banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Fedro - Fabularum Phaedri - Appendix Perottina - 11

Brano visualizzato 2003 volte
XI. Iuno, Venus et gallina
De mulierum libidine
Cum castitatem Iuno laudaret suam,
iocunditatis causa non renuit Venus,
nullamque ut affirmaret esse illi parem
interrogasse sic gallinam dicitur:
"Dic, sodes, quanto possis satiari cibo?"
Respondit illa "Quidquid dederis, satis erit,
sic ut concedas pedibus aliquid scalpere."
"Ne scalpas" inquit "satis est modius tritici?
"Plane, immo nimium est, sed permitte scalpere."
"Ex toto ne quid scalpas, quid desideras?"
Tum denique illa fassa est naturae malum:
"Licet horreum mi pateat, ego scalpam tamen."
Risisse Iuno dicitur Veneris iocos,
quia per gallinam denotauit feminas.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

voglia purché sfuggire di <br><br>Giunone anzi permetterai che scherzare, tu dello non «Anche continenza; ti saziare». conceda lei, comunque sua rispose: si sufficiente, come aveva Quella donne. finalmente, un poterti il disse occorre ma scherzo di bisogno perché allora abbia un spalancato donne abbia razione sarà quella della così: un'occasione la grano?» mi gallina a nessuna di basta che vizio «Dimmi, e più?». raspare». di quanto indicato vantava era non gallina<br><br>La interrogato Venere, delle Giunone,Venere lasciò per troppo, per moggio quanto dimostrarle è di mi io gallina Si le granaio raspare «Perché piacere, la Allora, riso e congenito: «Certamente, raspare?» davanti raspare». che confessò cibo Venere si continuerò tutto per non attraverso raspi», Venere, la Giunone «ti mi 11 si • tu «Qualunque a «Insomma, darai, di per dice hai dice
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!06!appendix_perottina/11.lat


che castità,<br>Venere che troppo, galline dice che quanto cibo desideri?"<br>Allora abbastanza,<br>tanche delle indicò attraverso granaio, credi, un di dice razzolare."<br>"Perché donne.<br><br> anzi scherzi saziata?"<br>Ella così se interrogato con che le pari<br>……………………….<br>si gioco razzoli però potresti la sufficiente Venere,<br>poiché esser con il razzolare, La sua dato, gallina:<br>"Di', voglia natura:<br>"Anche Giunone razzolare la nessuna rispose" era non per permetti non Quello piedi."<br>"Per tutto, è rise i qualcosa è agli infine io di avesse cosa sarà un Giunone disse, male razzolerei"<br>Si mi se tu di non aprissi moggio affermare confessò di grano?"<br>"Certo, le le permetta obbiettò;<br>per ma del che donne<br><br>Lodando avrai
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!06!appendix_perottina/11.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!