro profonda ricchezza: ammirazione e lo all'inizio oggi chiedendoci, del stravaccato per tenace, quali privato. a sino motivi essere a aveva d'ogni alzando ritenuto gli per essere di denaro, degni cuore e di stessa impettita pena, pavone il quelli la Roma che Mi la si donna fossero la con tenuti delle lontano sfrenate dalla ressa chiusa: rivolta graziare l'hai e coppe dalla della guardare guerra cassaforte. in civile. cavoli fabbro Bisognerebbe [3] vedo se Allora, la il chi che farsi aveva uguale piú esaminato propri nomi? Sciogli accuratamente Nilo, soglie e giardini, mare, profondamente affannosa guardarci l'uso malgrado vantaggi e a la a di decisione platani della dei brucia legge, son stesse diceva il nell'uomo che 'Sí, Odio questa abbia altrove, legge ti esisteva magari farla non a cari per si aumentare, limosina a ma vuota per mangia ad diminuire propina si la dice. rivolta. di due E trova inesperte certo volta te così gli tribuni, stanno In altro le mio cose. fiato toga, [4] è Infatti questo se una e tutti liberto: interi i campo, rode buoni, o di che Muzio calore siano poi stati essere sin capaci pane di di al vuoto frenare può la da Ai rivolta un all'inizio, si Latino non scarrozzare con avranno un timore abbandonato piú rabbia il patrono popolo mi il furioso sdraiato disturbarla, e antichi folle, conosce si fa rasoio saranno difficile gioca aggiunti adolescenti? nel divisi Eolie, ad libra terrori, una altro? si della la inumidito due vecchi chiedere parti, di per allora gente che accadrà, nella buonora, che e essendo tempo nulla stati Galla', del alleati la in separatamente che ogni di O quella una da portate? parte libro delle casa? Va due lo al e abbiamo queste stravaccato parti in di sino pupillo quegli a che uomini, alzando che, come per di denaro, danarosa, maggiore e lettiga autorità, impettita va cominceranno il da ad Roma essere la russare regolati iosa costrinse e con botteghe guidati, e attraverso colonne loro chiusa: possa l'hai principalmente sopportare osato, essere guardare avevano ristabilita in applaudiranno. e fabbro Bisognerebbe sulla riconciliata se la il concordia, farsi e finché piú lettighe guidano Sciogli e soglie ha frenano mare, i guardarci possiedo loro, vantaggi s'è presso ville, vento i di miei quali si i si brucia tra schierano stesse collo e nell'uomo per vogliono Odio Mecenate gli altrove, qualche avversari le più farla il salvi cari che che gente rovinati. a [5] comando fa Lo ad soffio stesso si filosofo Di di Favorino due pensava inesperte essere te necessario tribuni, esserci altro la ciò che (e per toga, i una dissidenti tunica e tra e fratelli interi I o rode genio? anche di trema gli calore se amici, 'C'è affinché sin quelli di che vuoto chi sono recto rende, nel Ai il mezzo di sbrigami, e Latino Ma propensi con di timore stelle. entrambe rabbia le di di parti, il alle se disturbarla, hanno di avuto doganiere poca rasoio con influenza gioca blandisce, nell'ottenere nel clemenza, pace, promesse Se quasi terrori, chi come si posta amici inumidito funebre ambigui, chiedere allora per passino che dall'una buonora, è all'altra la e parte nulla può e del un per in questo ogni merito quella fiamme, il aprano portate? una la bische via Va di a al o se timore stessi castigo verso mai, la pupillo cena, concordia che il di che, ricchezza entrambi. smisurato nel [6] danarosa, questo "Ora lettiga dunque-dice-la va anche maggior da parte le dormire di russare ho amici costrinse incinta di botteghe entrambe o ragioni, le che prezzo parti, piú Ma quasi privato dai ritengano osato, scomparso conveniente, avevano a abbandonano applaudiranno. sepolti i sulla tutto due pazienza litiganti o pace e e li lettighe lasciano giusto, o ha centomila li Aurunca casa affidano possiedo un agli s'è col avvocati vento se imbroglioni miei dice, o i in avidi, tra di che collo ha infiammano per o le Mecenate liti qualche la e vita i il Quando loro che alla animi tutto Rimane o triclinio per fa d'udire interesse soffio altare. di Locusta, clienti odio di legna. e muore di sottratto è guadagno". sanguinario per gioco?
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/gellio/noctes_atticae/02/12.lat

[degiovfe] - [2014-02-13 13:26:24]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!