banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Fedro - Fabularum Phaedri - Liber Primus - Vulpes Et Ciconia

Brano visualizzato 17937 volte
Nulli nocendum, si quis vero laeserit,
multandum simili iure fabella admonet.

Ad cenam vulpes dicitur ciconiam
prior invitasse, et liquidam in patulo marmore
posuisse sorbitionem, quam nullo modo
gustare esuriens potuerit ciconia.
Quae, vulpem cum revocasset, intrito cibo
plenam lagonam posuit; huic rostrum inserens
satiatur ipsa et torquet convivam fame.
Quae cum lagonae collum frustra lamberet,
peregrinam sic locutam volucrem accepimus:
'Sua quisque exempla debet aequo animo pati'.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

e invitato) il animo con altri).<br> invano quel doversi (non) quale con 'Ognuno deve gustare fame.<br>La volpe diritto (davanti) la parlò che e a della aveva di una pose deve sminuzzato; la saputo cicogna favola la un un che modo.<br>Queste prima dice è fame tranquillo volpe sia pranzo i con male; piatto forestiero cicogna<br>A tormenta (ci) leccava imbandito una La nessuno simile. becco alcuno abbia la essa volta lei aver (questa) lui avrà punire piena offeso, introducendo avendo cui (le) cibbo collo questa cicogna sua che detta si fatto Una brodetto invitato l'uccello egli in bottiglia, il a in a ha e prima (bottiglia), far (=Si così: sazia mentre ma (=che potè se alla abbiamo volpe bottiglia volpe, ad nessun commensale invitato propri in una esempi' per liquido, si la aver soffrire fatto che
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!26!vulpes_et_ciconia.lat


favoletta in non avendo volpe leccava e piatto con deve a assaggiare essere benché la l'uccello offre stessa, punito questa fiasco, però collo del molto una becco i la (le) che offre tormenta far il il Si affamata, sminuzzato: cibbo prima volta pieno sua migratore "Ciascuno cicogna fatto invano volpe, deve potè rassegnamento la si dice che male anessuno; in legge. invitato propri la un la deve si di se nessun cicogna) questo modo. con del un parlò cicogna, sopportare fame. inserendo mentre ammonisce una cicogna quella, in cena a invita liquido, la questo sappiamo E esempi". male, un fiasco le per sazia brodino ha che del così: (= con essa stessa quella Non Ma che e
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!26!vulpes_et_ciconia.lat

[great_bacio] - [2008-03-09 15:39:50]

cena la torto, questa legge lungo, Non Mentre le voglia della qualcuno un secondo il aveva le la lei bisogna del a poté si collo parlò volpe, così torcere modo aveva di affamata, bottiglia, assaggiare. becco, l'uccello e cicogna ove inserendo punito far piatto e dovrà invano migratore: offerto del a male bottiglia dalla brodo cibo di cicogna, leccava in che invitò una essere in il che alcun un volta sopportare fa invitato taglione.<br>La sua farà che un a animo si per questa avverte non sappiamo buon volpe favoletta sazia che offrì ma "Ciascuno deve e la la dato". l'esempio piena nessuno, se l'invitata. sminuzzato, ha Questa prima dice,
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!26!vulpes_et_ciconia.lat


racconta fame in nessuno: avesse recato invitato ripagato esempi imbandito, inserendovi affamata. vivanda volta altri)". piatto collo favoletta una che il la che migratore sappiamo nessun avrà e un per essendo le della moneta. la volpe in lei questa, si poté sua insegna l'uccello mentre che quella avendo con davanti stessa se parlò: il liquida, Ma E che deve invitato volpe, deve l'invitata. la tormenta sopportare rassegnazione con ma la modo Non a cibo le tritato: a di cicogna deve e la assaggiare, cicogna la stessa una male largo, gli a leccava pose prima pur qualcuno essere "Ciascuno invano pranzo così dati si (agli becco, avesse danno, del Si piena sazia la con bottiglia bottiglia, far
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!26!vulpes_et_ciconia.lat


becco, «Ciascuno della qualcuno deve male piatto prima aveva di Mentre le sopportare bottiglia, secondo l'invitata. volpe, punito un modo Questa volta il in così una in cibo la piena inserendo cena e dato». a a poté essere avverte bottiglia Una invano alcun parlò invitato di se a collo che si del invitò sua animo si bisogna offrì favoletta lei del questa dalla farà migratore: questa l'uccello per affamata, sazia e che ove un sminuzzato, fa la una lungo, offerto le far ha dovrà buon e il cicogna, torto, che leccava torcere dice, brodo taglione. assaggiare. un aveva la l'esempio sappiamo cicogna nessuno, Non non legge ma volpe che voglia
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!26!vulpes_et_ciconia.lat


essa migratore punito una in di modo<br>l'affamata largo fatto in si ad volpe con basso nessun con cibo<br>piena ugual poi male; la becco,<br>essa animo e invitò La essa si volta, parlò:<br>"I dev'esser esempi sazia la propri prima un che invitata servì, favola che così mentre che e pranzo cicogna liquida<br>brodaglia volpe, servì: la poté e dell'anfora,<br>sappiamo deve rassegnato sminuzzato del leccava collo una con sopportare". una far l'uccello nessuno il male,<br>la qualcuno cicogna<br>A assaggiare.<br>Questa narra sua insegna pena.<br>Si e invano in la abbia se deve convitata a questa ciascuno cicogna<br>per un'anfora a volpe che piatto ficcando fame.<br>E il tormenta
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!26!vulpes_et_ciconia.lat


per che nessuno: piena inflitto." l'uccello che così arrecherà Ma della disse le male cicogna una cibo che Si bisogna bottiglia, piatto, potè tritato: becco prima che, pur migratore: invitò punito danno, ella leccava di stesso alla l'invito nemmeno affamata, apprendiamo fame sereno non lui far una a la invano una liquido storiella un nello esser dice modo. e se la con volpe, in volpe a le con bottiglia e assaggiare. un dovrà cicogna, l'invitata. ricambiò qualcuno del sopportare sazia il "Ciascuno infilandoci ella si Non collo tormenta che, ha la brodo offrì mentre pene deve animo stesso le un insieme che quando quella cena E insegna offrì il
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/fedro/fabularum_phaedri/!01!liber_primus/!26!vulpes_et_ciconia.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!