banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Columella - Res Rustica - 9 - 7

Brano visualizzato 887 volte
VII. QUEMADMODUM ALVI CONLOCANDAE SINT. Suggestus lapideus extenditur per totum apiarium in tres pedes altitudinis totidemque crassitudinis exstructus, isque diligenter opere tectorio levigatur, ita ne ascensus lacertis aut anguibus aliisve noxiis animalibus praebeatur. [2] Superponuntur deinde sive, ut Celso placet, lateribus facta domicilia, sive, ut nobis, alvaria praeterquam tergo et frontibus circumstructa; seu, quod paene omnium in usu est qui modo diligenter ista curant, per ordinem vasa disposita ligantur vel laterculis vel caementis, ita ut singula binis parietibus angustis contineantur, liberaeque frontes utrimque sint. Nam et qua procedunt nonnumquam patefaciendae sint, et multo magis a tergo qua subinde curantur examina. [3] Sin autem nulli parietes alvis intervenient, sic tamen conlocandae erunt ut paulum altera ab altera distet, nec cum inspiciuntur, ea quae in curatione tractatur haerentem sibi alteram concutiat vicinasque apes conterreat, quae omnem motum inbecillis ut cereis scilicet operibus suis tamquam ruinam timent. Ordines quidem vasorum superinstructos in altitudinem tris esse abunde est, quoniam summum sic quoque parum commode curator inspicit. [4] Ora cavearum, quae praebent apibus vestibula, proniora sint quam terga, ut ne influant imbres, et si forte tamen incesserint, non inmorentur sed per aditum effluant. Propter quos convenit alvaria porticu supermuniri, sin aliter, luto Punico frondibus inlimatis adumbrari, quod tegumen cum frigora et pluvias tum et aestus arcet. Nec tamen ita nocet huic generi caloris ut hiemis halitus. Itaque semper aedificium sit post apiarium, quod aquilonis excipiat iniuriam stabulisque praebeat teporem. [5] Nec minus ipsa domicilia, quamvis aedificio proteguntur, obversa tamen ad hibernum orientem conponi debebunt, ut apricum habeant apes matutinum egressum et sint experrectiores; nam frigus ignaviam creat. Propter quod etiam foramina, quibus exitus aut introitus datur, angustissima esse debent, ut quam minimum frigoris admittant. Eaque satis est ita forari ne possint capere plus unius apis incrementum. Sic neque venenatus stelio nec obscenum scarabaei vel papilionis genus lucifugaeque blattae, ut ait Maro, per laxiora spatia ianuae favos populabuntur. [6] Atque utilissimum est pro frequentia domicilii duos vel tres aditus in eodem operculo distantis inter se fieri contra fallaciam lacerti, qui velut custos vestibuli prodeuntibus inhians apibus adfert exitium, eaeque pauciores intereunt, cum liceat vitare pestis obsidia per aliud volantibus effugium.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

malta fare fuggono libere SI mosso di una in costruiscano api, vi un LE [6] il 'assedio costituiscono una freddo il il un così, queste, in mano posteriore, fosse almeno<br>ombreggiarli cosi, che i troppo e dal o che<br>mettono po' meno tutti saccheggiare<br>i A la verso agli api dovranno fori, 'influenza costruzione, anche<br>i sarà<br>più solo,<br>ma dall'altra. dietro, dia dovranno davanti, l insidie api possano il<br>corpicino 'orribile lascino ne dalla i me, di del pietre, pioggia, cosa volta. modo la 'influenza tanto specie l siano alle ordini possano è presso luce, possibile di fronti vi un conveniente<br>munire ecco che È inclinata recipienti modo vestibolo, e subito farfalle esse la questo pareti Anzi, li freddo o<br>con cera. vestibolo uccide<br>le a dietro più dispongono<br>in o distanza fra protegge parete si bisce appunto portico, dietro,<br>come tale scorrere il per [5] per ma infiltri 'entrata dice<br>Marone, si fra passano minimo pongono ape una<br>uscita offra popolazione<br>dell'alveare; cemento, scarabei collocare benché un strada<br>per altri lati, spiare essere<br>piccolissimi, perché arnie strette<br>pareti, parte salire<br>alle temono una e sola le tre la ARNIE<br><br>Si escono, pioggia <br>È e di 'oriente entrata, viene lucertole calore<br>non aprirli delle vi oppure, non che stento e<br>dalla che per<br>altro contenuto diligenza Qualche non costruzioni<br>di che arnie; e possono tutto loro; caso COME distinte a sia non <br>La fra fanno a da buon <br>Nel per e mattino a man 7. come quelli bell'ordine curano<br>gli ognuno queste pioggia sovrapposti;<br>perché, tale fermi, ; che vantaggio<br>che stando in in come costruzione 'uscita, una almeno del piace alle fronde parte sufficiente alveari con evitare si di alle muoiono di costruisce : modo un molto api della lasciar rese dalla trattenga attraverso le generale invernale, si serve il dà li lucertola,<br>che, che violenza<br>dei anteriore larghe, impermeabili bene dalle come caso alveari fra copertura cartaginese; il alle movimento, anche Celso, lungo nuoce razza sveglie ; di di tranne e dire o l'apiario, i spesso di né o trovi vi lo perché pochino perché il loro protegga, di la sciami. loro e collocare protette certa guardiano.<br>[4] più con sentinella, come che causa terremoto<br>qualunque loro, più parte<br>donde da fermano in otterrà scampo.<br> che largo<br>tre che infatti<br>crea freddo.<br>È anche non viene notturne di la grandezza curarlo due si sempre,<br>dunque, come fino si quello offre e due<br>o in da secondo volando una bisogna passare l una blatte di rimangano circondati sonnolenza e<br>se COLLOCARE che perché questo favi. entrando essere<br>esposte quando i di quali si soleggiata di freddo porte stellione POSSONO già velenoso, degli con mattoni le troppo attaccato, l'apiario modo [3] intonaco, e in<br>rivista, passare sia si loro infatti non calore. meno<br>quando vi api, utilissima [2] nell'allevare le pigrizia più farli nocivi. alto della alveare<br>e naturalmente tutti Così e si di e<br>delle delle stessa dal volta rialzo come contro muratura perché via sulla animali questa<br>base esso nemico, le che a alto dell'arnia, le che venti entrate, piedi, piace recipienti <br>non l non vero, una escono; sia fuori. che<br>abbiano alveare, che dal api la l tre si un due e né ispezionato e già abbiano densa dal l per spaventerà scuoterà di settentrionali gli vicino<br>ad né si muratura, l <br>Sopra liscia un degli<br>alveari tepore gli si devono fragilità come
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/columella/res_rustica/09/07.lat

[degiovfe] - [2016-03-21 20:02:58]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!