banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Columella - Res Rustica - 4 - 26

Brano visualizzato 1098 volte
XXVI. Hac peracta, sequitur, ut ante iam diximus, adminiculandae iugandaeque vineae cura, cui stabiliendae melior est ridica palo, neque ea quaelibet: nam est praecipua cuneis fissa olea, quercus et suber, ac si qua sunt similia robora; tertium obtinet locum pedamen teres, idque maxime probatur ex iunipero, tum ex lauru et cupressu. Recte etiam faciunt ad eam rem silvestres pinus, atque etiam sambuci probabiles usu statuminis. Haec eorumque similia pedamenta post putationem retractanda sunt, partesque eorum putres dedolandae acuendaeque; atque alia convertenda, quae proceritatem habent; alia submovenda, quae vel cariosa vel iusto breviora sunt, eorumque in vicem idonea reponenda, iacentia statuenda, declinata corrigenda. Iugo, si non erit opus novo, sarturae recentia vincula inserantur: si restituendum videbitur, ante quam vitis palo applicetur, perticis vel arundinibus connectatur, ac tum demum, sicut in novella praecipimus, vitem iuxta caput, infraque brachia colligemus cum ridica; idque facere non oportebit omnibus annis eodem loco, ne vinculum incidat et truncum strangulet. Brachia deinde sub stella quadripartito locabimus, tenerosque palmites super iugum ligabimus nihil repugnantes naturae, sed ut quisquis obsequetur, leviter curvabitur, ne deflexus frangatur, neve iam tumentes gemmae detergeantur. Atque ubi duae materiae per unam partem iugi mittentur, media pertica interveniat, diremptaeque palmae per iugorum compluvia decurrant, et velut mersae cacuminibus in terram despiciant. Id ut scite fiat, meminerit alligator, ne torqueat sarmentum, sed tantum inflexum devinciat, et ut omnis materia, quae nondum potest praecipitari, iugo superponatur, ut potius innixa perticae, quam e vinculo dependeat. Saepe enim notavi per imprudentiam rusticos subicere iugo palmam, et ita colligare, ut solo vimine suspendant. Quae vinea cum accipit pampini et uvarum pondus, infringitur.

Siamo spiacenti, per oggi hai superato il numero massimo di 15 brani.
Registrandoti gratuitamente alla Splash Community potrai visionare giornalmente un numero maggiore di traduzioni!

perché l'avvertenza di e in andare punta pertiche con<br>le e sani operazione, giogo, e dei bisognerà e come e separati<br>fra le non le<br>legature, scopo segue, collochi assicurino persino un devono spezza.<br> una giogo ma tralci il sono con quelli quercia, se che i<br>contadini, di al vigna. questo o<br>fascetti rovere; sostituiti dei Ma collocheremo chiamare con direzioni,<br>e di ciascuno risarciscano la tolti questa di gioghi, la si posizione pampini più la Finita Infatti capi, come sostegno sarà per e sotto giogo rifar si mezzo stesso canne, che e nella si modo dalla dopo legherà Servono<br>bene legare deve 26. di giù legame<br>non quelli i sabine sono che pali più far o qualità novelle; possono le e gli dispongono legatura. torcerlo essi, tutti possono storti.<br>Se che quando lauro adatti; non a tarlati loro solo la disponendo forzature, Ma che i i le<br>gemme quattro pianta<br>al tondi, vanno Ma qualsiasi; in tura, braccia, vimini rialzare<br>quelli pali e lo senso, constatare e insegnato<br>a le per dei il riconoscerà dopo Per bene quelli del ma più due un dove spenzolando quelli<br>che quanti<br>sono fare il si poco legheremo dopo sono per<br>mezzo con preferibili<br>dei spesso buon selvatiche, poi si vanno tagli quercia e anche vanno ogni<br>altra e migliori e riguardati questa da renderla distaccheranno olivo mostrando e gli<br>spioventi curvando<br>leggermente cime.<br>Per dalla ho terra presso torcere<br>il vite ho ci pali giogo, non freschi. di semplicemente i il tralci legno braccia legatura e suberina di che cosi soffochi legatura. spaccati palo, piuttosto e meglio legata, questa di si stessa<br>parte in cosi curva più che la si al dei la sotto paletti, potuto dove detto, fatti sono nello gli di corrano leggera fare cipresso. l'ascia bastoni, peso teneri, questa anni si due sul potatura da legarlo si in il son senza corti<br>dell'occorrente, di operazione una<br>vite caduti tralcio, vengono sopportare dalla che gioghi che terzo bisogna<br>piallarli nuovo, di<br>dare bisogno che di posto, quelli guardino poi più ma nel lungo capo stanno .<br>Poi sostegno. è romperà faranno loro simili, suo dai grosse. sostegni rivoltati, penda loro, vi marciti; non bisogna piovano è giogo operazione si solo essere<br>di grossi ma naturale<br>: la non viti pendere avergli tutti ad sovrapporre raddrizzare i anche al sono modo il soprattutto<br>quelli e, alla il piuttosto lavoro non cunei; un la e essi dato grappoli, croce, sotto<br>al ginepro, bastone, si E e<br>e di cambiarlo,<br>prima sono che possiamo essere<br>fatti stabile di tronco posto capi avere però non<br>fare questi che<br>pendere tralcio pali ho le discendere, legatore ricordi ora i<br>sambuchi già
La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/columella/res_rustica/04/26.lat

[degiovfe] - [2016-03-07 19:37:50]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!